La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per intelligenzaartificiale:

"Panacea" contro le falle di sistema

Roma "Panacea" contro le falle di sistema Il progetto del Bando Horizon servirà a simulare giorno e notte le postazioni informatiche presenti al Policlinico Gemelli grazie ad una “intelligenza esperta” per garantire la sicurezza delle attività cliniche, in particolare quelle dell’urgenza. ottobre 2018 Si chiama “Panacea” il progetto del Bando Horizon 2020 con cui i medici dell’Istituto di Clinica Chirurgica dell’Università Cattolica, insieme allo staff dell’ICT della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, hanno conseguito nel mese di agosto un significativo finanziamento europeo. Il progetto coinvolge quindici Università, enti ed aziende di vari paesi europei, sotto la direzione ed il coordinamento dell’Università Cattolica in sinergia con la Fondazione Gemelli che sarà responsabile di tutti gli aspetti tecnici e del coordinamento scientifico del progetto. La simulazione sarà esplorata giorno e notte da una “intelligenza esperta” che indagherà eventuali falle nella sicurezza o i punti deboli da rinforzare nel sistema reale. “Il nostro ospedale, ed in particolare le sue attività connesse all’urgenza – spiega il professor Daniele Gui – sarà un’area di prova di resistenza agli attacchi informatici condotti da esperti che dovranno verificare l’efficacia delle soluzioni di difesa proposte dal progetto. Per questo la Commissione Europea ha bandito dei fondi, all’interno del ben noto programma di ricerca Horizon 2020, per sviluppare idee, sistemi, progetti di supporto alla sicurezza degli ospedali e del sistema sanitario in generale. Nel team promotore del progetto il Prof. Daniele Gui (Istituto di Clinica Chirurgica, Università Cattolica), la Dott.ssa Sabina Magalini (UOC Chirurgia d’Urgenza, Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCSS), il Dott.

 

I robot scendono in campo

Tra i primi, l’uso della robotica nell’agricoltura di precisione, a partire dalla potatura nei vigneti, e lo studio delle interazioni umani-umanoidi. aprile 2018 L’ Università Cattolica del Sacro Cuore e l’ Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) hanno siglato un accordo quadro di collaborazione che prevede come prime iniziative congiunte di sviluppare ricerca interdisciplinare nelle aree della robotica, delle tecnologie dedicate al campo agroalimentare e ai materiali sostenibili. Per quanto riguarda la collaborazione sulle tematiche agroalimentari e nuovi materiali sostenibili IIT e Università Cattolica prevedono di costituire nell’ambito dell’accordo quadro siglato un laboratorio congiunto di ricerca che prevedrà un investimento di entrambe le realtà. I temi principali che saranno oggetto degli studi dei ricercatori di IIT e Università Cattolica saranno l’utilizzo della robotica in agricoltura , la produzione di nuovi materiali plastici da scarti agroalimentari e sistemi diagnostici innovativi applicabili nell’ambito della sicurezza alimentare . Lo studio di AI, robotica e nuove tecnologie non possono prescindere da studio etici e sociali che ne valutino l’impatto sulla società ed i benefici» racconta Roberto Cingolani , direttore scientifico dell’IIT. L’avvio di questa innovativa collaborazione si colloca in un momento decisivo di attenzione strategica verso l’AI e la robotica, segnato dal prossimo lancio (25 aprile) del Piano di Azione della Commissione Europea sull’intelligenza artificiale . robotica #intelligenzaartificiale #ai #iit Facebook Twitter Send by mail PHD, LE SFIDE PER I NEODOTTORI Lo scorso 16 aprile, la cerimonia di conferimento del titolo di dottore di ricerca per gli anni accademici 2016 e 2017.

 
Go top