La tua ricerca ha prodotto 3 risultati per graphicnovel:

Cina-Italia, andata e ritorno

Alumni Cina-Italia, andata e ritorno La storia di Wu Li Shan che, dalle montagne delle Cina, giunse a Milano nel 1931 diventa, per mano del nipote e autore di Chinamen insieme a Ciaj Rocchi, una graphic novel che ora è stata tradotta anche in cinese. Cinquantasette anni dopo, a Milano, si contano circa 30mila residenti cinesi, una comunità in continua crescita, il cui fulcro rimane via Paolo Sarpi, luogo d’incontro per eccellenza della popolazione cinese, ma ormai, è il caso di dirlo, anche italiana. Matteo Demonte , autore di Chinamen insieme a Ciaj Rocchi , e nipote e figlio di una di queste famiglie miste, decide di raccontare la storia del nonno, che diventa così il protagonista avventuriero della sua graphic novel . Un giovane venditore ambulante che da uno sperduto villaggio di montagna della Cina orientale arriva a Milano nel 1931, dove sono appena terminati i lavori per la costruzione della nuova Stazione Centrale e le vie sono piene di gente. Prima che a Milano Wu ha vissuto in altre grandi città, Parigi e Amsterdam, eppure comprende che è l'Italia il luogo che il destino ha scelto per lui e per il futuro della sua famiglia. Da venditore ambulante a titolare d'azienda, dal matrimonio con la sarta italiana Giulia, alla Rivoluzione Maoista che lo allontanerà per sempre dal paese natale, pagina dopo pagina la vita e le imprese di Wu rinascono nella memoria più intima del nipote per diventare finalmente una storia universale. Un vero e proprio caso editoriale, quello di Matteo Demonte e Ciaj Rocchi, che con la loro Chinamen, sono stati in grado di farsi conoscere e pubblicare anche nella Repubblica Popolare.

 

Una graphic novel contro i muri

milano Una graphic novel contro i muri La scrittrice Teresa Radice e l’illustratore Stefano Turconi hanno spiegato agli studenti com’è nato “ Non stancarti di andare ”, una storia d’amore sullo sfondo della Siria, che racconta, parlando di migrazioni, l’impetuoso bisogno di ritrovarsi in Italia. Dopo aver pubblicato nel 2013 il volume “ Viola giramondo ”, hanno dato alle stampe nel 2015, con la casa editrice Bao Publishing, “ Il porto proibito ”, che gli è valsa il premio Gran Guinigi per la “ Miglior Graphic Novel ”. Padre Dall’Oglio è stato trasformato in un personaggio di riferimento della vicenda – racconta Turconi – un punto di riferimento, che ha a che vedere con le vite di tutti, perché cambia le prospettive». Sono una coppia felice e fanno il lavoro dei loro sogni: illustratrice naturalistica lei, professore universitario lui. Nel 2013 Ismail deve tornare a Damasco per firmare delle carte e potersi definitivamente trasferire in Italia, con la donna che ama. Ma la situazione, tornato in Siria, gli sfugge di mano. Lui, che non sa di essere padre, cerca in tutti i modi di tornare da lei e lo fa nell’unico modo possibile per tutti coloro che non hanno documenti: attraverso i barconi. Questa graphic novel non è solo il racconto della storia d’amore tra Iris e Ismail, ma è il racconto dell’accettazione del diverso, della forza che lega indissolubilmente le persone che si vogliono bene e farebbero di tutto per ritrovarsi e stare di nuovo insieme. “Non stancarti di andare” è una storia di immigrazione e integrazione, due temi di cui si sente spesso parlare e che sembrano sempre opposti e lontani, ma sono più vicini di quello che si possa pensare.

 

Tra graphic novel e comics

milano Tra graphic novel e comics L’editoria tra nuvolette e baloon è il tema dell’incontro promosso dal master Professione editoria giovedì 11 maggio . by Michela Gualtieri | 04 maggio 2017 L’affascinante mondo delle strisce a fumetti sta vivendo negli ultimi anni una piccola rivoluzione che lo ha portato a una nuova maturità e a una rinnovata consapevolezza del proprio valore artistico. Tra graphic novel e comic s” organizzato dal master Professione editoria cartacea e digitale , saranno proprio coloro che lavorano quotidianamente tra nuvolette e baloon a svelare il dietro le quinte di un settore editoriale così vario e creativo. Un occhio di riguardo sarà riservato alle tendenze del mercato e agli sbocchi lavorativi che offre questo settore, coerentemente con l’approccio del master Professione Editoria, che non perde mai di vista la concretezza del mercato del lavoro. Tra graphic novel e comics” è parte del ciclo Editoria in progress , organizzato ogni anno dal master Professione editoria come occasione di approfondimento e confronto, per allievi, studenti e professionisti, sulle tematiche dell’attualità editoriale. Anche questa volta gli allievi, guidati dai docenti Paola Di Giampaolo , Maria Vittoria Gatt i e Davide Giansoldati , parteciperanno attivamente alla preparazione e alla gestione dell’evento, realizzeranno interviste agli ospiti da pubblicare sul blog del master e parteciperanno alla copertura sui social. Si tratta di una delle 12 borse di studio di cui quest'anno gli allievi del master più meritevoli hanno potuto beneficiare, grazie al contributo di partner e aziende.

 
Go top