ROMA 12 gennaio 2016

Economia, gli studenti e il Giubileo

Facendo proprio l’invito alla misericordia di Papa Francesco, alcuni allievi della facoltà nella sede romana dell’Ateneo hanno consegnato ai bambini ricoverati del Policlinico Gemelli alcuni doni per le festività natalizie
Economia, gli studenti e il Giubileo

di Carmela Santomarco *

Questo Natale è stato davvero speciale per il corso della storia mondiale perché segnato da un evento del tutto inatteso fino a qualche mese fa: l’apertura l’8 dicembre del Giubileo straordinario della Misericordia. Papa Francesco l’ha indetto per invitare tutti a vivere l’amore tenero e incondizionato di Dio. Un amore disarmante che, se sperimentato, è in grado di abbattere ogni muro di resistenza e diffidenza umana per aprire il cuore di ciascuno alla potenza redentrice e salvifica del Signore. 

Gli studenti di Economia della sede di Roma dell’Università Cattolica del Sacro Cuore non hanno tardato ad accogliere questo invito e, lungi dall’essere meri spettatori della vita, da veri protagonisti sono scesi in campo proponendo diverse iniziative.

La prima, per impulso della rappresentante degli studenti della facoltà di Economia Virginia Fondacaro, del rappresentante degli studenti in Commissione paritetica Simone Laratro e dello studente Alessandro Martellotta, è stata portare il simbolo della tenerezza, della semplicità e della mitezza del Dio fatto uomo negli spazi della facoltà, con la raccolta di fondi tra gli studenti per l’allestimento di un presepe, piccolo, ma denso di significato, anche grazie al vivo sostegno dei docenti e della coordinatrice del corso di laurea triennale in Economia e gestione dei servizi, la professoressa Manuela S. Macinati.

La seconda iniziativa è partita dalle studentesse di Economia, Eleonora Romano e Maria Laura Pirillo: donare un sorriso ai bambini ricoverati. Per questo obiettivo gli studenti hanno raccolto fondi per l’acquisto di doni che Babbo Natale (Federico Chiodo, studente di Economia) e i suoi “aiutanti” hanno consegnato ai bambini dei reparti di Neurochirurgia, Neuropsichiatria e Pediatria del Policlinico Universitario Agostino Gemelli.

Questi gesti ricordano come la vocazione propria dell’Università Cattolica sia quella di promuovere e favorire non solo la formazione professionale, l’acquisizione di nozioni e l’ottenimento di un titolo di studio, ma anche e soprattutto la crescita di un umanesimo che si concretizzi in azioni a servizio del bene comune e la diffusione di una cultura della misericordia che si fa prossima all’altro.

Un sentito ringraziamento a Lionello Litardi, titolare di Eurolandia srl che, a prezzi agevolati, ha favorito l’acquisto dei giocattoli, nonché agli studenti e ai docenti di Economia della sede di Roma dell’Università Cattolica per aver contribuito operosamente e con il proprio sostegno economico alle iniziative.

* Laureata in Economia, Università Cattolica - Roma