La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per falacosagiusta:

La Cattolica a “Fa’ la cosa giusta”

MILANO La Cattolica a “Fa’ la cosa giusta” Gli studenti del percorso formativo in Cooperazione per lo sviluppo della facoltà di Scienze politiche e sociali parteciperanno dal 13 al 15 marzo alla Fiera nazionale del consumo critico con uno stand e con attività formative e informative. marzo 2015 L’Università Cattolica sarà presente dal 13 al 15 marzo a "Fa' la cosa giusta! Fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili ”. L’evento, che si tiene a FieraMilanoCity per le dodicesima volta, ha come obiettivo quello di diffondere sul territorio nazionale le "buone pratiche" di consumo e produzione e di valorizzare le specificità e le eccellenze, in rete e in sinergia con il tessuto istituzionale, associativo e imprenditoriale locale. L’ateneo partecipa con il percorso formativo in Cooperazione per lo Sviluppo , attivo come curriculum nella laurea triennale in Scienze politiche e delle relazioni internazionali e come corso di laurea magistrale in Politiche per la cooperazione internazionale allo sviluppo , nell’ambito della facoltà di Scienze politiche e sociali . Qualità e competenze per cooperare nel mondo ", nel corso del quale li aiuteranno a riflettere sulle qualità umane e professionali necessarie per operare in maniera efficace nel campo della cooperazione, e sui percorsi per svilupparli. Domenica alle 14, nell'ambito del programma culturale della Fiera, il percorso formativo della Cattolica proporrà l’incontro sul tema : " Non basta la buona volontà. Dopo l’introduzione del professor Marco Caselli , sono previsti interventi di studenti, stagisti, allievi che hanno partecipato ai programmi internazionali, laureati oggi impegnati nel mondo della cooperazione.

 

Scienze politiche a Fa’ la cosa giusta

Dal 10 al 12 marzo a FieraMilanoCity by Benedetta Maffioli | 06 marzo 2017 Torna per il quattordicesimo anno di fila “ Fa’ la cosa giusta ”, la prima e più grande fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, che si svolgerà dal 10 al 12 marzo nei padiglioni 3 e 4 di Fieramilanocity. Fa’ la cosa Giusta è anche un’ottima occasione per sensibilizzare i giovani su questi temi, unendo divertimento e consapevolezza, per fare in modo che i ragazzi istruiti di oggi diventino gli adulti consapevoli di domani». E per essere un buon cooperante nella vita di tutti i giorni occorre avere l’umiltà di riconoscersi piccoli e la capacità di aprirsi all’altro da noi, diverso ma prezioso in quanto è solamente attraverso il confronto e la collaborazione che ciascuno di noi può arricchirsi». Ma anche la cooperazione ha le sue trappole e ambiguità che rischiano di minarne il vero obiettivo, che è di migliorare le condizioni di vita delle persone e di garantire a ogni uomo e donna una vita libera dall’indigenza. E così, proprio oggi in un mondo in cui i flussi migratori sembrano inarrestabili, parlando di immigrazione è necessario parlare anche di integrazione, che vede coinvolte diverse scuole di pensiero, tra chi promuove politiche di apertura e chi invece tende a voler chiudere le frontiere. Fondamentale è anche la consapevolezza che cooperare non significa imporre all’altro la propria volontà e i propri progetti, partendo da una presunzione di superiorità bensì la capacità di lavorare insieme, valorizzando i contributi che tutti possono portare alla definizione e realizzazione di un progetto» sottolinea Marco Caselli. Gli studenti del corso di laurea, che hanno avuto le prime esperienze di lavoro sul campo, dialogano sul tema dell'impegno dei giovani nel campo della cooperazione in contesti di emergenza con Stefano Zannini , per molti anni uno dei responsabili operativi di Medici Senza Frontiere.

 
Go top