La tua ricerca ha prodotto 3 risultati per uganda:

Basta poco per essere felici

charity work program Basta poco per essere felici Sara, di Scienze della formazione, l’ha appreso nel suo Charity Work Program in Uganda, in mezzo a una moltitudine di bambini della scuola primaria. settembre 2018 di Sara Giuliani * Un mese intero per assaporare il senso di comunità, di accettazione, di condivisione che stanno alla base della meravigliosa cultura ugandese. Nonostante vivano in condizioni disumane, sono rimasta colpita dalla loro capacità di accogliere, di farci spazio nella loro stanza e di farci sentire “benvenute”. Il metodo educativo è molto diverso dal nostro: risulta necessario, anche se non giustificato, un apprendimento basato sulla ripetizione e composto da una successione di riti e canzoni, per mantenere viva l’attenzione dei ragazzi o semplicemente per dar loro la possibilità di sgranchirsi le gambe. Nonostante ciò, gli insegnanti con le risorse materiali che hanno a disposizione, riescono a mantenere sempre le classi attente anche se composte da tanti alunni con diversa età e diversi livelli di preparazione. E qui ti donano sempre tutto ciò che possono! Sono colma di gratitudine per aver potuto vivere questa esperienza umana e professionale, che mi ha trasmesso gioia e amore. È un popolo che sa amare e quando amare significa vivere , allora puoi solo sentirti fortunata di aver fatto parte di questa grande famiglia, anche se per poco tempo.

 

Wekembe, una speranza per l'Uganda

MILANO Wekembe, una speranza per l'Uganda Per consolidare il programma di microcredito promosso dalla Diocesi di Kampala Altis e Fondazione Spe Salvi hanno varato il progetto "Hope and Hard Work". Forse è per questo motivo che Cyprian Lizito Lwanga , arcivescovo di Kampala e presidente della Caritas Uganda , ha voluto chiamare così il programma di microcredito della diocesi di Luwero. Dalla sua fondazione a oggi Wekembe fornisce servizi a circa 2.600 utenti nelle tre diocesi di Kampala , Kasana , Luwero e Lugazi , l’85% dei quali sono donne che gestiscono allevamenti avicoli. Per consolidare il programma di microcredito dell’arcivescovo Lwanga, migliorarne l’efficacia e trasformarlo in uno strumento stabile sul territorio ugandese, alla fine del 2008 l’Alta scuola Economia Impresa e Società (Altis) dell’Università Cattolica, in collaborazione con la Fondazione Spe Salvi, ha dato vita al progetto Hope and Hard Work. Ecco perché Altis, sotto la supervisione dei professori Mario Molteni e Marco Oriani , docenti di Economia aziendale ed Economia degli intermediari finanziari, insieme con il dipartimento di microfinanza della Uganda Martyrs University , hanno istituito a Kampala il corso semestrale The Microcredit Loan Officer: Practical Preparation . Ciò che abbiamo insegnato è stato come applicare i principi basilari di microfinanza al contesto locale», racconta Roberto Moro Visconti , docente di Finanza aziendale, tra i professori dell’Università Cattolica che hanno accettato la sfida di mettere disposizione le proprie competenze accademiche e di coadiuvare i colleghi dell’Uganda Martyrs University. Innanzitutto, formare 75 nuovi agenti di prestito ed espandere il raggio d’azione dei 15 già formati, inserendone almeno uno per ciascuna delle 51 parrocchie dell’arcidiocesi di Kampala fino a raggiungere un tasso di espansione di 15 parrocchie all’anno.

 

Uganda, un campus per la sanità

MILANO Uganda, un campus per la sanità E' stata inaugurata a Nkozi, nella parte centrale del paese africano,una struttura destinata a formare 200 operatori nel campo che lavoreranno nel settore dell’health promotion. by Katia Biondi | 22 aprile 2010 Ospiterà più di duecento studenti ugandesi, futuri operatori sanitari nel campo dell’ health promotion e del management dei servizi sanitari. Il Department of Health Sciences , costruito a Nkozi nel campus dell’ Uganda Martyrs University , è stato inaugurato lo scorso 16 aprile dalla Fondazione Spe Salvi dell’ Università Cattolica del Sacro Cuore . Le cinque aule più una sala professori del dipartimento di Scienze sanitarie sono opera della Fondazione Spe Salvi, in collaborazione con il Cuamm e la Cooperazione italiana . La struttura è intitolata ad Anna Montano , scomparsa nel marzo del 2009, moglie di Urbano Aletti , presidente della Banca che porta il nome della sua famiglia ed ex senatore. Il dipartimento di Scienze Sanitarie è il primo passo per una serie di collaborazioni che la Fondazione Spe Salvi ha attivato da qualche tempo con l’Uganda Martyrs University. Fra le iniziative già avviate, Hope and Hard Work , un progetto di microcredito che ha dato vita a Kampala nel 2008 a un corso semestrale per la formazione professionale di agenti di prestito.

 
Go top