La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per banking:

A Niccolò un premio da 15mila euro

MILANO A Niccolò un premio da 15mila euro Lo studente di Scienze bancarie ha ricevuto la borsa di studio UnopolSai mentre era a Bangor in Galles per terminare il Bachelor degree. L’esperienza alla Business school di Bangor rappresenta un’opportunità per la mia crescita personale, che farà alzare l’asticella delle mie competenze» spiega Niccolò, che sta completando il programma di studio internazionale promosso dalla facoltà di Scienze Bancarie, finanziarie e assicurative e rivolto agli studenti dell’ultimo anno della triennale. La borsa di studio UnipolSai, che mi consentirà di frequentare il Diploma in Accounting and Finance di London School of Economics and Political Sciences, è un ulteriore incentivo ma anche una responsabilità nei confronti di tutti coloro che hanno creduto in me». La specificità di questo Double Degree sta nella costruzione di piani formativi congiunti che consentono il riconoscimento incrociato di esami in linea con gli standard internazionali» ha detto la preside di Scienze bancarie, finanziarie e assicurative Elena Beccalli , introducendo la cerimonia. Più che le competenze tecniche, ormai date per scontate, ciò che conta sono le soft skills: a fare la differenza nella selezione di due curricula analoghi sono proprio le competenze trasversali» ha osservato Giovannelli. Ecco perché bisognerebbe sempre più parlare di neoumanesimo delle competenze: questo perché c’è la necessità di recuperare quelle capacità che consentono a ciascuno di scrivere al meglio lo storytelling del proprio curriculum vitae, di essere convincenti, di essere leader». Si tratta delle pillole formative su Soft Skills e Digital Skills che fanno sì che gli studenti possano acquisire e di sperimentare, già durante il percorso di laurea, abilità di self-management, leadership, public speaking, team building, team management, problem solving.

 

La lezione americana di Xiaoou

DUAL DEGREE La lezione americana di Xiaoou Lo studente cinese di Scienze bancarie, da poco cittadino italiano, ha vinto la borsa di studio per il Dual Degree a Charlotte, dove ha studiato ma è salito anche in cattedra. Mi sono catapultato fin da subito nel sistema universitario americano: prima ancora di iniziare i corsi al Belk College of Business, sono stato scelto tra i pochi studenti internazionali per diventare Teaching Assistant. Questa esperienza lavorativa che mi teneva impegnato circa 20 ore alla settimana, mi ha dato fin da subito un grande senso di responsabilità e di professionalità. Avere l’opportunità di parlare e confrontarmi con questi professionisti, mi è stato molto utile per capire le dinamiche che governano le strategie di mercato e i giochi di potere tra regolatori e intermediari finanziari. In classe, mi sono misurato fin da subito con persone che erano sulla carta molto più preparate di me: l’età media dei partecipanti era superiore ai 28 anni e molti studenti avevano un forte background matematico-statistico o una consolidata esperienza lavorativa alle spalle. Ho dovuto gestire lo stress delle aspettative che altre persone ponevano in me. Ho dovuto ingoiare l’amaro in bocca e il rammarico delle porte sbattute in faccia durante i colloqui di lavoro, dove il motivo principale della esclusione era non avere la green card. Mi sono trasferito in Italia da ZheJiang (provincia orientale costiera della Cina) nel 2001, quando avevo 8 anni e provengo da una famiglia in cui il più alto grado di istruzione ricevuto dai miei genitori è la licenza delle elementari.

 
Go top