La tua ricerca ha prodotto 11 risultati per cremona:

Per le matricole 31 borse di studio

piacenza e cremona Per le matricole 31 borse di studio La Fondazione di Piacenza e Vigevano mette a disposizione dei nuovi iscritti delle facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali e di Economia e giurisprudenza nelle sedi di Piacenza e Cremona, 100mila euro da destinare agli studenti meritevoli. agosto 2017 Trentuno borse di studio per i nuovi iscritti della laurea triennali e magistrali nei campus di Piacenza e di Cremona dell’Università Cattolica . Le mette a disposizione la Fondazione di Piacenza e Vigevano che ha stanziato 100mila euro per le facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambiental i e di Economia e Giurisprudenza . In particolare, tre sono riservate a matricole meritevoli del corso di laurea triennale in Scienze e tecnologie alimentari e altrettante alla triennale in Scienze e tecnologie agrarie del campus piacentino . Sono quattro, invece, i contributi per chi si iscrive al nuovo corso di laurea triennale in lingua inglese Safe - Sustainable agriculture for food quality and environment , che partirà a settembre nella sede di Piacenza. Le otto borse per le laurea magistrali si dividono equamente tra il corso di laurea in Scienze e tecnologie agrarie e in Scienze e tecnologie alimentari. Per quanto riguarda la facoltà di Economia e Giurisprudenza , i nuovi iscritti al corso di laurea in Economia aziendale avranno a disposizione otto borse , da dividere tra le cinque della sede di Piacenza e le tre della sede di Cremona.

 

Un MasterChef per i fuorisede

PIACENZA Un MasterChef per i fuorisede Dopo l’esperienza al talent televisivo di Sky, lo studente di Cremona sogna di ritagliarsi un profilo professionale che non esiste ancora, creando un connubio tra cucina e scienza. febbraio 2018 di Francesco Rozza * Il mio viaggio di andata e ritorno dalle aule della sede di Cremona dell’Università Cattolica di Cremona alla classe di MasterChef è nato durante un soggiorno a Praga nel febbraio 2017. I motivi che mi hanno spinto a iscrivermi, però, non era la voglia di “popolarità” o di apparire in tv, quanto dimostrare ai miei genitori che il mio futuro lo vedo in cucina, forte anche delle competenze acquisite nel corso di Scienze e tecnologie alimentari della sede di Cremona. La passione per la scienza, legata all’alimentazione e al cibo, è nata qualche anno fa, quando ho deciso di accostarmi al lavoro di mio padre, che consiste nell’analizzare prodotti alimentari, in particolare lattiero-caseari. Tendo sempre a distinguere la passione per la cucina da quella per il cucinare: la prima è un qualcosa che ho avuto fin da bambino quando guardavo mia nonna e l’aiutavo nella preparazione di ravioli. Ecco un modo veloce per preparare un antipasto di ottimo sapore, mantenendo una filosofia che oramai sposo pienamente nella mia idea di cucina: Zero Sprechi! INGREDIENTI: 1-2 patate lessate per altre ricette; 1 cipolla; 2-3 fette di salame avanzate; 2 fette di pane raffermo; aceto balsamico q.b.; RISOTTO ALLA ZUCCA, SALSA ALLA LIQUERIZIA, CRUMBLES DI AMARETTO E CAPASANTA Un risotto non è proprio una ricetta che si addice a uno studente fuorisede, che non ha tempo in generale, specialmente da dedicare alla cucina.

 

Dies Academicus a Piacenza e Cremona

PIACENZA CREMONA Dies Academicus a Piacenza e Cremona Mercoledì 22 marzo le lectio del professor Roberto Cingolani , direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia, e del vescovo di Cremona monsignor Antonio Napolioni sono stati al centro dei due tradizionali incontri con autorità e comunità locali. marzo 2017 Doppio appuntamento nella sede di Piacenza-Cremona per il Dies Academicus , il tradizionale momento di incontro della comunità universitaria con le autorità e i rappresentanti della realtà locale. A Piacenza, nella mattinata di mercoledì 22 marzo, nella Piazzetta della facoltà di Economia e Giurisprudenza, ha avuto luogo la Celebrazione Eucaristica, presieduta dal vescovo della diocesi di Piacenza-Bobbio monsignor Gianni Ambrosio . La cerimonia si è poi spostata nell’Auditorium G. Mazzocchi per il discorso introduttivo del Rettore Franco Anelli , per i saluti del presidente dell’Epis e della Provincia di Piacenza Francesco Rolleri e del sindaco di Piacenza Paolo Dosi . La lectio è stata affidata al professor Roberto Cingolani , direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia che è intervenuto sul tema “Umani e Umanoidi”. Nello stesso giorno si è tenuta anche la cerimonia del Dies Academicus del campus di Cremona. piacenza #cremona #diesacademicus Facebook Twitter Send by mail I TESTI INTEGRALI Discorso inaugurale del rettore Franco Anelli a Piacenza Discorso inaugurale del rettore Franco Anelli a Cremona Lectio di monsignor Antonio Napolioni a Cremona.

 

Cremona, nel cuore della food valley

Dies Accademicus Cremona, nel cuore della food valley Il rettore Franco Anelli , nel suo discorso inaugurale al Dies Academicus, ha ribadito il ruolo dell’Ateneo nel distretto economico produttivo cremonese. Nella lectio dedicata ai giovani, l’incontro con il nuovo vescovo Antonio Napolioni 28 marzo 2017 La presenza della Cattolica a Cremona «nasce e si realizza nell’intreccio di formazione e ricerca che riesce a condividere con il territorio». Lo ha ricordato il rettore Franco Anelli nel suo discorso inaugurale al Dies Academicus del campus cremonese dell’Ateneo. Parole confermate dal sindaco Gianluca Galimberti , dal presidente della Provincia Davide Viola e di Gian Domenico Auricchio , presidente della Camera di Commercio cremonese, intervenuti per gli indirizzi di saluto prima della lectio del vescovo monsignor Antonio Napolioni. Il professor Anelli ha ribadito che l’Università Cattolica è certa «di poter giocare oggi un ruolo significativo per consolidare la posizione di questa città come punto di riferimento e innovazione nella food valley italiana». Una lezione che prende il titolo dall’esortazione rivolta da Papa Francesco ai giovani e che interpella profondamente anche l’università in quanto luogo in cui i giovani, attraverso l l’uso della ragion critica e l’arte del discernimento, acquisiscono consapevolezza di ciò che desiderano esprimere. inaugurazione #cremona Facebook Twitter Send by mail LA PREMIAZIONE DEI LAUREATI A conclusione della cerimonia del Dies Academicus di Cremona, sono stati consegnati i diplomi triennali e magistrali ai laureati del campus nell’anno 2016.

 

Dies Academicus a Piacenza e Cremona

PIACENZA CREMONA Dies Academicus a Piacenza e Cremona Mercoledì 22 marzo le lectio del professor Roberto Cingolani , direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia, e del vescovo di Cremona monsignor Antonio Napolioni saranno al centro dei due tradizionali incontri con autorità e comunità locali. marzo 2017 Doppio appuntamento nella sede di Piacenza-Cremona per il Dies Academicus, il tradizionale momento di incontro della comunità universitaria con le autorità e i rappresentanti della realtà locale. A Piacenza , mercoledì 22 marzo, il programma prevede alle 9.30, nella Piazzetta della facoltà di Economia e Giurisprudenza, la Celebrazione Eucaristica, presieduta dal vescovo della diocesi di Piacenza-Bobbio monsignor Gianni Ambrosio . Alle 10.30 la cerimonia si sposterà nell’Auditorium G. Mazzocchi per il discorso introduttivo del Rettore Franco Anelli , per i saluti del presidente dell’Epis e della Provincia di Piacenza Francesco Rolleri e del sindaco di Piacenza Paolo Dosi . Seguirà la lectio del professor Roberto Cingolani (n ella foto in alto) , direttore scientifico dell’ Istituto Italiano di Tecnologia che interverrà sul tema “Umani e Umanoidi” . Nello stesso giorno, a partire dalle 16, la cerimonia del Dies Academicus del campus di Cremona si terrà nell’aula magna della sede. Al termine della cerimonia saranno consegnati i diplomi di laurea agli allievi che hanno concluso il proprio percorso formativo nell’anno accademico 2015/16.

 

Le start-up della GenerAzioneCreativa

CREMONA Le start-up della GenerAzioneCreativa In gara le idee imprenditoriali di 180 studenti delle scuole superiori: dall’avatar che rende possibili acquisti online di abiti al servizio waterproof per non rimanere senza ombrello. by Francesca Aliperti | 16 febbraio 2017 Comprare in modo sicuro su internet creando un avatar con le proprie misure da utilizzare per provare i vestiti; non perdere l’occasione della vita a causa del telefono scarico grazie a wrist; non rimanere mai sprovvisti di ombrello all’arrivo della pioggia grazie al servizio waterproof. Ideato e promosso dalle facoltà di Economia e Giurisprudenza e di Scienze agrarie, alimentari e ambientali del campus di Cremona dell’Università Cattolica, il contest sull’innovazione “GenerAzioneCreativa” ha coinvolto 180 studenti delle scuole superiori, di Cremona e provincia, in un percorso di formazione sul tema dell’innovazione e creazione di impresa. La sfida puntava a sviluppare e presentare un progetto d’impresa attraverso 120 secondi di spot e una presentazione in Power Point che permette ai ragazzi di illustrare le loro idee in due diverse categorie: Area agri-food e green e Area non agri-food . Di questi sono dodici i lavori reputati i migliori: Alea smr, I semplici, Puck, Oberon, Fires, α Team, Mi Illumino di Cambiamento, Change, Pacioli-Bprojects, Dreamscreators, Becchi Bunzen, Mai Dire Mais. Tra questi cuffie sensibili al movimento che quando non sono a contatto con l’orecchio mettono in pausa la produzione - Fires - ; una cover che sostituisce la trusse dei trucchi, personalizzabile, pratica e sempre a portata di mano - Pacioli-Bprojects. Sul gradino più basso del podio è salito "Becchi Bunzen" del liceo scientifico Gapasare Aselli di Cremona , con la app del frigorifero.

 

Economia aziendale, diciotto borse di studio per le matricole

PIACENZA-CREMONA Economia aziendale, diciotto borse di studio per le matricole Le borse, del valore di circa 3mila euro, saranno erogate in egual misura tra le due sedi del campus. Per poter partecipare all’assegnazione della borsa di studio occorre presentare domanda di partecipazione al concorso indirizzata al Rettore dell’Università Cattolica. La documentazione dovrà pervenire alla Direzione di Sede – Università Cattolica del Sacro Cuore – Via E. Parmense, 84 – 29122 Piacenza – entro il 10 ottobre 2013. L’assegnazione delle borse sarà effettuata a giudizio insindacabile dall’apposita Commissione nominata dal Rettore sulla base dei criteri di merito, della valutazione della documentazione e, solo a parità di condizioni, sulla base dei redditi del nucleo familiare. La borsa di studio è incompatibile con altri premi o borse di studio di cui lo studente benefici nello stesso anno. Si tratta di un’ulteriore conferma di quanto l’Università Cattolica si impegni nel sostegno della qualità e del merito dei propri studenti, fornendo opportunità preziose a chi abbia dimostrato già alle scuole superiori di volersi impegnare assiduamente nella propria formazione, in vista di un futuro professionale appagante. Un segnale che diventa ancora più importante, quasi in controtendenza, in un periodo di crisi, che vuole però esprimere un significato preciso: per uscire dalla crisi occorre puntare sui giovani capaci.

 

Agraria, borse di studio per le matricole

PIACENZA Agraria, borse di studio per le matricole Sono destinate agli studenti che si iscriveranno ai corsi di laurea triennale e magistrale della sede di Piacenza - Cremona. é questa l'ambizione della facoltà di Agraria della sede di Piacenza-Cremona, che per l'anno accademico 2013/2014 mette in campo 35 nuove borse di studio , destinate alle matricole delle lauree triennali e della lauree magistrali. le borse di studio annuali , del valore di 3.225,00 euro ciascuna, per studenti meritevoli che si iscriveranno per l'a.a. 2013/2014 ai corsi di laurea magistrale della facoltà di Agraria: Scienze e Tecnologie agrarie, Scienze e Tecnologie alimentari e Agricultural and food economics - Economia e gestione del sistema agro-alimentare . Le borse di studio per le matricole rappresentano un sostegno concreto al talento delle menti migliori. Una grande opportunità per gli studenti resa possibile anche grazie al contributo di alcune aziende tra cui: A.I.A. Associazione Italiana Allevatori , Almo S.p.A Fondazione Gusmaroli; BASF Italia S.p.A; Cesare Regnoli & Figlio srl; Camera di Commercio I.A.A. Con le borse di studio concesse anche dall'Istituto di Frutti-Viticoltura, dall'Istituto di Microbiologia e da SMEA - Alta Scuola di Management ed Economia Agro-alimentare dell'Università Cattolica, il sostegno per la formazione di qualità di ragazzi e ragazze meritevoli ammonta a 112.000 euro .

 

A Camilla Foletti la borsa di studio Rotaract Club Cremona

La borsa è stata istituita per ricordare la prematura scomparsa di Girolamo Balestreri, socio del Rotaract, già studente della facoltà di Agraria. A premiare la studentessa, alla presenza del Preside di Facoltà, professor Lorenzo Morelli, del Dr. Angelo Manfredini e della Sig.ra Balestreri, il dr. Sassano, Presidente del Rotaract Club di Cremona. Il Rotaract Club Cremona è un’associazione patrocinata dal Rotary International composta da giovani di età compresa tra i 18 ed i 30 anni, che compiono attività di servizio verso le comunità in cui risiedono. Club di servizio, è presente a Cremona fin dal 1979: in questi oltre vent’anni il Rotaract Club Cremona si è distinto per le sue attività di servizio, sostegno e promozione di realtà ed eventi culturalmente e socialmente rilevanti. borsa #studio #rotaract #cremona Facebook Twitter Send by mail.

 

Le imprese incontrano la ricerca

Cremona Le imprese incontrano la ricerca Agro-alimentare: le nuove potenzialità di ricerca di Cremona Food Lab sono state “toccate con mano” dalle 24 aziende, che hanno partecipato al match-making nella sede cremonese: non un convegno ma un dialogo diretto con i ricercatori nei laboratori. giugno 2018 Oltre 50 partecipanti in rappresentanza di 24 aziend e e 2 0 ricercatori : queste le squadre in campo il 22 giugno, per il match-making ospitato nella sede cremonese dell’Università Cattolica. L’incontro fra aziende e ricercatori si è tenuto all’interno delle attività del progetto “ Cremona Food Lab ” finanziato da Fondazione Cariplo, Regione Lombardia, Comune e Provincia di Cremona nonché dalla Camera di Commercio cremonese. Il progetto ha come obiettivo generale la creazione di un hub di ricerca e servizi per imprese del settore agro-alimentare al fine di supportarle nell’innovazione di prodotto e di processo, con particolare attenzione alla sicurezza alimentare, profilo nutrizionale, sostenibilità ambientale ed economica, formazione dei quadri dirigenti e del personale. Le nuove potenzialità di ricerca della sede cremonese dell’Università Cattolica sono state “toccate con mano” dalle aziende presenti che non hanno partecipato a un convegno ma si sono incontrate direttamente nei laboratori con i ricercatori. Molti gli argomenti, dalla tecnologia alla microbiologia, passando per la stampante 3D, il digital marketing e gli aspetti economici dell’analisi organolettica. Di particolare interesse la “novità” degli studi a livello psicologico dei comportamenti del consumatore, all’ordine del giorno in questo periodo di “fake news” alimentari.

 

Futuri avvocati: il tirocinio comincia già all'Università

Piacenza Futuri avvocati: il tirocinio comincia già all'Università Grazie alla convenzione tra Università Cattolica e Ordine degli avvocati di Cremona, i futuri avvocati potranno cominciare il tirocinio già all’Università e ottimizzare i tempi di inserimento nella professione. luglio 2018 Anticipare durante l’ultimo anno del corso di Laurea magistrale in Giurisprudenza di un semestre di tirocinio per l’accesso alla professione forense. E’ l’obiettivo della convenzione stipulata tra la Facoltà di Economia e Giurisprudenza dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Cremona , firmata lunedì 16 luglio dal rettore dell’Ateneo Franco Anelli e dalla Presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati Marzia Soldani . L’accordo, nell’attuare la Convenzione quadro stipulata a livello nazionale, ha lo scopo di creare un collegamento sempre più stretto tra il mondo universitario e quello delle professioni legali e di ottimizzare i tempi di inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. La stipula di questa Convenzione rafforza la spiccata vocazione del Corso di laurea in Giurisprudenza ad interfacciarsi con il mondo del lavoro, consentendo ai suoi studenti di acquisire in itinere le competenze teoriche e le abilità pratico-operative che saranno richieste dopo la laurea. All’evento erano presenti inoltre il Sindaco di Cremona Gianluca Galimberti , la Preside della Facoltà di Economia e Giurisprudenza Anna Maria Fellegara e il Presidente del Corso di Laurea in Giurisprudenza e Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche Antonio Chizzoniti . Dopo l’avvio nello scorso anno accademico del profilo “Diritto&Economia” di “doppia laurea magistrale” in Giurisprudenza ed Economia (5+1), l’offerta formativa si arricchisce nell’a.a. 2018/2019 del nuovo profilo in “ Diritto e innovazione digitale ”.

 
Go top