La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per migranti:

Migranti, parlano Boeri e Zuccaro

Milano Migranti, parlano Boeri e Zuccaro Il presidente dell’Inps e il procuratore della Repubblica di Catania Carmelo Zuccaro , insieme al questore di Milano Marcello Cardona e al sindaco del capoluogo etneo Enzo Bianco , sono tra gli ospiti del percorso di approfondimento promosso dall’Augustinianum. ottobre 2017 Ricomincia l’anno di attività dei collegi inCampus dell’Università Cattolica. E ripartono anche le proposte di ciascun collegio dei percorsi di approfondimento su tematiche professionali, culturali e anche di stringente attualità. Appartiene a quest’ultima categoria il ciclo d’incontri che si prepara in collegio Augustinianum, che cercherà di affrontare - dal punto di vista delle istituzioni - la questione dei migranti, con l’intento di rifuggire da una visione semplicistica del problema e cercando di affrontarne, da diverse prospettive, tutte le implicazioni. Il percorso si concluderà con un’analisi del ruolo dei media nella rappresentazione del fenomeno e del dovere dell’accoglienza del cristiano, che verrà affrontato dall’assistente ecclesiastico d’Ateneo monsignor Claudio Giuliodori , insieme al Arcivescovo metropolita di Agrigento e presidente di Caritas Italiana cardinal Francesco Montenegro . Per info sul calendario degli incontri e sui relatori: www.collegiunicattolica.it e www.agostinisemper.it #collegi #augustinianum #migranti Facebook Twitter Send by mail.

 

Vi racconto la mia Turchia

milano Vi racconto la mia Turchia Gül Ince Beqo , dottoranda in Sociologia all’Università Cattolica, studia l’immigrazione turca in Italia sconfinando con piacere nel territorio della letteratura. Gül Ince Beqo , dottoranda in Sociologia all’Università Cattolica di origine turca, ha scelto di dedicare il suo lavoro di ricerca a capire l’evoluzione, le criticità e la copertura mediatica di questo fenomeno. Nata a Karabük, in Turchia, nel 1984, dopo gli studi sociologici e un master in Cinema nel suo Paese, si è laureata in Italia in lingue e letterature straniere con una tesi sulla traduzione poetica. Impronte è la storia della voglia di tornare alle origini, che si scontra con la crudeltà della realtà: «È un po’ la trasposizione di quanto succede ai turchi che vengono in Italia, considerata solo un crocevia di passaggio verso la Germania e più in generale i Paesi Nordici. Anche perché, fare ritorno in patria, è un’ipotesi che non contemplano quasi mai: «Le persone preferiscono piuttosto restare qui, anche a costo di vivere tra le difficoltà, perché gli uomini e i padri di famiglia hanno un forte senso dell’onore e della dignità. Tra tutte le storie che ascolta ogni giorno, quelle che riguardano le donne sono le più significative: «Mi sono resa conto che hanno alle spalle vicende sfortunate e di dolore, dalle quali sono sempre uscite a testa alta, senza mai piangersi addosso e guardando sempre avanti. E di lezioni, ora, si occuperà anche Gül, che terrà 40 ore di esercitazione di lingua turca nel nuovo corso in Cultura e civiltà della Turchia in partenza col nuovo anno accademico 2017-2018.

 
Go top