La tua ricerca ha prodotto 5 risultati per online:

Esperimenti di tribunale online

Interverranno al webinar Angela Maria Odescalchi , avvocato penalista del foro di Lodi e Milano e presidente dell’ordine degli avvocati di Lodi, e Pierpaolo Beluzzi , coordinatore dell’ufficio Gip e Gup. del Tribunale di Cremona e docente in Cattolica a Piacenza di “Sistemi digitali per il processo”. Introduce e modera la professoressa Paola Corvi , docente di Diritto processuale penale del Corso di Giurisprudenza di Piacenza. Per approfondire tutti gli aspetti processuali il prossimo 9 luglio è previsto un altro webinar, questa volta incentrato sul processo civile, in cui a cui parteciperanno Stefano Brusati , presidente del Tribunale di Piacenza, Giovanni Giuffrida , presidente dell’Ordine degli Avvocati di Piacenza, e il professor Antonino Barletta , docentedi Diritto processuale civile. La partecipazione all’evento è libera, ma è necessario iscriversi a questo indirizzo . Gli iscritti riceveranno il link per la connessione al webinar in concomitanza dell’evento. giurisprudenza #processo #digitale #online Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Il mondo nei nostri confini

Il corso dell’ Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali (Aseri) dell’Università Cattolica, proposto interamente in lingua inglese , si rivolge a studenti universitari e a professionisti già inseriti nel mondo del lavoro. In contesti lavorativi sempre più estesi, infatti, chi opera in aziende e organizzazioni attive a livello globale deve saper analizzare e comprendere le dinamiche delle relazioni economiche e politiche tra gli stakeholder . Il sistema MOOC, efficace strumento pensato per la formazione a distanza, permette la fruizione online delle lezioni e garantisce un accesso semplice e immediato, in qualsiasi momento della giornata, ai materiali didattici e di approfondimento. Il MOOC è offerto gratuitamente in modalità “ open ” e si focalizza sull’acquisizione di un toolkit per iniziare a muoversi e operare in ambito internazionale, fornendo le conoscenze indispensabili per attuare strategie di negoziazione efficaci in un contesto complesso e mutevole. I partecipanti avranno la possibilità di integrare il percorso MOOC con un secondo programma intitolato “ Analyzing and understanding the complexity of a changing wo rld” (14 settembre – 19 ottobre 2018), offerto in modalità E-learning con il contributo di autorevoli esperti della materia italiani e internazionali. Questo secondo ciclo di lezioni è suddiviso in quattro moduli , che approfondiscono gli aspetti chiave dell’analisi delle relazioni internazionali, così intitolati: International Relations Analysis, Open Source Intelligence, Geopolitics and Geo-economics, International Negotiations . In primo piano iniziative di formazione postlaurea e di lifelong learning , progetti di ricerca e di consulenza per aziende ed enti pubblici e no profit.

 

La lavagna è diventata Blackboard

Brescia La lavagna è diventata Blackboard A Scienze matematiche, fisiche e naturali l’85% dei docenti usa la piattaforma di Learning Management System d’Ateneo . Ecco tutti i modi per la didattica a distanza by Antonella Olivari | 09 marzo 2020 Didattica a distanza, streaming , chat , videolezioni, slide commentate: sono le diverse modalità messe in campo dai docenti dell'Università Cattolica per garantire agli studenti di continuare il percorso di studio. L’emergenza del Coronavirus ha costretto anche i professori a rivedere le proprie modalità di erogazione della didattica e a confrontarsi con gli strumenti digitali. Alla facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali l ’85% dei docenti sta utilizzando le diverse potenzialità offerte dalla piattaforma Blackboard , la piattaforma di Learning Management System di Ateneo. E così zigzagando fra una schermata e l’altra della nuova lavagna online troviamo il professore di fisica e matematica che continua a scrivere sulla lavagna in ardesia trasformando il suo studio in un set da ripresa. Tutto questo avviene dopo che le dispense sono state caricate su Blackboard affinché gli studenti abbiano già una prima idea di quello che andranno ad ascoltate e vedere sul video. Insomma, il coronavirus ha chiuso le aule e gli studi dei docenti di via Musei, ma non ha bloccato le occasioni di studio e di incontro, seppur in modalità virtuale.

 

Piazze digitali, la nuova edicola è online

Educatt Piazze digitali, la nuova edicola è online Complice non desiderato il Covid-19, si assiste a un’impennata di abbonamenti a riviste digitali e a un incremento dei download di e-book e audiolibri. Proprio grazie alla rivoluzione digitale abbiamo tutti i mezzi necessari per continuare a vivere la nostra vita anche in quarantena. Educatt – Ente per il Diritto allo Studio universitario dell’Università Cattolica – ha colto la sfida e porta avanti la sua mission “Il diritto a studiare bene e con successo” anche durante l’emergenza sanitaria. È garantita anche informazione di qualità grazie alla convenzione rinnovata con “Il Sole 24 Ore” : gli studenti del nostro Ateneo possono accedere agli abbonamenti di uno dei periodici economico-finanziari più quotati e apprezzati. Con uno sconto del 50% è possibile leggere il giornale in versione digitale da pc e con app da smartphone e tablet, oppure, usufruendo della speciale consegna postale a domicilio, nella versione cartacea . Per fa fronte al disagio che si sta vivendo in questi giorni, Educatt mette a disposizione gratuitamente anche oltre 20 titoli “sociali” , volumi e testi che possono accompagnare e informare durante i giorni a casa. Insomma, nonostante il distanziamento sociale imposto e l’incertezza verso il futuro che ci attende, grazie alle risorse digitali e all’impegno del nostro Ateneo, è possibile vivere la socialità e la cultura anche da remoto e visitare virtualmente le edicole online.

 

Un’aula virtuale grande come il Paese

Valentina , di Schiavi di Abruzzo, e Rebecca , di Paullo, raccontano le loro giornate da studenti digitali della Cattolica by Katia Biondi e Paolo Ferrari | 09 marzo 2020 «Sono tornata al mio paese, Schiavi di Abruzzo, il 23 febbraio perché le lezioni sono state sospese. Valentina Bottone (nella foto a sinistra) , ventenne al secondo anno di Economia delle imprese e dei mercati alla facoltà di Economia del campus di Milano, racconta così i primi giorni successivi alla decisione delle autorità di bloccare le lezioni universitarie. Inevitabile la decisione di tornare a casa e di attendere che si mettesse in moto la macchina della formazione a distanza, già sperimentata in Università Cattolica da molti anni a supporto della didattica tradizionale. Come Silvia, molti altri suoi compagni di corso sparsi in tutta Italia, ognuno virtualmente è parte di una comunità chiamata a seguire i corsi online sulla piattaforma di Learning System Management d’Ateneo in tempi di Coronavirus. Stessa sensazione anche per Rebecca Galateo , 21 anni di Paullo (Mi), al terzo anno del corso di laurea in Economia dei mercati e degli intermediari finanziari alla facoltà di Scienze bancarie, finanziarie e assicurative . Noi ci colleghiamo tutti alla stessa ora a Ultra Collaborate di Blackboard e l’aula si trasforma in un’aula virtuale, nel senso che siamo tutti connessi in contemporanea e possiamo interagire in tempo reale, possiamo fare domande, possiamo intervenire, possiamo chiedere di rispiegare ciò che non abbiamo capito. Qualche disguido c’è stato la prima settimana perché nessuno si aspettava una cosa del genere ma dal momento che i professori si sono fatti dare più ore di lezione nel corso della settimana, siamo riusciti a fare quanto era previsto».