La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per marianum:

Il caso Ilva al Marianum

Milano Il caso Ilva al Marianum Il commissario straordinario delle procedure di amministrazione straordinaria Enrico Laghi e il consulente della struttura commissariale Nicola Nicoletti parleranno dello stabilimento siderurgico di Taranto lunedì 4 dicembre in via San Vittore a Milano. by Linda Poncetta | 29 novembre 2017 Il caso Ilva entra in collegio. Lunedì 4 dicembre 2017 alle ore 20.45, nel salone del Marianum (via San Vittore), si parlerà delle vicende dello stabilimento siderurgico di Taranto , la più grande acciaieria d’Europa, tristemente protagonista di un ampio e decennale dibattito sull’impatto ambientale dei suoi impianti . L’incontro aperto al pubblico “ Impresa e territorio: il caso Ilva ” è un’occasione di approfondimento sui drammatici eventi che hanno interessato questa realtà aziendale. A fare chiarezza sulla vicenda interverranno il consulente della struttura commissariale di Ilva e PwC partner Nicola Nicoletti , il commissario straordinario delle procedure di amministrazione straordinaria di Ilva Enrico Laghi e la docente di Ingegneria ambientale del Politecnico di Torino Mariachiara Zanetti . Il caso dell’Ilva rappresenta una grave crisi ambientale italiana, «una situazione endemica e radicata nel tempo, a partire dalle scelte di politica industriale maturate a far corso dal secondo dopoguerra». ilva #marianum #ambiente Facebook Twitter Send by mail.

 

Vuoi trasgredire? Non farti

Vuoi trasgredire? Non farti Le studentesse del collegio Marianum incontrano Giorgia Benusiglio, salvata miracolosamente da un trapianto di fegato nel 1999 per aver assunto una piccola quantità di ecstasy. by Redazione EDUCatt | 18 febbraio 2016 Il 7 marzo 2016 alle 21 le studentesse del collegio Marianum e tutti gli studenti che vorranno partecipare avranno la possibilità di ascoltare, dalla viva voce della protagonista, la storia di Giorgia Benusiglio . Autrice del libro Vuoi trasgredire? Non farti (Edizioni San Paolo, 2010) Giorgia è nata a Milano il 27 luglio 1982 e si è laureata in Scienze della formazione primaria all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Dopo che nel 1999 è stata miracolosamente salvata da un trapianto di fegato per aver assunto una piccola quantità di ecstasy, ha deciso di trasformare la sua esperienza in una lezione di vita, parlando a ragazzi di tutte le età dei rischi legati all’assunzione di droghe. Inizialmente con il padre e ora da sola, da più di 10 anni svolge un’attività di prevenzione raccontandosi nelle scuole perché il suo errore possa evitare quello di qualcun altro e per dare ai giovanissimi quella giusta informazione che lei non ha avuto. Fino a oggi Giorgia è stata ospitata in moltissime trasmissioni televisive e ha tenuto incontri con più di centomila ragazzi in tutta Italia, ai quali si sono aggiunti molti ragazzi della Svizzera italiana. Sue anche iniziative nelle discoteche e nelle carceri, in una instancabile opera di sensibilizzazione.

 
Go top