La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per parola:

Le parole corrette per le professioni

Per questo è ingrediente fondamentale di qualunque formazione professionale. La terminologia è patrimonio espressivo di tutti, nella vita quotidiana e professionale: l’uso dei parlanti richiede riferimenti, l’uso degli specialisti ne fa un tratto distintivo. La precisione terminologica è un bene in sé: se il glossario di un’azienda costituisce la proprietà esclusiva del saper fare di quell’azienda, un singolo termine costituisce l’identità di un prodotto tecnico e industriale. Tali riferimenti risultano vitali per le attività di traduzione orali e scritte, in particolare per il traduttore che deve approfondire le proprie conoscenze nei domini specialistici e che ha bisogno di una guida specifica in merito. La rilevanza strategica dello studio terminologico è stata evidenziata in Università Cattolica con l’apertura del Corso di Perfezionamento in “ Terminologie specialistiche e servizi di traduzione ” , che giunge quest’anno alla sua decima edizione». Il frutto di questa operosità scientifica è riconosciuta a livello internazionale e porta in questa sede le principali istanze di collaborazione, quando l’adeguata consulenza terminologica diviene strumento di migliore comunicazione nelle realtà istituzionali, aziendali, professionali e sociali. Per approfondire e acquisire competenze specifiche è attivo il Corso di Perfezionamento in Terminologie specialistiche e servizi di traduzione , aperto a professionisti e laureati.

 

Separazioni, cosa dicono i figli

Roma Separazioni, cosa dicono i figli Parte giovedì 25 febbraio un nuovo ciclo di Gruppi di Parola promossi dal Consultorio Familiare della sede di Roma dell’Università Cattolica. febbraio 2016 Un’esperienza di gruppo per bambini e ragazzi che vivono la separazione dei loro genitori. Parte giovedì 25 febbraio alle 17 il nuovo ciclo di Gruppi di Parola promossi dal Consultorio Familiare della sede di Roma dell’Università Cattolica. È un’esperienza di gruppo in quattro incontri, completamente gratuiti, condotta da operatori qualificati del Consultorio, per aiutare i bambini ad affrontare la separazione dei genitori» spiega la direttrice Paola Cavatorta . Il coinvolgimento diretto dei genitori, nella parte conclusiva dell’ultimo incontro del gruppo e nel colloquio a distanza di un mese, è un momento importante di condivisione tra genitori e figli. Il Gruppo di parola è organizzato in tre momenti : un incontro informativo rivolto ai genitori; quattro incontri di due ore riservati ai bambini (nel corso del quarto incontro e prevista la partecipazione dei genitori); un colloquio con i genitori e il bambino a distanza di un mese. Per iscrivere i propri bambini/ragazzi occorre compilare la scheda di iscrizione (da chiedere al Consultorio) ed è necessario il consenso di entrambi i genitori.

 
Go top