La tua ricerca ha prodotto 1 risultato per smartglasses:

Gli occhiali che leggono il cervello

Milano Gli occhiali che leggono il cervello Prodotti da una società italiana insieme al Dipartimento di Psicologia possono essere usati dalla ludopatia allo sport, dal management alla sicurezza sulla strada perché monitorando l’attività cerebrale permettono di aumentare il controllo sull’attenzione. by Chiara Martinoli | 13 marzo 2019 Arrivano gli smart glasses , occhiali in grado di “leggere” il cervello e monitorare il nostro livello di stress e attenzione. Prodotti da una società italiana in collaborazione con il Dipartimento di Psicologia dell’Università Cattolica, gli occhiali tecnologici si prestano a diversi ambiti, dalla ludopatia allo sport, dal management alla sicurezza sulla strada. Indossare questi occhiali può costituire un vero e proprio allenamento per la mente e per il cervello» spiega Michela Balconi , a capo dell’ Unità di Ricerca in Neuroscienze Sociali e delle Emozioni (Dipartimento di Psicologia) dell’Università Cattolica. Non ci sono infatti controindicazioni nell’uso prolungato: questi occhiali non fanno altro che registrare l’attività elettrica che spontaneamente il nostro cervello produce, non c’è nulla di invasivo o di manipolativo. neuroscienze #smartglasses #psicologia Facebook Twitter Send by mail Print I LABORATORI In occasione della Settimana del cervello nelle sedi di Milano e Brescia dell’Ateneo il 14 e il 16 marzo si svolgeranno alcuni laboratori esperienziali promossi dall’ Unità di ricerca in Neuroscienze sociali e delle emozioni del dipartimento di Psicologia. Gli appassionati del cervello potranno scoprire “l’hyperscanning”, il nuovo paradigma delle neuroscienze che permette di conoscere il funzionamento di due cervelli in interazione in differenti contesti applicativi: sperimentali, sociali e aziendali, della ricerca sperimentale, della clinica e della riabilitazione.

 
Go top