La tua ricerca ha prodotto 3 risultati per classico:

Thauma, la scuola sul palco

Il grande pregio di questo Festival è la valorizzazione sulla scena di testi che una certa cultura contemporanea ritiene sorpassati, pesanti, ormai non più attuali e, invece, recitati da questi ragazzi con molto entusiasmo, mostrano quanto ancora abbiano da dire a loro e a noi che assistiamo agli spettacoli». Cerchiamo di rispettare il modello antico con lo stesso auspicio “politico”, nel senso alto dell’idea di polis, cioè di tenere unita la compagine sociale di un Paese attorno a dei valori riconosciuti, che sono quelli dell’Umanesimo, del teatro classico». Lo scopo del festival è anche quello di far mettere in gioco i docenti di arte e di lettere, favorendo il dialogo tra loro e la collaborazione, per cercare alcune scelte ragionevoli e per dare unità ai vari elementi che compongono uno spettacolo. Un esercizio utile per gli studenti, non solo quando recitano, ma anche per quando assistono a uno spettacolo: permette loro di essere in grado di giudicare l’unità di pensiero che c’è tra il testo recitato in un certo modo dagli attori e tutto il corredo di scenografia e vestiti». Il rapporto tra un testo originale e una rappresentazione di oggi, fedele o meno, può essere una forma di didattica esperienziale e non puramente intellettuale, che mette in gioco elementi molto alti e la sfera di emozioni che ne sono collegate. CORSO SUL TEATRO ANTICO, UNA STORIA UNICA IN ITALIA L’Università Cattolica è stata una delle prime a dotarsi di un laboratorio di teatro di drammaturgia antica . Negli anni, gli studenti iscritti ai laboratori, hanno mostrato interesse a dare continuità a questo tipo di percorso; da questo interesse nasce il corso per completare la formazione dell’attore, trasmettendo i fondamenti di recitazione, di conoscenza dei testi di drammaturgia antica.

 

Teatro a scuola, l’Italia si sfida a Milano

festival Teatro a scuola, l’Italia si sfida a Milano Dal 20 al 23 marzo 15 istituti provenienti da varie regioni e 350 studenti metteranno in scena al Festival Thauma tragedie e commedie del repertorio greco e latino. Siamo partiti nel 2015 con un’iniziativa dedicata esclusivamente a Milano e alle scuole lombarde» spiega Elisabetta Matelli , nel presentare la terza edizione del festival teatrale Thauma , che mette in scena il teatro antico prodotto dalle scuole superiori. Dal 20 al 23 marzo a Milano 1 5 istituti provenienti da tutta Italia e 350 studenti si affronteranno in una vera e propria competizione, rappresentando tragedie e commedie del repertorio classico: dalle Troiane al Filottete , da Ifigenia a Edipo re , dalle Rane di Aristofane alla Medea e altri ancora. È un progetto che permette di far emergere l’interesse per il teatro nelle scuole di un Paese ricco di radici culturali come il nostro» sottolinea la curatrice del festival, che in Ateneo è docente di Storia del Teatro greco e latino e direttrice del Laboratorio di Drammaturgia antica . Un’occasione importante, adesso che le attività teatrali in classe hanno acquisito un adeguato riconoscimento, dopo che il Miur ha reso pienamente curricolari le attività teatrali , garantendone la piena cittadinanza nel bagaglio formativo degli studenti. Teatro antico in scena , che tutto l’anno offre spettacoli di teatro classico alla città di Milano. L’ingresso a teatro è libero: spettatori di ogni età, studenti, docenti possono partecipare come per gustare le interpretazioni dei grandi drammi classici che gli studenti liceali elaborano con i loro docenti e tutor, con metodi differenti, e sempre grande entusiasmo.

 

Teatro antico, il trionfo di Caserta

Milano Teatro antico, il trionfo di Caserta Gli studenti del Liceo Manzoni della città campana hanno vinto, con “Processo a Medea”, il Festival Thauma 2017, che ha portato a Milano oltre 400 studenti da tutta Italia. Con la messa in scena del Processo a Medea , i ragazzi dell’istituto campano hanno avuto la meglio, nella sezione spettacoli sulle altre otto scuole partecipanti. GUARDA LE FOTO SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK La giuria di esperti e quella popolare, a cui hanno partecipato anche gli studenti dell’Ateneo, hanno apprezzato della rappresentazione del Processo a Medea soprattutto “il lavoro svolto dai docenti e dai ragazzi sulle varianti del mito, impostate come contraddittorio in forma processuale”. La terza edizione del Thauma festival, organizzato dall’Università Cattolica di Milano sotto la direzione di Elisabetta Matelli , è stata la più ricca di sempre con il coinvolgimento di 410 studenti che si sono fronteggiati a colpi di tragedie e commedie classiche, performance attoriali e la realizzazione di costumi e scenografie. Omaggiata da un’ovazione dell’aula magna quando la professoressa Matelli ha letto il suo nome, la studentessa del Liceo A. Manzoni di Caserta è salita sul podio e ha ricevuto una targa da Mario Gatti , direttore della sede milanese dell’ateneo. Al momento della consegna della targa lo studente di Rho era visibilmente imbarazzato perchè non si aspettava proprio di vincere, nonostante dopo la rappresentazione dello spettacolo al Teatro della Commenda avesse ricevuto molti complimenti. Le prime tre scuole classificate avranno la possibilità di mettere in scena le loro pièce sul palco del Teatro San Lorenzo alle Colonne in collaborazione con l’associazione teatrale Kerkìs - Teatro antico in scena , che tutto l’anno offre spettacoli di teatro classico alla città di Milano.

 
Go top