La tua ricerca ha prodotto 4 risultati per scuolesuperiori:

A Roma è tempo di Summer Experience

Le giornate sono dedicate agli studenti del quarto anno delle scuole superiori per scoprire le attitudini e gli interessi e affrontare in maniera consapevole la scelta del proprio futuro. Il Forum delle Opportunità si aprirà martedì 25 giugno alle ore 12.30 con il saluto di benvenuto e l’illustrazione del programma delle giornate. Alle ore 14.30 si terrà un incontro di orientamento psicoattitudinale sulla scelta universitaria con laboratori di gruppo, coordinato da Stefano Gheno , psicologo e docente all’Università Cattolica. Alle ore 16.00 il meeting per conoscere i percorsi di formazione universitaria con esperti e studenti delle Facoltà di Economia e Medicina e chirurgia alla scoperta dei propri interessi e talenti. Per la Facoltà di Economia gli studenti parteciperanno ad un contest sulla Sharing Economy che vedrà al mattino lezioni frontali con spunti di carattere teorico e nel pomeriggio laboratori interattivi finalizzati alla realizzazione di un lavoro di gruppo sui temi dell’attualità. Per la Facoltà di Medicina e chirurgia al mattino la lezione di anatomia e attività in sala settoria presso l’istituto di Anatomia Umana e al pomeriggio osservazioni al microscopio presso l’istituto di Patologia. Alle ore 11.30 si terrà un incontro conoscitivo sulle prove di ammissione ai Corsi di laurea e alle ore 14.30 si svolgeranno le sessioni di simulazione dei test di ingresso.

 

Scuola-lavoro, dove va l'alternanza

Roma Scuola-lavoro, dove va l'alternanza Venerdì 19 ottobre un meeting nella sede di Roma in cui saranno presentati i dati della ricerca del Centro Studi e Ricerche sulle politiche della Formazione dell’Università Cattolica sul progetto sperimentato con le scuole nella città di Milano. by Federica Mancinelli | 15 ottobre 2018 Un appuntamento interamente dedicato al tema dell’Alternanza Scuola-lavoro, rivolto ai dirigenti scolastici e ai docenti degli Istituti superiori: l’occasione per questo confronto sarà offerta dal convegno “Alternanza scuola-lavoro. Ricerca, pratiche e criteri di qualità” che si terrà venerdì 19 ottobre 2018, ore 15.00, nella Sala Germania del Centro Congressi Europa della sede di Roma dell’Università Cattolica. I lavori saranno aperti alle ore 15.00 da Michele Faldi, Direttore Offerta formativa, promozione, orientamento e tutorato dell’Università Cattolica. Seguiranno gli interventi di Katia Montalbetti (Centro studi e Ricerche sulle politiche della Formazione) su “Ricerca pedagogica, alternanza scuola lavoro e Università. Dati da un’indagine”, che presenterà i risultati della recente esperienza con gli Istituti scolastici nella città di Milano, e Federica Terzaghi (Promozione, Orientamento e Tutorato) sulle “Linee di lavoro per l’anno accademico 2018/2019”. scuola #alternanzascuolalavoro #orientamento #scuolesuperiori Facebook Twitter Send by mail.

 

Scuola-lavoro, alternanza di successo

Milano Scuola-lavoro, alternanza di successo Il coinvolgimento nel progetto degli studenti di terza e quarta superiore, provenienti 53 scuole di Milano e hinterland, ne ha messo in luce soprattutto l’importanza in chiave di orientamento in funzione della scelta universitaria. ottobre 2018 L’alternanza scuola-lavoro, giunta al quarto anno di attivazione per i ragazzi di terza e quarta superiore, si è rilevato uno strumento efficace di orientamento all’università. È quanto rivela uno studio del Centro studi e ricerche sulle politiche della formazione ( Ceriform ) e Servizio orientamento e tutorato dell’Ateneo, che ha verificato la validità della proposta e il gradimento da parte delle scuole. Il centro di ricerca Ceriform e il Servizio Orientamento e Tutorato dell’Ateneo hanno curato l’indagine che in particolare ha analizzato i percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro attivati presso la sede milanese nell’anno scolastico 2017/2018 attraverso la somministrazione nei mesi di giugno-luglio 2018 di un questionario on-line semi-strutturato alle scuole coinvolte. Infine la rilevazione del gradimento degli studenti è praticata nella maggior parte delle scuole (41 su 44) e registra valori significativi: le scuole riferiscono che gli studenti si dicono molto soddisfatti (70,8%) o soddisfatti (26,8%) con un solo giudizio di non piena soddisfazione (2,4%). Per quanto riguarda poi il numero di studenti coinvolti per ciascuna scuola, il questionario prevedeva quattro possibilità di risposta: nel 27% delle scuole (circa un quarto) hanno partecipato 1 o 2 studenti; nel 23% dei casi da 3 a 9 studenti; nel 20% dei casi da 10 a 19 e nel restante 30% 20 o più. Il numero limitato di studenti è un dato positivo che conferma una scelta a favore della personalizzazione dei percorsi e della possibilità di seguire in maniera dedicata ciascuno studente.

 

Teatro antico, 15 scuole in gara

Milano Teatro antico, 15 scuole in gara I laboratori teatrali di quindici istituti superiori di tutta Italia si sfideranno dal 14 al 16 marzo a Milano per il Festival Thauma, rievocando i fasti dell’agone drammatico dell’Atene del VI secolo. marzo 2016 Seconda edizione per il Festival Thauma - Teatro Antico in scena dedicato ai laboratori teatrali delle scuole superiori. Dal 14 al 16 marzo 2016 si sfideranno quindici istituti superiori da tutta Italia, che calcheranno il palco del Teatro Commenda 37 di Milano, sfidandosi con le messinscene di tragedie e commedie del repertorio classico. Chi lo desiderasse, partecipando a tutte e tre le giornate di gara, avrà la possibilità di fare da Giuria popolare e di esprimere, in sede di voto, la propria preferenza. Il progetto dell’Università Cattolica ha lo scopo innanzitutto di promuovere la sensibilità e l’interesse dei giovani verso i grandi classici del teatro antico che hanno costruito le fondamenta della nostra civiltà e che possono ancora rappresentare punti di riferimento forti per il mondo giovanile. Inoltre, l’agone tra gruppi teatrali favorisce l’aggregazione sociale dei componenti di ciascun team, la ricerca dei mezzi più opportuni per ottenere la massima qualità nel proprio lavoro, l’entusiasmo proprio dell’esperienza sia teatrale che agonistica, non disgiunti dalla consapevolezza dei limiti imposti dal tempo e dalle risorse disponibili. La proposta di mettere a concorso anche progetti di scenografie, maschere e costumi intende valorizzare la consapevolezza dell’organica interrelazione tra diverse componenti, tutte necessarie a una messinscena teatrale.

 
Go top