La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per psicologiadeltraffico:

Sulle strade è allarme incidenti

Milano Sulle strade è allarme incidenti Per la prima volta, dopo un calo lungo 15 anni, il numero dei sinistri ha registrato un incremento del 2,4%. Una quota che pare resistere a ogni tentativo di erosione. Tali dati risultano ancor più interessanti se integrati con quelli relativi alle statistiche sugli incidenti stradali diffuse dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il rapporto relativo all’incidentalità in Italia nel corso del 2018 mostra che, dopo una continua flessione nei quindici anni precedenti, sono aumentati gli incidenti mortali su strada che, nel 2017, hanno registrato un incremento del 2,4%. Nonostante gli importanti investimenti nel campo delle infrastrutture e la continua progressione dei sistemi di sicurezza di cui i veicoli sono dotati, esiste una quota di crash che pare resistere a ogni tentativo di erosione. È qui che entra in gioco il ruolo del fattore umano, ed è qui che si apre un’area di intervento fondamentale: la formazione alla percezione del rischio, una delle aree di ricerca e di intervento dell’ Unità di Ricerca in Psicologia del Traffico dell’Università Cattolica di Milano. psicologa del traffico in Università Cattolica #incidente #strada #psicologiadeltraffico Facebook Twitter Send by mail.

 

La patente? Si prende per gradi

Milano La patente? Si prende per gradi Introdurre anche in Italia il modello della formazione progressiva per confermare l’acquisizione del permesso di guida e limitare il numero di incidenti stradali. Per questo in alcuni Paesi è stato adottato il modello della formazione progressiva che accompagna il neopatentato nei primi anni di guida, verificando abilità e compatibilità con le norme prima di confermare l’acquisizione della patente. Se ne è discusso oggi a Milano, presso l'Università Cattolica, nell'aula Pio XI, durante il seminario “Neopatentati: categoria a rischio?” , organizzato dall’ Unità di Ricerca in Psicologia del Traffico dell'Università Cattolica, in collaborazione con UNASCA , l'Unione Nazionale Autoscuole e Studi di Consulenza Automobilistica. Per patente progressiva si intende un percorso formativo che prevede l’ottenimento della patente per gradi, in seguito a diversi esami, periodi di pratica sulla strada e momenti di monitoraggio della condotta tenuta. psicologiadeltraffico #patente #guida Facebook Twitter Send by mail ALCUNI DATI Nei 28 Paesi dell'Unione Europea, mentre per la fascia dai 40 anni in su le cause principali di morte sono malattie respiratorie o cardiache, tra i 15 e i 29 anni la morte avviene per "cause esterne". In Norvegia, ad esempio, da quando è stato introdotto un sistema di educazione specifico il numero dei morti per incidente stradale tra i 16 e i 24 anni è calato del 73%, passando da 49 nel 2010 a 13 nel 2017. Una serie di 34 studi condotti tra gli Stati Uniti e il Canada ha messo in luce come grazie all'introduzione della patente graduale gli incidenti che hanno coinvolto gli utenti di 16 anni d'età siano diminuiti del 36%.

 
Go top