La tua ricerca ha prodotto 1 risultato per sonda:

Un pallone contro l’inquinamento

Ricerca / Brescia Un pallone contro l’inquinamento Una sonda aerostatica di sei metri di diametro si è alzata a quota mille nel cielo dell’alta Valcamonica per misurare la capacità dispersiva dell’atmosfera in relazione agli inquinanti. Si tratta di misure sperimentali condotte dal gruppo di ricerca in Fisica ambientale della facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali , coordinato dal professor Giacomo Gerosa , con l’obiettivo di costruire un modello meteorologico in grado di prevedere in futuro la diffusione degli inquinanti atmosferici in ambito alpino. Tramite sensori agganciati a un pallone riempito con elio sono stati effettuati dei sondaggi verticali sull’atmosfera in diverse ore del giorno per individuare la capacità dispersiva dell'atmosfera. Le attività realizzate da BbClean e comuni a tutti questi enti sono destinate a diversi obiettivi, tra cui in particolare aumentare l’informazione e la consapevolezza dei cittadini sulle implicazioni ambientali del cambiamento climatico e sulle buone pratiche per preservare la qualità dell’aria in ambito alpino. L’Università Cattolica con i suoi ricercatori è a capofila non solo del progetto, ma coordina anche le indagini scientifiche insieme ad Arpa Valle d’Aosta e all’Università austriaca FHJ nei diversi siti individuati sull’arco alpino. Nel video la nostra intervista alla ricercatrice dell’Università Cattolica Maria Chiesa . sonda #ambiente #fisica #inquinamento Facebook Twitter Send by mail Print.

 
Go top