La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per la7:

La7 all'esame dell'Università

Milano La7 all'esame dell'Università by Alessandro Marcato | 22 ottobre 2009 E’ la tv che influenza il pensiero della società proponendo nuovi modelli e inducendo nuovi bisogni o è la società che rende la tv uno specchio di se stessa? L’eterno dilemma forse non richiede nemmeno di essere sciolto. Quattro master dell’Alta scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo della Cattolica (Analisi e progettazione del prodotto televisivo, Progettazione e Comunicazione del Cinema, Media Relation e Giornalismo a stampa, radiotelevisivo e multimediale) entreranno negli studi di La7, canale televisivo di Telecom Italia Media, con un progetto didattico per l’anno accademico 2009 – 2010. Requisiti fondamentali per gli studenti iscritti ai quattro master che saranno invitati a formare gruppi di lavoro per analizzare il modo di fare tv di La7, scelta come modello nel panorama televisivo italiano. Il fatto di essere una televisione piccola, quasi di nicchia, ci ha dato la possibilità di sperimentare dei nuovi progetti, in un certo senso di rischiare». Però l’orario della messa in onda ha dei vantaggi: permette di sperimentare delle cose nuove e di giocare con gli ospiti». Spero che la collaborazione fra La7 e l’Università Cattolica - dice Lillo Tombolini , direttore di La7 - sia la prima di una serie di scambi concreti fra TV, cultura e mondo universitario. Il nostro canale prova giorno dopo giorno a confrontarsi con i propri telespettatori – continua Mauro Nanni amministratore delegato di Telecom Italia Media - mettendo in secondo piano la dimensione estetica e preferendo a essa una maggiore concretezza proprio nel racconto della conoscenza e della realtà».

 

La7 va all’università

ALMED La7 va all’università Victoria Cabello e Gad Lerner in Cattolica per la presentazione del progetto didattico che farà del terzo polo della tivù una case-history per i master dell’Almed. Un’occasione unica per illustrare e scoprire i meccanismi che stanno alla base della costruzione di un palinsesto, delle scelte artistiche, della macchina organizzativa, di tutte quelle decisioni e dinamiche che danno vita ad una televisione. Il progetto LA7 va all’Università è stato presentato lo scorso 16 ottobre nella cripta dell'aula magna dal direttore di Almed, Ruggero Eugeni , da Andrea Bellavita (direttore Mappt), dall’amministratore delegato di Telecom Italia Media, Mauro Nanni , e dal direttore di La7, Lillo Tombolini . L’Università – secondo il direttore di Almed - non è soltanto un fornitore di mano d’opera altamente specializzata per il mondo della comunicazione, ma può contribuire a individuare le competenze e i saperi richiesti dalle nuove figure professionali del mondo della comunicazione. Ugualmente il mondo delle professioni non si limita ad assorbire il risultato della formazione, ma è in grado di partecipare in forma attiva ai processi di formazione e di orientamento che permettono un passaggio fluido degli studenti al mondo del lavoro». Auspico che la sinergia tra La7 e l’Università Cattolica, in particolar modo con Almed, possa considerarsi il primo di una serie di scambi concreti fra televisione, cultura, mondo universitario», ha affermato Lillo Tombolini , direttore di La7. La7 è una tv che prova giorno dopo giorno – ha concluso Tombolini - a confrontarsi con i propri telespettatori, mettendo in secondo piano la mera dimensione estetica e preferendo a essa una maggiore concretezza proprio nel racconto della conoscenza e della realtà».

 
Go top