La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per horizon:

Fare ricerca all’estero con Horizon 2020

Giunto quasi a fine ciclo, finanzia progetti di ricerca e innovazione che danno concretezza ai principi fondamentali della strategia comunitaria “Europe 2020” per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. Horizon 2020 contribuisce a questo obiettivo associando la ricerca all'innovazione e concentrandosi su tre settori chiave: eccellenza scientifica, leadership industriale e sfide per la società. Le opportunità offerte da Horizon 2020 sono molteplici, con caratteristiche progettuali e finalità diverse, che vanno dai classici progetti collaborativi internazionali basati su un tema individuato dalla stessa Unione europea, a progetti finalizzati a sviluppare prodotti per il mercato, fino a finanziamenti individuali volti a sostenere la ricerca di base. È proprio a questi ultimi, che rientrano nel settore dell’eccellenza scientifica, che si presta una crescente attenzione. In particolare, le azioni Marie Skłodowska-Curie (MSCA) propongono un’ampia serie di opportunità di formazione e scambio per i ricercatori , promuovendo la crescita del capitale umano di eccellenza in Europa attraverso borse di ricerca per il sostegno alla mobilità internazionale, intersettoriale e interdisciplinare dei ricercatori. Interverranno esperti di Individual fellowship che forniranno strumenti e suggerimenti utili per la preparazione di proposte progettuali. La partecipazione è gratuita, previa registrazione all’indirizzo email ufficio.ricerca@unicatt.it #ricerca #horizon #mariecurie #fellowship Facebook Twitter Send by mail.

 

Waterprotect: tecniche green per la protezione delle acque potabili

Waterprotect: tecniche green per la protezione delle acque potabili Proteggere l’acqua in ambienti rurali e urbani grazie a sistemi innovativi. ottobre 2017 Proteggere l’acqua in ambienti rurali e urbani grazie a sistemi innovativi. È partito il progetto WATERPROTECT (Innovative tools enabling drinking WATER PROTECTion in rural and urban environments), del programma comunitario HORIZON 2020 che si propone di diffondere un sistema efficace di contenimento e riduzione della eventuale contaminazione puntuale o diffusa delle acque sotterranee da pesticidi e nitrati utilizzati in viticoltura. i partners europei del progetto, guidati dall’ente di ricerca del governo belga: il caso-studio Italia è affidato all’Università Cattolica del Sacro Cuore, Arpae e Associazione PiaceCiboSano, tutti con sede a Piacenza. L’obiettivo locale è quello di identificare la diffusione della conoscenza e l’applicazione delle buone pratiche agricole in viticoltura (BMPs), approfondendo uno specifico comparto territoriale, la Val Tidone, vocata tradizionalmente alla coltivazione e trasformazione della vite. Il progetto può essere realizzato grazie alla collaborazione della Cantina di Vicobarone, che ha messo a disposizione già nella campagna di raccolta delle uve 2017 i propri Soci e le relative realtà. Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito internazionale del progetto: https://water-protect.eu/ e su quello nazionale disponibile a breve suwww.bevisicuro.info #acqua #universita #convegno #horizon Facebook Twitter Send by mail.

 
Go top