La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per finanzapubblica:

Osservatorio Cpi: quando il debito fa male

MILANO Osservatorio Cpi: quando il debito fa male Il problema vero è quando cresce più rapidamente del Pil, che misura quanto viene prodotto in un anno dal Paese. Il problema è quando cresce più rapidamente della dimensione dell’economia, cioè del Pil che misura quanto viene prodotto in un anno dal Paese». Il debito pubblico è costituito dalla somma di tutti i prestiti che lo Stato ha contratto in passato e che ancora sono in essere» spiega Cottarelli. Come si è formato un debito pubblico così massiccio nel nostro Paese? «Il debito si forma perché lo Stato non ha abbastanza entrate per coprire le proprie spese, cioè quando ha un deficit. Bisogna preoccuparsi quando cresce troppo? «No, il problema è quando cresce più rapidamente della dimensione dell’economia, cioè del Pil che misura quanto viene prodotto in un anno dal Paese». Come è successo in Italia… «Sì, il rapporto tra debito pubblico e Pil è cresciuto negli anni ’70 e ’80 perché si era aperto un grosso divario tra spese pubbliche, che crescevano, ed entrate pubbliche, che non erano state alzate in tandem con la crescita della spesa. Che cosa indica e quanto conta il rapporto debito pubblico/Pil per la crescita del Paese? «Più è alto il debito pubblico più cresce il rischio che lo Stato non sia in grado di ripagare chi gli ha prestato soldi.

 

Cottarelli e i peccati dell’economia

A proporla è l’ Osservatorio sui conti pubblici italiani , istituito circa un anno fa all’Università Cattolica e diretto da Carlo Cottarelli , già dirigente al Fondo monetario internazionale. Nel suo saggio Carlo Cottarelli fornisce alcune chiavi di lettura del quadro economico nazionale per individuare segnali di ripresa. Un lavoro in linea con quanto svolto dall’Osservatorio sui conti pubblici italiani nato per far fronte alla carenza informativa che c’è in Italia sui temi della spesa e della finanza pubblica. Con una comunicazione chiara e attraverso il confronto con esperienze estere, l’Osservatorio realizza con regolarità report, documenti e schede sui temi della spesa pubblica italiana, sulla riforma della tassazione, ed effettua fact-checking dei programmi e delle affermazioni di tutte le forze politiche. L’Osservatorio, presieduto dal rettore dell’Università Cattolica Franco Anelli , è dotato di un Comitato Direttivo, composto per almeno metà da docenti dell’Ateneo, e di un Comitato di Finanziatori Esterni. Interverranno al dibattito Franco Anelli , rettore dell’Università Cattolica, Guido Gentili , de Il Sole 24 Ore , Massimo Bordignon , docente di Scienza delle Finanze all’Università Cattolica. L’evento è organizzato dall’Osservatorio sui conti pubblici italiani e da Alumni UCSC , la community dedicata ai laureati dell’Ateneo.

 
Go top