La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per economy of francesco:

La Cattolica per The Economy of Francesco

E per farlo li chiama a raccolta nella città di San Francesco per gli ultimi giorni del mese di marzo dell’anno successivo. Anche l’Università Cattolica del Sacro Cuore, con gli studenti e i docenti dei suoi quattro campus, elabora un itinerario ideale con incontri, riflessioni, elaborati e commenti che toccano il tema dell'«Economia di Francesco» o ne vengono toccati. Intanto, i laboratori sull’Economia di Francesco registrano un’alta affluenza di iscritti: sono più di 700 gli studenti, provenienti dai quattro campus dell’Ateneo, che desiderano partecipare ai 12 gruppi di lavoro che l’Università cattolica organizza, accogliendo la proposta dell’Arcivescovo di Milano monsignor Mario Delpini . Perché come la Chiesa, anche l’Università è “in uscita”: se ne parla a Roma, presso la Pontificia Accademia delle Scienze Sociali , nella giornata di studio della Congregazione per l’educazione cattolica . febbraio – Nella giornata del Dies Academicus della Sede di Piacenza , viene presentato il primo Corso di laurea in Italia in Management per la sostenibilità : ambiente, economia e antropologia sono al centro del nuovo programma formativo, attivo dall’anno accademico 2020-2021. marzo - Si torna al futuro con la Facoltà di Economia nell’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede : nel primo convegno del mese si parla di globalizzazione, lavoro, giovani e ecologia integrale. L’evento è seguito anche in diretta, via streaming, da numerosi giovani delle scuole superiori, in una comunità ideale di ragazzi che si preparano a costruire il futuro con uno sguardo più umano, anche e soprattutto in Economia.

 

Economy of Francesco, un villaggio che cresce online

Economia Economy of Francesco, un villaggio che cresce online In attesa dell’appuntamento internazionale voluto dal Papa ad Assisi, spostato a novembre, i lavori che coinvolgono economisti under 35 da tutto il mondo si sviluppano in rete. Il racconto in presa diretta di un partecipante senior docente in Cattolica 07 agosto 2020 di Giacomo Bailetti * Un universo di volti e di accenti, ora effervescenti e irrequieti, ora schivi e riservati. Si tratta di uno dei 12 gruppi, che stanno lavorando in vista dell’evento mondiale The Economy of Francesco , che avrebbe dovuto svolgersi Assisi a marzo e che è stato spostato a fine novembre a causa del coronavirus. The Economy of Francesco è un evento voluto da Papa Francesco ed è rivolto ai giovani under 35 di tutto il mondo, senza distinzione fra credenti (di qualsiasi fede) e non credenti. Fra le migliaia di giovani che hanno presentato la propria candidatura, i 2mila che sono stati scelti provengono da 115 diversi Paesi del mondo. Sin dall’inizio, del resto, “The Economy of Francesco” è stato concepito come un processo che non avrebbe dovuto esaurirsi con il pur importantissimo evento nella città umbra, ma che sarebbe iniziato prima del meeting per proseguire anche dopo. I miei compagni di viaggio senior sono due avvocati che si occupano di diritto dell’economia: una avvocatessa argentina, Cecilia Amieva, e un avvocato-teologo, Klaus Da Silva Raupp, che ora vive a Boston e che ha scritto anche per la nostra casa editrice bresciana Queriniana.

 
Go top