La tua ricerca ha prodotto 1 risultato per luigisantucci:

Santucci e il servizio della parola

MILANO Santucci e il servizio della parola In una stagione culturale che dava spazio di preferenza alla rappresentazione della crisi e del negativo fu autentico «testimone della gioia». A darne testimonianza è il convegno celebrativo del centenario organizzato dal Centro di ricerca “Letteratura e cultura dell’Italia unita” dell’Università Cattolica e dal Centro nazionale di studi manzoniani dal titolo Il testimone della gioia. Laureato all’Università Cattolica, allievo di Mario Apollonio, Santucci è stato un autore prolifico, che ha spaziato dalla letteratura per l’infanzia al romanzo, dal teatro alla poesia e fino alla saggistica. In una stagione culturale che dava spazio di preferenza alla rappresentazione della crisi e del negativo fu autentico «testimone della gioia». Ad analizzare il pensiero e le varie sfaccettature della poetica e della narrativa di Luigi Santucci interverranno docenti dell’Università Cattolica e di altri atenei, giornalisti e rappresentanti di istituzioni culturali. Dopo la seconda guerra mondiale approfondì la sua vena narrativa con brevi testi di riflessioni e con il primo romanzo In Australia con mio nonno vincitore del premio Mondadori (1947) salutato dalla critica come prova di uno «scrittore nuovo, dotato di vivace carica satirica e grottesca». Sempre mercoledì 7 novembre, alle ore 21, al Teatro Franco Parenti è stata organizzata una serata in ricordo di Luigi Santucci, nel corso della quale saranno letti brani tratti dalla sua opera più famosa Il velocifero, da poco riproposto negli Oscar Mondadori.

 
Go top