La tua ricerca ha prodotto 12 risultati per giornatauniversitaria:

Eredi & Innovatori, giovani protagonisti

GIORNATA UNIVERSITARIA 2018 Eredi & Innovatori, giovani protagonisti Per la Giornata universitaria , giovedì 19 aprile a Milano incontro aperto alla città con l’inaugurazione nei chiostri dell’ installazione ideata per l'Ateneo dallo Studio Giò Forma . Giovani protagonisti della storia ”, giovedì 19 aprile , nel contesto della settimana milanese dedicata al design e all’innovazione, l’Ateneo aprirà la sua sede storica di Milano in largo Gemelli per un evento rivolto agli studenti, ai laureati e alla città. Nel Cortile d'Onore alle ore 17.30 (scarica il programma) , dopo l'intervento del rettore Franco Anelli , il professor Aldo Grasso dialogherà con alcuni giovani alumni dell’Ateneo, protagonisti di storie di progettualità creativa, per interpretare il tema della Giornata Universitaria a partire dalla loro concreta esperienza. Costruita attorno ad alcune parole suggerite da Emilio Isgrò , Roberto Cingolani , direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia, Aldo Grasso , e due giovani alumni dell’Ateneo, Margherita Casale e André Ndereyimana , l’Installazione sarà visibile nel primo chiostro dell’Ateneo. Oggi più che mai c’è bisogno che i giovani si sentano protagonisti e che vivano il presente coscienti del loro passato e dell’eredità ricevuta. Credo che i giovani abbiano bisogno soprattutto di sentire che ci si fida di loro; devono essere aiutati a guardare avanti». BRESCIA, LEZIONE SU GIOVANI E IMPRESE Finanza, innovazione, comunicazione: nuove frontiere del capitalismo globale per giovani e imprese è il tema della lezione aperta promossa nella sede di Brescia dell’Ateneo in occasione della 94a Giornata Universitaria.

 

L’augurio del Papa per l’Ateneo

ATENEO L’augurio del Papa per l’Ateneo Il saluto di Francesco al Regina Coeli per la 92esima Giornata universitaria e l e parole del rettore Franco Anelli e dell’assistente ecclesiastico generale monsignor Claudio Giuliodori dopo il pellegrinaggio in piazza San Pietro. aprile 2016 «Oggi in Italia si celebra la Giornata Nazionale per l’Università Cattolica del Sacro Cuore, che ha per tema “Nell’Italia di domani io ci sarò”. Auspico che questa grande Università, che continua a rendere un importante servizio alla gioventù italiana, possa proseguire con rinnovato impegno la sua missione formativa, aggiornandola sempre più alle esigenze odierne». Sono le parole che il Papa ha rivolto al nostro Ateneo dopo la recita del Regina Coeli in piazza San Pietro domenica 10 aprile , in occasione della Giornata Universitaria che si è celebrata in tutta Italia. Il giorno prima, sabato 9 aprile oltre 1500 persone, tra studenti, docenti e personale amministrativo che hanno aderito al pellegrinaggio dell’Università Cattolica in occasione dell’Anno Santo della Misericordia, avevano partecipato all’udienza generale di Papa Francesco in piazza San Pietro. Desideriamo ringraziare tutti coloro che hanno preso parte al Pellegrinaggio e fatto sentire la loro vicinanza nella preghiera e quanti hanno contribuito, con il loro lavoro, all’organizzazione». A chiudere un fine settima denso di appuntamenti per l’Ateneo, domenica 10 aprile , in occasione della Giornata per l’Università Cattolica e nella ricorrenza del cinquantesimo anniversario dell'inaugurazione della sede di Brescia, in diretta Tv su Rai 1 , dalla Chiesa di S. Francesco d'Assisi la celebrazione eucaristica, presieduta da monsignor Claudio Giuliodori .

 

Delpini, un’identità da rendere feconda

Le parole su cui lavorare: l’audacia del pensiero, l’ampiezza della memoria, l’orientamento all’innovazione 16 aprile 2018 di monsignor Mario Delpini * È la gente che fa l’università: sono i docenti, gli studenti, i dirigenti, gli amministrativi, il personale tutto. L’università è una trama di legami che unisce le persone per un’impresa lanciata verso il futuro. Nei miei primi mesi di presidenza dell’Istituto Toniolo sento il dovere di testimoniare con gratitudine l’aver imparato a conoscere meglio un patrimonio incalcolabile che vive e trepida di una tensione costruttiva. L’università è un ambiente di lavoro e conosce le sue fatiche, le sue tensioni e le sue soddisfazioni e ringrazio chi si cura che le condizioni di lavoro siano caratterizzate da sicurezza, rispetto, promozione delle persone. L’università è un ambiente di insegnamento, formazione, ricerca e ringrazio tutti coloro che si impegnano perché la ricerca e lo studio, la docenza e la verifica siano all’altezza dei tempi e delle sfide che il nostro tempo pone a tutti. Incoraggio perciò tutta la comunità universitaria a vivere la “Giornata per l’Università Cattolica 2018” come una festa di famiglia, come un’occasione di gratitudine per il bene che abbiamo fatto e abbiamo ricevuto, per grazia di Dio, e come un momento di riflessione sulle nostre responsabilità. Invito tutta la Chiesa italiana a vivere questa Giornata come opportunità per conoscere meglio le risorse straordinarie dell’Università Cattolica, per mettere a frutto nella vita ordinaria della comunità cristiana i risultati della ricerca e gli strumenti offerti.

 

Giuliodori, un Ateneo al passo coi tempi

milano Giuliodori, un Ateneo al passo coi tempi Nell’omelia della Messa per la Giornata Universitaria, trasmessa in diretta su Raiuno, l’assistente ecclesiastico generale monsignor Claudio Giuliodori ha ribadito il ruolo cruciale della Cattolica nella formazione dei giovani. Un episodio simile è presente anche nel Vangelo di Luca ma è posto all’inizio della predicazione di Gesù e, soprattutto, è collegato con la chiamata di Pietro a cui dice: «Non temere; d'ora in poi sarai pescatore di uomini» (Lc 5, 10). Anche gli altri evangelisti Matteo e Marco ricordano questa frase di Gesù e la collocano sempre nel momento della chiamata di Pietro e del fratello Andrea: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini. Se nel racconto di Luca prevale l’elemento di rivelazione dell’identità e della potenza del Messia, in Giovanni la prospettiva è decisamente orientata all’impegno missionario che segna la vita della Chiesa nascente. In secondo luogo occorre riconoscere la presenza reale del Signore risorto e alimentare la comunione eucaristica con lui, come indicato dal segno dei pani e dei pesci, per essere, infine, testimoni coraggiosi del suo amore, come emerge dal dialogo di Gesù con Pietro. Questo compito viene assunto con coraggio da Pietro e dagli altri apostoli, come abbiamo ascoltato nella prima lettura, tanto che uscendo dal Sinedrio sono «lieti di essere stati giudicati degni di subire oltraggi per il nome di Gesù». Con questo spirito celebriamo oggi la 95a Giornata per l’Università Cattolica del Sacro Cuore che fin dal suo inizio, poco meno di un secolo fa, si è posta al servizio delle nuove generazioni per aiutarle a diventare protagoniste della vita sociale ed ecclesiale.

 

Passione, talento, impegno

Ateneo Passione, talento, impegno Domenica 5 maggio al termine delle tre Messe principali della parrocchia di San Nicolao a Lecco i docenti della Cattolica Domenico Bodega , Cristina Pasqualini e Fabio Introini leggeranno questo messaggio sulla 95° Giornata per l’Università Cattolica. maggio 2019 L’Università Cattolica è nata nel 1921 grazie alla passione, al talento e all’impegno dei cattolici italiani. Il secondo è che l’Università Cattolica è l’unica università che si rapporta continuamente e costantemente con la comunità ecclesiale e la società civile. Non c’è docente, centro di ricerca, facoltà o istituto della Cattolica che non sia impegnato in attività per la cura e il benessere delle persone, delle comunità, del paese. C’è un legame strutturale, un affetto, una passione e un impegno comuni tra i cattolici - studenti, docenti, personale tecnico - che lavorano in Cattolica e i cattolici di tutto il paese. Fare comunità, formare comunità, essere comunità, è l’unica vera risposta alla logica individualista che sta devastando le persone, le coppie, le famiglie, le città, i paesi del mondo. Incontrarci non solo per sapere quali lauree, carriere potrebbero conseguire i figli, o per manifestare le problematiche che la Cattolica dovrebbe affrontare, ma soprattutto per venire a conoscere e per far conoscere la generosità nascosta e l’intelligenza dell’amore di molte persone, qui e in tutta la Chiesa presenti.

 

Brescia, immagini dalla Gu

Brescia Brescia, immagini dalla Gu La diretta Tv su Rai 1 della santa messa dalla chiesa di San Francesco, in occasione dei cinquant’anni di presenza dell’ateneo in città, ha acceso i riflettori sulla 92esima edizione della Giornata universitaria. aprile 2016 La chiesa di San Francesco d’Assisi ha ospitato la celebrazione eucaristica della 92esima Giornata per l’Università Cattolica che si è svolta a Brescia domenica 10 aprile, in diretta Tv su Rai 1, in occasione delle celebrazioni per i cinquant’anni della sede. Un appuntamento che si propone di confermare sempre più una singolare passione e dedizione per i giovani; il tema di quest’anno è stato infatti “Nell’Italia di domani io ci sarò. In questo scenario, di ieri e di oggi, servono voci coraggiose, preparate e autorevoli, che siano in grado di diffondere e far apprezzare le ragioni della fede, anche di fronte ai problemi del nostro tempo» ha detto il presule. Dobbiamo seguire l’esempio di Papa Francesco che ci incoraggia a dire parole di verità e ad operare nella carità di fronte alle grandi questioni della giustizia e della pace, dell’ambiente e delle periferie, del dialogo tra popoli e dell’incontro tra culture, delle migrazioni e delle diverse forme di povertà». Oggi si tratta di compiere passi ulteriori, in primo luogo ampliando e aggiornando l’offerta formativa» ha affermato il rettore Franco Anelli che ha partecipato alla celebrazione eucaristica accanto al delegato rettorale per la sede bresciana Mario Taccolini , al sindaco Emilio Del Bono e a numerosi presidi di facoltà. Per il prossimo futuro ci si propone, tra l’altro, di accelerare il processo di internazionalizzazione per potenziare un sistema di scambi che permetta ai nostri studenti di arricchirsi all’estero di competenze da restituire poi al nostro territorio.

 

La 95esima Giornata per la Cattolica

Da quasi un secolo la Giornata Universitaria, promossa dall’Istituto Toniolo, è un’occasione di approfondimento circa la natura e lo scopo dell’Università, i valori originali che guidano le scelte di ogni giorno. È un atto di fiducia nei giovani: da tempo il Toniolo e la Cattolica sostengono con numerose iniziative la formazione, il diritto allo studio, i percorsi di eccellenza, le esperienze internazionali di migliaia di studenti. In quest’occasione la Santa Messa per la 95a Giornata Nazionale, presieduta dall'assistente ecclesiastico generale monsignor Claudio Giuliodori, sarà celebrata alle ore 11 nell’Aula Magna della sede di Milano e sarà trasmessa in diretta Tv su Rai Uno. Chi desidera partecipare è pregato di segnalare la presenza: giornata.universitaria@unicatt.it . Durante tutta la vita del nostro Ateneo i fedeli di ogni Diocesi italiana non ci hanno fatto mai mancare la loro attenzione e il loro sostegno con la preghiera e con gesti concreti e generosi di amicizia» scrive il rettore. L’evento, realizzato in collaborazione con la community Alumni , rientra sia tra le iniziative promosse dall’Università Cattolica in occasione della 95° Giornata Universitaria sia tra gli incontri organizzati nell’ambito del progetto “ Università Cattolica incontra Matera 2019 ”. Dopo i saluti istituzionali del rettore dell’Ateneo Franco Anelli e di monsignor Antonio Giuseppe Caiazzo , vescovo di Matera, seguirà la tavola rotonda cui parteciperanno docenti dell’Università Cattolica, professionisti e studenti lucani, rappresentanti del mondo culturale di Matera. Nell’occasione sarà presentata sarà presentata l’ultima edizione del Rapporto Giovani dal titolo “La condizione giovanile in Italia” (Il Mulino, 2019 ), a cura dell’Istituto di Studi Superiori “Giuseppe Toniolo”, ente fondatore dell’Università Cattolica.

 

Giornata universitaria, parole di futuro

Giornata universitaria Giornata universitaria, parole di futuro Domenica 20 settembre si celebra la 96° Giornata per l’Università Cattolica, promossa dall’ente fondatore dell’Ateneo, l’Istituto Giuseppe Toniolo, che quest’anno festeggia il suo centenario. Le video-parole chiave di un dizionario per un nuovo inizio 17 settembre 2020 “Alleati per il futuro” è il tema scelto per la Giornata per l’Università Cattolica in programma domenica 20 settembre. La Giornata, promossa dall’Istituto Giuseppe Toniolo, ente fondatore dell’Ateneo, assume quest’anno un rilievo particolare perché si colloca tra due centenari: quello dell’Istituto, in corso in questo 2020, e quello dell’Università, che verrà ufficialmente inaugurato all’apertura dell’anno accademico 2020-2021. Alla vigilia del Global Compact on Education voluto da Papa Francesco per il 15 ottobre, la Giornata costituisce un fondamentale momento di riflessione sull’identità e il ruolo della Cattolica nel contesto della grande crisi mondiale dovuta alla pandemia. Siamo davanti alla necessità di un nuovo patto generazionale, di nuove prospettive per la formazione e la ricerca: sono gli assi portanti del contributo originale che l’Ateneo sarà in grado di offrire alla Chiesa e alla società nel suo complesso. Il sito giornatauniversitacattolica.it propone “ Il dizionario per un nuovo inizio ”, una serie di video-parole chiave illustrate da docenti dell’Università: futuro, libertà, serietà, responsabilità, interazione, collaborazione, inclusività, sostenibilità, prossimità, resilienza, giudizio, Europa, semplificare, conoscenza, speranza, parità, risorsa, Chiesa . L’Università Cattolica si avvicina al compimento del suo primo secolo di vita con il desiderio di confermarsi al servizio della Chiesa, avvertendo anzitutto l’urgenza che il progresso scientifico-tecnologico sia accompagnato da una corrispondente evoluzione culturale dell’umanità».

 

Anelli: la formazione universitaria per il futuro del Paese

Giornata universitaria Anelli: la formazione universitaria per il futuro del Paese «Questa è la vocazione politica dell'università: far crescere individui capaci di riconoscere il valore della competenza». L'intervista del Rettore Franco Anelli ad Avvenire per la Giornata Universitaria 20 settembre 2020 Un grande impegno per «gestire» l’attuale emergenza e soprattutto «governare» l’immediato futuro con la ripresa dell’attività accademica. Il tutto nella consapevolezza della propria storia passata e anche di quella che si sta creando ora. È uno sguardo a 360 gradi quello che il rettore dell’Università Cattolica Franco Anelli fa nel giorno che la Chiesa italiana dedica all’ateneo dei cattolici italiani. E non a caso lo stesso tema scelto per la 96ª Giornata nazionale, promossa dall’Istituto Giuseppe Toniolo, è proprio “Alleati per il futuro”. Professor Anelli, l’Anno accademico che si sta per aprire è “speciale” sotto molti punti di vista. La pandemia non è terminata e le norme di sicurezza permangono. Continua a leggere su Avvenire.it #giornatauniversitaria #istitutotoniolo # Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Giornata Universitaria. Il Papa: “Formare alla dignità della persona e alla cura della casa comune”

Il Papa: “Formare alla dignità della persona e alla cura della casa comune” Celebrata nel Campus di Roma dell'Ateneo la 96ma Giornata per l'Universitá Cattolica. La formazione, la ricerca, la “terza missione” verso la società rendono le Università veri pilastri di ripartenza in questo tempo di post emergenza, quando ancor di più sono importanti le relazioni, la crescita umana e culturale, l’apertura alla società. In modo particolare l’Ateneo fondato da padre Agostino Gemelli e dai suoi collaboratori può offrire un contributo originale e prezioso, grazie alle alte competenze scientifiche e alle elevate capacità professionali, corroborate dall’impegno etico a servizio del bene comune e dalla visione cristiana finalizzata a promuovere uno sviluppo umano integrale”. “Dobbiamo sentirci tutti protagonisti di una grande alleanza per il futuro – ha concluso Monsignor Giuliodori - come recita il tema di questa Giornata, consapevoli che c’è un di più che possiamo e dobbiamo realizzare assieme in ambito educativo e in tutti i settori della vita sociale”. Ora si continua a costruire il futuro, partendo dai giovani: è questo il filo ideale che lega tutti i progetti delle istituzioni, associazioni, gruppi umani e sociali in questo periodo di ripartenza. Era questo sicuramente il sogno e l’obiettivo dei padri e delle madri che fondarono l’Università Cattolica, che da sempre ha nelle giovani generazioni il suo fondamento e il suo avvenire. Perché - dice il Signore - i miei pensieri non sono i vostri pensieri, le vostre vie non sono le mie vie. Quanto il cielo sovrasta la terra, tanto le mie vie sovrastano le vostre vie, i miei pensieri sovrastano i vostri pensieri».

 

Sette storie di innovazione

 

Domenica Messa in Cattolica per la Giornata universitaria. Il saluto del Papa

 
Go top