La tua ricerca ha prodotto 7 risultati per consigli:

Consigli d’autore per libri in vacanza

vita e pensiero Consigli d’autore per libri in vacanza Un filosofo, un viaggiatore instancabile, una neuroscienziata: quest’anno abbiamo chiesto a loro, tre autori in testa alla classifica Vita e Pensiero, i suggerimenti sulle letture da fare nel riposo estivo o sotto l’ombrellone. È un verso di Antonio Machado che lo scrittore argentino Miguel Benasayag cita più volte nel suo libro Funzionare o esistere? Perché funzionare sempre al meglio o vivere con una “bilancia” in mano per valutare rischi/benefici porta a una società con «giovani terrorizzati perché devono costruirsi un curriculum e vecchi che campano sul proprio curriculum». Ma cosa leggere? Per questa estate ho chiesto consiglio a tre autori nel podio della classifica di vendita di Vita e Pensiero , la casa editrice dell’Università Cattolica. Tra le nuove edizioni di grandi autori consiglio, in omaggio a Benasayag per l’ambientazione argentina, Il console onorario di Graham Greene (Sellerio) – a cura di Domenico Scarpa e con una nota di Baricco – e Le donne di Messina di Elio Vittorini (Bompiani), con l’introduzione di Giuseppe Lupo . Si ascende toccando terra con Nel nome (NNeditore) di Alessandro Zaccuri, che non è né saggio né romanzo, ma un viaggio personale sulle tracce di Maria, nel nome di Maria, appunto. libri #estate #letture #consigli Facebook Twitter Send by mail CONTROCORRENTE: LA PROMO DELL’ESTATE Sul sito Vita e Pensiero è attiva la promozione Controcorrente dedicata ai lettori profondi: fino al 31 luglio tutti i titoli della collana “Grani di senape”, anche in versione ebook, sono disponibili con uno sconto del 15%.

 

Matematica e Fisica, buona la prima

Speciale maturità Matematica e Fisica, buona la prima La seconda prova per i licei scientifici è piaciuta agli studenti e alla maggior parte dei docenti e la transizione non è stata un’operazione troppo dolorosa. Quest’anno tra le tante novità dell’esame, ai candidati è stato chiesto di risolvere uno dei due problemi misti di Matematica e Fisica e di svolgere quattro quesiti degli otto proposti, di cui cinque di Matematica e tre di Fisica. Per quanto riguarda la Fisica, segnaliamo che gli argomenti hanno riguardato solamente l’ultimo anno: per svolgere i problemi bisognava conoscere essenzialmente l’elettromagnetismo e le leggi di Maxwell; in uno dei quesiti è comparsa per la prima volta la relatività ristretta. Tra i due problemi era sicuramente più fattibile il primo, anche se per affrontare la parte di Fisica bisognava prima aver completato la parte di Matematica. In ogni caso, i problemi di Fisica entrano finalmente nella seconda prova scritta, e si chiede ai ragazzi di comprendere la situazione problematica, di formalizzarla, di interpretare e disegnare grafici e argomentare dal punto di vista fisico. Anche se si tratta ancora di un “delicato sapore di Fisica”, come riportato recentemente dal Presidente dell’Associazione per l’Insegnamento della Fisica, il primo passo è stato fatto, la strada è stata tracciata e si apre una nuova sfida per l’insegnamento della Matematica e della Fisica nei licei. docenti di Fisica Matematica e di Fisica, facoltà di Matematica e Fisica, campus di Brescia #maturita' #esami #ansia #consigli Facebook Twitter Send by mail.

 

Nuova maturità, come affrontarla

speciale maturità Nuova maturità, come affrontarla Sono diverse le novità che riserva la prova di esame a chiusura degli studi superiori di secondo grado. Ecco i suggerimenti dei professori dell’Università Cattolica su alcune delle principali tracce che gli studenti si troveranno ad affrontare. Sono alcune delle novità dell’Esame di Stato conclusivo della scuola secondaria di secondo grado, che per la prima volta gli studenti si troveranno a fronteggiare. Ansia da maturità? Scaricala con l’app di Giuseppe Riva Un gruppo di psicologi dell’Università Cattolica ha creato un’applicazione e un protocollo che utilizza tre diverse tipologie di esperienze di realtà virtuale. Ecco i consigli dell’esperto su come prepararsi e affrontare l’esame Maturi in cittadinanza e costituzione di Milena Santerini Per la prima volta alla maturità arriva la prova “Cittadinanza e Costituzione”. Non era mai successo Allo Scientifico il debutto di Fisica di Alessandro Musesti e Stefania Pagliara Per la prima volta la seconda prova scritta vedrà la sua presenza accanto alla Matematica. I rinvii da parte del Miur, la preoccupazione dei ragazzi e il senso di inadeguatezza dei docenti attestano il bisogno di rivedere contenuti e metodologie didattiche #maturita' #esami #ansia #consigli Facebook Twitter Send by mail.

 

Prova di Latino-Greco, esperimento riuscito

speciale maturità Prova di Latino-Greco, esperimento riuscito Secondo il professor Gian Enrico Manzoni, docente di Didattica del latino nella sede di Brescia dell’Università Cattolica, la compresenza delle due materie è riuscita visto che la relazione tra i due testi era stretta. giugno 2019 di Gian Enrico Manzoni * La seconda prova scritta della Maturità classica ha fatto il suo debutto nella prevista forma, solo teoricamente bilingue: da tradurre c’era solo il latino, mentre il greco aggiunto era affiancato dalla corrispondente versione italiana. Il testo latino (breve, nove righe) era di Tacito, tratto dal primo libro delle “Historiae”: la vicenda dell’imperatore Galba al quale un aruspice predice infausti avvenimenti e un pericolo interno. Questo sarà incarnato da Otone, a lui vicinissimo, che volge in senso per sé positivo la stessa profezia: e così accetta di dare il via alla congiura contro Galba, anche se pieno di timori e debole fisicamente. Il testo di Tacito isolatamente trattato sarebbe stato impegnativo perché di difficile contestualizzazione, nonostante la presenza di un Ante-testo e di un Post-testo tradotti, poco significativi, se non fosse intervenuto il soccorso venuto dal greco (tradotto) di Plutarco. Un aiuto prezioso, che ha chiarito molti dubbi, visto che narrava lo stesso episodio; quindi, leggendo il greco/italiano, si capiva molto qualcosa di più sull’intera vicenda. docente di Didattica del latino nella sede di Brescia dell’Università Cattolica #maturita' #esami #ansia #consigli Facebook Twitter Send by mail.

 

Salute, consigli per l’estate

L’abbiamo realizzato con l’aiuto dei professori della facoltà di Medicina e Chirurgia della sede di Roma dell’Università Cattolica del Sacro Cuore che ci hanno fornito preziosi suggerimenti su come sopravvivere a giornate afose, prevenire le scottature solari, alimentarsi correttamente e quali farmaci è sempre utile avere in valigia. Di fronte a ogni cambiamento del comportamento e/o delle condizioni generali bisogna considerare la possibilità che questo derivi dalle conseguenze del caldo eccessivo e quindi assicurare anzitutto un ambiente fresco e un’adeguata idratazione». In estate cambia il clima e l’elevazione della temperatura è causa di malesseri che in qualche modo possono essere contrastati adottando delle precauzioni in campo alimentare », osserva il professor Giacinto Miggiano , direttore UOC di Dietetica e Nutrizione Umana alla Fondazione Policlinico Universitario “A Gemelli”. Tuttavia fa sicuramente male quando ci si espone in modo eccessivo per periodi di tempo prolungati, ad esempio, tutta la giornata incluse le ore centrali e più calde, aumentando la probabilità di avere ustioni solari che rappresentano un noto fattore di rischio per i tumori della pelle». In ogni caso, al di là dei farmaci, di cui abbiamo detto, occorre informarsi bene sulle condizioni sanitarie e climatiche del paese in cui si va, della eventuale necessità di vaccinazioni e/o di altra profilassi farmacologica. Eppure, anche se ci troviamo nei luoghi più remoti siamo sempre alla ricerca del WiFi per leggere mail o le chat di WhatsApp… «Non dobbiamo pensare che se facciamo di più produciamo di più. La prima regola a cui attenersi –che, poi, fa parte delle buone maniere che un po’ tutti dovrebbero conoscere - è non invadere lo spazio acustico altrui, cercando di non parlare ad alta voce sotto l’ombrellone o in luoghi come musei, ristoranti, alberghi».

 

Tempo di vacanze, indugiate sui libri

Per questo eccovi qualche consiglio dall’editrice e dalla libreria Vita e Pensiero e da alcuni dei presidi di facoltà dell’Università Cattolica, che hanno gentilmente condiviso con noi le loro scelte di letture estive. Tra i romanzi in libreria le novità Swing time di Zadie Smith e I paesaggi perduti di Joyce Carol Oates, anche se il più richiesto a sorpresa è Memoria di ragazza di Annie Ernaux. Tra gli immancabili gialli, sotto l’ombrellone la libreria consiglia La strega di Camilla Läckberg e La paura di Anne Holt; d’altronde, ci spiega Massimo Locatelli nel libro Psicologia di un’emozione. Il primo racchiude una serie di saggi su Josef Noldin, mentre il secondo – di cui è autore Othmar Parteli – è dedicato a Rudolf Riedl: «Nel 1927 Noldin fu confinato a Lipari per cinque anni (ma vi si ammalò gravemente e nel 1928 fu rilasciato, pochi mesi prima della morte). È a quello che succede al di là dell’oceano che ci porta invece Guido Merzoni , preside della facoltà di Scienze politiche e sociali, con una delle sue letture: «Tra i primi della lista ho il libro Elegia americana di J.D. Ci riporta nelle nostre acque il preside della facoltà di Lettere e filosofia Angelo Bianchi , che dedicherà le sue letture al Mediterraneo con Storia politica del Mediterraneo di Federico Chabod (Morcelliana), Breviario mediterraneo di Predrag Matvejevic (Garzanti) e Il pensiero meridiano di Franco Cassano (Laterza). Più introspettiva la scelta di Luigi Pati , preside della facoltà di Scienze della Formazione, che consiglia Le parole che ci salvano (Einaudi) di Eugenio Borgna: «Un libro sul valore della comunicazione quotidiana, che esige di essere riscoperta per rilanciare il valore dell'incontro e del dialogo interpersonali.

 

Come difendersi dai pericoli dell’estate

ROMA Come difendersi dai pericoli dell’estate Una serie di semplici ma utili consigli su come prevenire, e come agire, in caso di contatto con vipere, api, vespe, calabroni, pesci e meduse. luglio 2017 Di Loredana Dominici * Nel periodo estivo le nostre vacanze possono essere compromesse da alcuni sgraditi incontri con dispettosi rappresentanti del mondo animale che popolano la terra, il mare e l’aria. Ecco una serie di semplici, ma utili consigli su come prevenire e come agire in caso di contatto con questi piccoli animali, forniti da Loredana Dominici , biologa del Centro Anti Veleni della Fondazione Policlinico Universitario “A. Gemelli”. A TERRA: VIPERE Quello fra tutti che spaventa di più è sicuramente il morso di vipera . Nei luoghi “a rischio” (ambiente rurale al di sotto dei 3.000 metri di altezza) è opportuno: • Indossare un corretto abbigliamento (pedule da montagna, calze, pantaloni lunghi). Il veleno di questi pesci è inattivato dal calore quindi bisogna mettere la parte colpita (mani o piedi) in un contenitore d’acqua molto calda (al limite della sopportabilità al di sotto dei 45° C) per 30-60 minuti. Se la zona è ampia ed esposta alla luce è opportuno consultare un medico che prescriverà un anestetico locale e valuterà l’ipotesi di una profilassi antitetanica o di un trattamento con cortisone e/o antibiotici per ridurre il rischio di infezioni.

 
Go top