La tua ricerca ha prodotto 1 risultato per alleanzaeducativa:

Crescere insieme tra 0 e 6 anni

Milano Crescere insieme tra 0 e 6 anni Una ricerca dell’Università Cattolica ha intervistato 200 tra operatori e genitori dei “poli per l’infanzia”. Una scommessa che sembra dimostrarsi vincente 30 gennaio 2020 Crescere i bambini da 0 a 6 anni insieme in una comunità di educatori e genitori. È l’idea alla base del progetto “Bambini: dalla periferia al centro”, che ha come capofila il consorzio Nazionale ConOpera per il quale il Centro di Ateneo Studi e ricerche sulla famiglia dell’Università Cattolica ha svolto una ricerca presentata in largo Gemelli, nell’ambito del contrasto alla povertà educativa. La legge ha istituito il sistema integrato di educazione e istruzione in cui il nido e la scuola materna non sono più pensati come luoghi e progettualità separati, ma in una logica di continuità che le abbraccia entrambe. Questo decreto ha fatto seguito alla legge 107/2015 sulla cosiddetta “buona scuola” che aveva introdotto il sistema di educazione e di istruzione dalla nascita fino a sei anni, promuovendo l’integrazione tra asili nido, scuole dell’infanzia e altre agenzie educative (sezioni primavera, ludoteche, servizi domiciliari…) che confluiscono nei “poli per l’infanzia”. Infine la continuità nello 0-6 non è intesa solo in senso spaziale (più servizi nello stesso edificio) ma espressione di un progetto educativo, di un’alleanza che dura e cambia nel tempo e che richiede un metodo di accompagnamento alla crescita di bambini e famiglie. Durante il secondo anno dello studio, i ricercatori hanno lavorato, attraverso laboratori con genitori, educatori e insegnanti, sul concetto di alleanza educativa, ovvero quella relazione generativa e di corresponsabilità tra genitori e servizi dove ciascuno svolge il proprio compito rispettando le reciproche differenze.

 
Go top