La tua ricerca ha prodotto 6 risultati per matera:

Teologia e tecnologia, dialogo possibile

Università Cattolica incontra Matera 2019 Teologia e tecnologia, dialogo possibile La terza giornata del Seminario di teologia a Matera si è soffermata sulle risposte che la riflessione teologica è chiamata a dare in un’epoca di nuovi scenari scientifici e culturali. L’atteggiamento corrente nei confronti della tecnologia e delle innovazioni scientifiche, soprattutto quelle connesse alle tecnologie emergenti, è fortemente schierato», ha detto Luca Peyron , docente di Teologia all’Università Cattolica e all’Università di Torino e coordinatore del dibattito Teologia e innovazioni scientifiche: cambiamenti e prospettive . Entusiasti e cacciatori di streghe, apocalittici e integrati sono abbastanza equamente distribuiti sui due fronti e le motivazioni che li animano sono le più diverse». Tutto ciò comporta una «serie di conseguenze sulle condizioni di vita dell’essere umano, sulle sue relazioni con gli altri esseri, naturali e artificiali, sulla sua comprensione di se stesso, del suo essere al mondo». Perché ciò accade? «Molto dipende dalla struttura delle forme di comunicazione oggi più diffuse, e di ciò che esse veicolano». Non sono più necessari gli opinion leader, ora chiunque può esprimere la propria opinione: basta che acceda a una piattaforma, che rende tutto piatto, omologato. Da qui la possibilità di «un incremento di esperienza della realtà, esperienza che dovrà cercare delle motivazioni che la regolino; motivazioni che non potranno che provenire da una riflessione su quale sia la speranza che muove la ricerca umana».

 

La Cattolica tra terza e quarta missione

Università Cattolica incontra Matera 2019 La Cattolica tra terza e quarta missione Nella seconda giornata del seminario di Teologia a Matera è emerso il ruolo dell’università come bene comune. settembre 2019 La terza missione dell’Università Cattolica e le sue origini, passando dalla storia del suo fondatore Agostino Gemelli ai giorni nostri con le testimonianze dei laureati. È stato questo il tema protagonista della seconda sessione di lavoro del seminario di Teologia in corso in questi giorni a Matera, dove sono riuniti i cinquantatré docenti di Teologia e assistenti pastorali dell’Ateneo. A moderare gli interventi è stato don Piero Davide Guenzi , docente di Teologia in Cattolica e presidente Teologi Moralisti, che, prima di introdurre i relatori, ha ribadito il contributo dell’insegnamento della teologia alla Terza missione in quanto «sapere dell’intero» e pertanto preziosa «risorsa per tutte le discipline». Già nell’articolo 1 si legge infatti: “L’Università Cattolica, secondo lo spirito dei suoi fondatori, fa proprio l’obiettivo di assicurare una presenza nel mondo universitario e culturale di persone impegnate ad affrontare e risolvere alla luce del messaggio cristiano e dei principi morali, i problemi della società e della cultura”». Per questo ha suggerito il docente di Teologia Claudio Stercal - il cui intervento è stato letto da don Guenzi – bisogna tener presente che «esistono molte modalità con cui la Terza missione prende forma, non tutte ancora pienamente riconosciute o inserite in procedure standard da parte delle università». Di qui la necessità di parlare di una Quarta missione , che «costituisce il senso stesso dell’Università come bene comune per il bene comune e che struttura in modo dinamico il rapporto fra le differenti missioni.

 

A Matera la Terza missione della Cattolica

Università Cattolica incontra Matera 2019 A Matera la Terza missione della Cattolica Si terrà nella Città dei Sassi dal 9 al 12 settembre il Seminario di Teologia. Un confronto sul contributo dell’Università allo sviluppo del tessuto socio-economico del Paese, con gli inteventi di monsignor Stefano Russo e di monsignor Vincenzo Zani 04 settembre 2019 L’Università Cattolica e la terza missione, tra percorsi formativi, proposte culturali, obiettivi futuri. È il filo conduttore che quest’anno caratterizzerà il tradizionale seminario dei Docenti di teologia e degli Assistenti pastorali che si svolgerà nell’ambito delle attività di “ Università Cattolica incontra Matera 2019 ”. Per quattro giorni, da lunedì 9 a giovedì 12 settembre , i 53 tra docenti di Teologia e Assistenti Pastorali dell’Ateneo si ritroveranno nella Città dei Sassi per riflettere sul contributo che l’Università Cattolica può dare allo sviluppo del tessuto socio-economico del Paese. Le giornate di studio saranno l’occasione non solo per immergersi nel dibattito che sta animando la Capitale Europea della Cultura 2019 ma anche per raccontare, attraverso incontri e testimonianze, le tante iniziative di Terza missione che l’Ateneo sta svolgendo nel territorio italiano, in particolare al Sud e in Basilicata. L’incontro prenderà il via lunedì 9 settembre alle ore 15.30 nel Salone degli Stemmi (Episcopio di Matera) con i saluti di monsignor Antonio Giuseppe Caiazzo , arcivescovo di Matera-Irsina, di Franco Anelli , rettore dell’Università Cattolica, di Raffaello Giulio De Ruggieri , sindaco di Matera, Salvatore Adduce , presidente della Fondazione Matera Basilicata 2019. Dopo l’introduzione di don Pier Davide Guenzi , docente di Teologia all’Università, si alterneranno le relazioni di Mario Taccolini , prorettore dell’Università Cattolica, monsignor Claudio Stercal , docente di Teologia in Cattolica, Ernesto Diaco , direttore dell’Ufficio nazionale per l’educazione, la scuola e l’università.

 

L'università, un volano di sviluppo per il territorio

Università Cattolica incontra Matera 2019 L'università, un volano di sviluppo per il territorio Si è concluso a Matera il seminario di Teologia sulla terza missione dell’Università Cattolica. In questi giorni abbiamo vissuto e condiviso molte idee che aprono scenari che ci consentono di essere davvero espressione di una Chiesa “in uscita missionaria”, in dialogo col mondo», ha sostenuto l’assistente ecclesiastico generale monsignor Claudio Giuliodor i. La Terza Missione dell’Università: cultura, società, futuro. Pensare e vivere l’Università Cattolica in “uscita missionaria” (Christus Vivit 222) , questo il titolo dell’iniziativa, promossa dal Collegio dei docenti di Teologia, dal Centro pastorale dell’Ateneo e dall’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori. La Terza Missione è una scoperta recente, ma è propria nell’identità della nostra Università per la quale il fine ultimo è “guardare fuori” in stretta relazione fra mondo accademico e società», ha aggiunto il pro rettore Sciarrone. Per monsignor Russo è proprio dall’identità, costruita in buona parte nel «momento formativo-educativo», che deve prendere il via la «prospettiva di un’università in cerca di una rinnovata funzione sociale». Del resto, ha fatto eco il filosofo dell’Università Cattolica Silvano Petrosino, docente di Teorie della comunicazione, «una vera ricerca e una vera didattica sono già feconde “al di fuori”, sono in sé già una “Terza Missione”, quando non vengono ostacolate da arroganza, essenzialismo e rigorismo». Ne è convinto anche Paolo Verri , direttore generale Fondazione Matera-Basilicata 2019: «La cultura può essere un forte movimento di ricerca e quindi ci troviamo ben sintonizzati con le progettualità delle università, in particolare con i progetti dell’Università Cattolica».

 

Laboratorio di editoria al Salone

Ateneo Laboratorio di editoria al Salone Libri tra i Sassi è la nuova antologia curata dagli studenti dell’Università Cattolica sui maggiori casi editoriali su Matera e la Basilicata, pubblicata con il supporto di Educatt. Contribuire attivamente alle iniziative volte a formare gli studenti è un aspetto significativo della mission di Educatt, che da anni sostiene diverse proposte professionalizzanti che provengono dall’Ateneo. Gli studenti del Laboratorio di editoria hanno avuto in questo caso la possibilità di sviluppare le proprie competenze creando una piccola ma preziosa antologia sulla Lucania, ideandone il contenuto, gli elementi paratestuali e curandone la redazione e la correzione di bozze. Quest’anno la scelta del tema non è stata casuale, ma segue il ben più ampio progetto “ Università Cattolica incontra Matera Capitale europea della Cultura 2019 ” promosso dall’Istituto Toniolo, che affianca la Fondazione Matera-Basilicata 2019 nella valorizzazione del capitale umano e artistico lucano. Segue rinfresco con eccellenze enogastronomiche Casa Fogliani e prodotti materani selezionati da Sodexo. matera #educatt #editoria #salonedellibro Facebook Twitter Send by mail.

 

Matera capitale, un miracolo italiano

Nelle parole di Elena Donaggio , Senior consultant di Avanzi, le tappe che hanno inciso sull’urbanistica di Matera. Il percorso del gruppo di lavoro di Olivetti si interruppe però bruscamente quando quella che veniva percepita come un’emergenza nazionale venne risolta con la Legge speciale per lo sfollamento dei Sassi , nel 1952, che impose a due terzi degli abitanti di abbandonare le proprie case e trasferirsi nei nuovi rioni. Il dibattito sul destino dei Sassi continuò e nel 1986, ebbe inizio il processo di risanamento, che culminò nel 1993 con la designazione dei Sassi come paesaggio culturale Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco. Uno degli obiettivi principali del progetto è lavorare sulla percezione della città come unica, ricucendo il tessuto urbano e rendendo attrattivi anche i quartieri di edificazione recente perché parte fondamentale della storia del luogo e dei suoi abitanti. Curti ha presentato due progetti che si muovono in questa direzione: Matera Alberga, realizzato con la partecipazione degli albergatori, che hanno accolto all’esterno delle loro strutture opere d’arte contemporanea che rievocano gli antichi vicinati dei Sassi. L’eredità che questo anno vorrebbe lasciare è molteplice ma legata in particolare alla riflessione, e una nuova legislazione, sugli spazi civici e sul loro uso per riattivare una tradizione che le città del Sud hanno saputo mantenere nel tempo. Foto in alto: Giuseppe Stampone, Doppia faccia/ Double face, 2019 #matera #capitale #cultura Facebook Twitter Send by mail INCONTRO IN CATTOLICA Si è tenuto il 2 Aprile uno dei primi incontri pubblici organizzati all’interno della cornice Università Cattolica Incontra Matera 2019.

 
Go top