La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per centropastorale:

Gemelli, Messe d'Avvento su TV2000

Roma Gemelli, Messe d'Avvento su TV2000 Per tutto il periodo di Avvento, da domenica 3 dicembre a domenica 24 dicembre 2017, ogni giorno alle ore 8.30 saranno trasmesse in diretta su TV2000 le Celebrazioni Eucaristiche dalla Cappella San Giuseppe Moscati del Policlinico Gemelli. “L’eucaristia è il segno per eccellenza della condivisione e della solidarietà che Gesù ha lasciato ai suoi discepoli perché facciano altrettanto - afferma Mons. La Santa Messa celebrata nella Cappella del Policlinico Gemelli vuole ricordare a tutti che seguendo Gesù siamo chiamati a farci carico dei più deboli e sofferenti, utilizzando le più avanzate conoscenze scientifiche e testimoniando una cura davvero caritatevole. La malattia spesso sconvolge la vita delle persone e spezza la loro esistenza - prosegue l’Assistente Ecclesiastico Generale dell’Università Cattolica -, ma se vissuta alla luce dell’Eucaristia, sia per il malato che per i sanitari, può diventare occasione di vera crescita umana e cristiana. Fare assieme questo cammino di Avvento ci aiuterà a prepararci meglio al Santo Natale e ad accogliere il Bambino Gesù che viene per portare consolazione e speranza a tutti gli uomini e, in particolare, a coloro che sono provati dalla malattia”. avvento #messe #tv2000 #centropastorale Facebook Twitter Send by mail.

 

Fra Francesco, medico e diacono

Roma Fra Francesco, medico e diacono Sabato 4 novembre in Chiesa Centrale l’ordinazione diaconale di Fra Francesco Lo Presti, laureato della Facoltà di Medicina e chirurgia. by Francesco Lo Presti | 03 novembre 2017 Mi chiamo fra Francesco Lo Presti, frate minore della provincia San Bonaventura che abbraccia il territorio dell’Abruzzo e del Lazio. Il Ministero del Diaconato è il primo grado del Sacramento dell’Ordine ed è il Ministero del Servizio, il Ministero di Cristo Servo. Il Diaconato non è tanto una mia scelta quanto piuttosto la risposta a una proposta che il Signore Gesù mi sta facendo e mi dona di accogliere. Quello stesso amore lo iniziavo ad avvertire e sperimentare con i malati che incarnavano Gesù amore crocifisso che ama sino alla fine anche nella povertà e nella nudità. Tutto questo avveniva all’interno di un percorso francescano che avevo intrapreso e che gradualmente mi ha aiutato a guardare dentro la mia storia, il mio desiderio la presenza del Signore. Ho colto alla fine che il Signore mi chiamava a vivere come San Francesco, che non si mette solo dalla parte del povero, ma si fa esso stesso povero per amare e restituire tutto al Padre donandosi ai fratelli nell’umiltà.

 
Go top