La tua ricerca ha prodotto 2 risultati per manovrastraordinaria:

L'anno di EDUCatt in 12 (+1) notizie

L'anno di EDUCatt in 12 (+1) notizie Il 2015 è stato un anno impegnativo per la Fondazione: tante novità hanno coinvolto le diverse sedi dell'Ateneo, ma soprattutto hanno coinvolto gli studenti, le cui esigenze sono il principale motore di innovazione. La nuova attività, gestita, come il Bar dell’Università, da EDUCatt, propone un’offerta diversificata e che va incontro alle esigenze degli studenti, con un orario di apertura che si prolunga, dal lunedì al venerdì, dalle 8 fino alle 20. Prima nella sede di Milano e poi in quelle di Roma e Piacenza, all’interno dei self service Mensa&pizza.9, Mensa.21 e nel self service del Collegio Sant’Isidoro, hanno aperto le nuove aree attrezzate dedicate gli studenti che desiderano consumare il loro pranzo portato da casa. Un fitto calendario di date, in Università Cattolica e in tutta Italia, ha permesso agli studenti interessati di sostenere le prove di ingresso e anche di partecipare a visite guidate nel campus universitario e nelle residenze gestite da EDUCatt. Ha aperto in ottobre a Roma un nuovo punto predisposto all’interno di un’area polifunzionale adiacente al polo Giovanni XXIII, dove gli studenti e tutto il personale dell’Ateneo hanno la possibilità di consumare pasti veloci in loco o con servizio di take away. Parte da Roma il nuovo progetto Wellness di EDUCatt, dedicato allo studio di percorsi rivolti agli studenti e a tutta la popolazione universitaria nell’ambito della salute e del benessere, in un’ottica trasversale che va dall’educazione alimentare a quella sportiva. In questo contesto EDUCatt ha inserito – su richiesta dell’Ateneo – anche la gestione delle strutture sportive della sede di Roma, che sarà ulteriore occasione per proporre e promuovere percorsi a tema che permettano di mantenere e migliorare il benessere all’interno del Campus.

 

Borse di studio per tutti gli idonei

Ateneo Borse di studio per tutti gli idonei La manovra straordinaria di 1,6 milioni di euro , approvata da Università Cattolica e Educatt, anche quest’anno riesce a garantire il sostegno ai 600 studenti idonei a ricevere una borsa di studio che i fondi regionali non riuscirebbero a coprire. luglio 2018 Ancora un investimento importante, il più significativo degli ultimi anni, quello che l’Università Cattolica ha messo in campo quest’anno per garantire la borsa di studio a tutti gli studenti idonei ma non beneficiari . Infatti, a fronte delle risorse sempre più limitate provenienti dalla Regione Lombardia che quest’anno erogherà le borse di studio solo all’80% degli idonei, l’ Ateneo e l’ente per il diritto allo studio Educatt investiranno 1,6 milioni di euro per coprire il restante 20%. Dei 600 idonei non beneficiari coperti dalla manovra straordinaria di Università Cattolica e Educatt 350 sono studenti della sede di Milano, 102 di Brescia, 65 di Piacenza-Cremona e 80 di Roma. Gli importi variano da un minimo di 1.880 euro e un massimo di 5.139 euro con una media di 3.400 euro circa, e si stabiliscono in base a due criteri: studenti in sede, fuori sede o pendolari; tre diverse fasce di reddito. borsedistudio #manovrastraordinaria #educatt Facebook Twitter Send by mail BORSE E PREMI DI STUDIO Oltre alle borse di studio per studenti meritevoli e bisognosi, le borse Start e Run e i premi Smart per l’anno accademico 2018/19, compresi i rinnovi delle borse Start e Run dell’anno accademico 2017/18, ammontano a 636.000 euro . A tutti i beneficiari di Borse Start o Run è offerta l’Opzione Campus, ossia la possibilità di ricevere una somma supplementare di 1.000 euro all’anno per coloro che aderiscono alla proposta formativa dei Collegi “in campus”.

 
Go top