La tua ricerca ha prodotto 1 risultato per europa:

L’Europa impari dai propri errori

Milano L’Europa impari dai propri errori A 60 anni dalla firma dei Trattati di Roma, che posero le basi del Mercato comune, lo storico Agostino Giovagnoli ripercorre il processo da cui è nato un continente di pace, oggi chiamato però a scegliere se abbandonare o rilanciare il sogno europeo. L’Europa sperimenta inoltre una straordinaria libertà di circolazione, è l’area leader nel campo dei diritti umani, ha bandito da tempo la pena di morte. Sulla base di quella che è diventata la Comunità economica europea si è poi innestata la seconda stagione del processo di integrazione, quella di Schengen, di Maastricht, di Lisbona. Molte ricerche storiche confermano che il processo di costruzione europea è sempre stato accompagnato da resistenze e di opposizioni, di destra e di sinistra, singolarmente unite in rivendicazioni di sovranità nazionale sempre più astratte e inconsistenti. Non è un caso che papa Francesco ricordi oggi insistentemente a tutti gli europei il primato della solidarietà, anzitutto verso rifugiati e migranti che cercano in Europa una via di fuga da tragedie epocali. Dopo la Brexit e l’elezione di Trump, il 2017 è segnato da una serie di consultazioni elettorali che costituiscono di fatto un referendum pro o contro l’Europa: Olanda, Francia, Germania. Anche le prossime elezioni italiane saranno una sorta di referendum pro o contro l’Europa, ma è probabile che quando si svolgeranno altri si siano già assunti la responsabilità sostanziale di prendere una decisione storica sul futuro dell’Europa.

 
Go top