La tua ricerca ha prodotto 1 risultato per speaker:

Uno speaker per amico

La scelta di linguaggio sempre più vicino al modo di parlare dell’ascoltatore per "catturare" il target che l’emittente vuole raggiungere. ottobre 2018 Gli speaker delle principali emittenti nazionali ospiti alla prima lezione del master Fare radio per parlare del ruolo della voce nel mercato radiofonico e come avvicinare i giovani a quello che sembra essere un ambiente chiuso. Sono intervenuti Betty Senatore , voce di Radio Capital; Guido Monti , voce di Radio Freccia; Matteo Di Palma , voce di R101 e coordinatore didattico del master, il tutto moderato dal direttore Paolo Gomarasca . Durante l’incontro si è analizzato il peso che ha oggi lo speaker radiofonico in radio, ruolo fondamentale per cercare di catturare il target che l’emittente si è prefissata. Particolare attenzione è stata data al linguaggio del conduttore, un modo di speakerare sempre più vicino al modo di parlare dell’ascoltatore. Ci si è soffermati sulle tante tipologie di conduzione e stili che possiamo trovare oggi “ on air ”, sia nella radio di flusso che di programmi, fino ad arrivare a delineare le caratteristiche fondamentali per poter lavorare oggi in radio, come il carisma, la personalità e la versatilità. Le emittenti non prendono i giovani perché non sono sufficientemente preparati e (purtroppo), nella dura legge della diretta non c’è tempo e modo di prepararli» ha affermato Guido Monti.

 
Go top