La tua ricerca ha prodotto 9 risultati per papa:

Cina-Vaticano, prove di dialogo

giugno 2017 di Elisa Giunipero * Tra le sfide di politica internazionale che oggi la Cina affronta, dopo quarant’anni dalla morte di Mao, c’è anche il rapporto con la Santa Sede. Dopo che monsignor Pietro Parolin, profondo conoscitore della situazione della Chiesa cinese, lasciò Roma nel 2009, i contatti tra Cina e Santa Sede ebbero una brusca interruzione ma tali contatti sono ripresi proprio grazie all’azione del cardinale Parolin, divenuto Segretario di Stato. Nella visione “poliedrica” del mondo di papa Francesco, la Cina non è più una periferia lontana su cui estendere gradualmente l’influenza del cristianesimo ma un luogo che può irradiare cultura e contribuire alla pace. Emblema dell’attuale strategia geopolitica cinese è l’imponente progetto di costruire una “Nuova Via della Seta” (Belt and Road Initiative), lanciato nel 2013, una sfida all’egemonia statunitense e un gigantesco programma di integrazione economica e di cooperazione culturale per riaffermare l’unità e centralità dell’Eurasia. Lungo tutta la storia della Chiesa cattolica in Cina c’è stato un grande sforzo di adattamento culturale al contesto locale e, dal punto di vista della Chiesa cattolica, il concetto di sinizzazione è stato concepito in termini culturali. In una Chiesa guidata da un Papa gesuita e latinoamericano per il quale non ci può essere evangelizzazione senza inculturazione, è oggi più che mai possibile affrontare in modo creativo nuove sfide di adattamento al contesto sociale e politico cinese. Docente di Storia della Cina contemporanea all’Università Cattolica del Sacro Cuore #cina #religione #papa #chiesa Facebook Twitter Send by mail QUARANT’ANNI DOPO MAO Una riflessione a più voci sulle attuali politiche interne e internazionali del governo cinese.

 

Bassetti e Il papa americano

Milano Bassetti e Il papa americano Il cardinale presidente della Cei parteciperà alle 11 alla presentazione del libro di Silvina Pérez e Lucetta Scaraffia ( VeP ). La tavola rotonda, a cui parteciperanno l’assistente ecclesiastico generale dell’Ateneo monsignor Claudio Giuliodori e il professor Vittorio Emanuele Parsi , sarà introdotta dal rettore Franco Anelli . All’evento saranno presenti le autrici e il direttore dell’Osservatore Romano Giovanni Maria Vian . Il libro mette a fuoco con arguta vena narrativa gli elementi di novità rappresentati dall'elezione, sorprendente, di Jorge Mario Bergoglio, il settantaseienne arcivescovo di Buenos Aires, che prima di diventare papa era quasi sconosciuto in Europa. La storia personale di papa Bergoglio e le linee-maestre della riforma che Francesco sta imprimendo alla Chiesa cattolica sono qui raccontate e saranno oggetto del dibattito. papa #francesco #cei #vitaepensiero Facebook Twitter Send by mail.

 

Il Papa a Milano. Con l'Ateneo alla Messa

Con l'Ateneo alla Messa Anche la Cattolica parteciperà al grande evento di sabato 25 marzo . La delegazione dell’Università, composta da più di cinquecento persone, prenderà parte alla alla celebrazione eucaristica che si svolgerà alle 15 nel Parco di Monza. marzo 2017 La città di Milano si prepara ad accogliere Papa Francesco per la sua prima visita pastorale alla Diocesi che si terrà sabato 25 marzo 2017 . L’Università Cattolica aderisce a questo grande evento partecipando alla Santa Messa che sarà celebrata alle ore 15 nel Parco di Monza. La delegazione dell'Ateneo sarà composta da più di cinquecento persone. L'organizzazione diocesana della visita di Papa Francesco non consente iscrizioni singole, ma soltanto di gruppo e provenienti dalle parrocchie, università o istituzioni che si faranno carico di trasmettere gli elenchi completi dei partecipanti per accedere alla Celebrazione eucaristica. papa #milano #francesco #visita Facebook Twitter Send by mail.

 

Incontro col Papa e Gu, la festa è doppia

ATENEO Incontro col Papa e Gu, la festa è doppia Settimana densa di appuntamenti per l’Ateneo, con il pellegrinaggio giubilare a San Pietro sabato 9 aprile e la Giornata universitaria domenica 10 aprile . Da Brescia, che celebra i cinquant’anni della sede, la diretta Tv su Rai 1 della messa delle 11 31 marzo 2016 "Nell'Italia di domani io ci sarò. In questa occasione e nella ricorrenza del cinquantesimo anniversario dell'inaugurazione della sede di Brescia domenica 10 aprile 2016 alle ore 11, verrà trasmessa in diretta Tv su Rai 1, dalla Chiesa di S. Francesco d'Assisi (Brescia, via S. Francesco d'Assisi, 3) la celebrazione eucaristica , presieduta dall’assistente ecclesiastico generale dell'Ateneo monsignor Claudio Giuliodori . L’obiettivo della Giornata per l’Università Cattolica è sostenere il desiderio di partecipazione delle nuove generazioni, promuovendone, con numerose e articolate iniziative, la formazione, il diritto allo studio, i percorsi di eccellenza, le esperienze internazionali. In linea con il tema “Nell’Italia di domani io ci sarò”, sono già in atto una serie di iniziative volte a valorizzare l’impegno dei giovani anche nel volontariato: non solo dunque studio ed esami, ma apertura agli altri. giubileo #pellegrinaggio #papa #francesco Facebook Twitter Send by mail L’INCONTRO COL PAPA A SAN PIETRO In occasione dell’Anno Santo della Misericordia, l’Università Cattolica del Sacro Cuore organizza sabato 9 aprile 2016 un Pellegrinaggio in Piazza San Pietro per tutti i suoi studenti, docenti e personale amministrativo. Alle ore 10 è prevista la partecipazione all’Udienza generale di Papa Francesco in Piazza San Pietro e alle ore 13 la Santa Messa celebrata all’altare della Cattedra di San Pietro.

 

Giubileo, il 9 aprile a Roma dal Papa

Ateneo Giubileo, il 9 aprile a Roma dal Papa Il pellegrinaggio rivolto a tutta la comunità universitaria prevede alle 10 la partecipazione all’udienza generale in Piazza S. Pietro e alle 13 la Santa Messa in S. Pietro celebrata all’altare della Cattedra. febbraio 2016 In occasione dell’Anno Santo della Misericordia, l’Università Cattolica del Sacro Cuore organizza il giorno 9 aprile 2016 un Pellegrinaggio in Piazza San Pietro per tutti i suoi studenti, docenti e personale amministrativo. Alle ore 10 è prevista la partecipazione all’Udienza generale di Papa Francesco in Piazza San Pietro e alle ore 13 la Santa Messa celebrata all’altare della Cattedra di San Pietro. EURO 180,00 a persone (fino esaurimento posti) Questa opzione prevede: PASS per accesso in Piazza San Pietro + biglietto treno + camera doppia in albergo 4 stelle in mezza pensione (cena, pernottamento e colazione) Per camera SINGOLA è prevista una maggiorazione di euro 40,00. PER CHI SARA’ AUTONOMO PER VIAGGIO E PERNOTTAMENTO Sarà possibile prenotare solo il PASS per accedere in Piazza S. Pietro tramite email all’indirizzo info.pellegrinaggio@unicatt.it comunicando: NOME, COGNOME, LUOGO E DATA DI NASCITA, CODICE FISCALE, INDIRIZZO EMAIL E NUMERO DI TELEFONO. EVENTUALI ALTERNATIVE DI VIAGGIO SI POTRANNO CONCORDARE DIRETTAMENTE CON L’AGENZIA DUOMO VIAGGI PER LE SEDI DI BRESCIA, PIACENZA E CREMONA LA PRENOTAZIONE DEL PULLMAN DOVRÀ ESSERE EFFETTUATA TRAMITE LA PROPRIA DIREZIONE DI SEDE. NEL CASO IN CUI SI RAGGIUNGA UN ADEGUATO NUMERO DI ADESIONI, LA PARTENZA DEI PULLMAN POTRA’ ESSERE EFFETTUATA DALLE RISPETTIVE SEDI Contatti: Direzione di sede – Brescia Segreteria: tel.: 030/2406286 Direzione di sede – Piacenza/Cremona Segreteria: tel.: 0523/599122 Per informazioni info.pellegrinaggio@unicatt.it tel: 02.7234.3600 #giubileo #pellegrinaggio #papa Facebook Twitter Send by mail.

 

Con la Cattolica alla Gmg di Cracovia

ATENEO Con la Cattolica alla Gmg di Cracovia Una delegazione di studenti di Milano e Roma, guidata dall’assistente ecclesiastico generale monsignor Claudio Giuliodori, alla Giornata mondiale della Gioventù con Papa Francesco dal 25 al 31 luglio . Alla trentunesima Giornata mondiale parteciperà anche una delegazione dell’Università Cattolica composta da una quarantina di studenti delle sedi di Milano e Roma accompagnati dall’assistente ecclesiastico generale monsignor Claudio Giuliodori e da due assistenti spirituali delle due sedi, don Daniel Balditarra e don Paolo Morocutti . Ventunenne, studente del terzo anno di Giurisprudenza, originario di Reggio Emilia e ospite del Collegio Ludovicianum, Simone sarà anche uno dei nostri corrispondenti dalla Giornata mondiale della Gioventù . Perciò quest'anno ho deciso di aderire alla delegazione organizzata dalla Università Cattolica» aggiunge Simone, che spera di «riuscire a valorizzare ogni persona che mi capiterà di conoscere, sia che provenga da chissà quale parte del mondo, sia che appartenga al mio gruppo». L'impegno che, partendo, ho preso con me stesso è di far tesoro di ogni esperienza che vivrò durante questa settimana in Polonia, in modo da poter tornare in Italia un po' più grande di quando sono partito». Don Daniel Balditarra, del Centro pastorale della sede di Milano, ha realizzato un blog per l’occasione, su cui è possibile seguire l’esperienza dei giovani dell’Ateneo e curiosare nel programma del loro viaggio. Il convegno si terrà nell’Aula Magna della Università Jagellonica in apertura della settimana dedicata alla trentunesima Giornata Mondiale della Gioventù ed è in continuità con quello sulla Salvaguardia del Creato organizzato in occasione della Gmg di Rio 2013.

 

A Roma il Giubileo delle Università

roma A Roma il Giubileo delle Università Anche l’Ateneo parteciperà all’evento che si terrà dal 7 all’11 settembre su “Conoscenza e Misericordia. settembre 2016 Dai temi economici a quelli della comunicazione, dalla bioetica alla teologia, fino alla psicologia e alla finanza, una tavola rotonda che raggrupperà oltre 50 Rettori giunti da tutti i cinque continenti, e infine l’udienza con Papa Francesco. Sono questi alcuni dei punti principali del Giubileo delle Università e dei Centri e delle Istituzioni dell’Alta Formazione Artistica e Coreutica che si svolgerà a Roma dal 7 all’11 settembre prossimi e avrà come filo conduttore il tema “Conoscenza e Misericordia. La rappresentanza dei docenti sarà guidata dal rettore Franco Anelli che parteciperà il giorno 8 settembre alle ore 9 all’Incontro Mondiale dei Rettori. L’evento si aprirà il 7 settembre alle ore 15.30 con la cerimonia inaugurale presso l’Aula Magna della Pontificia Università Lateranense, che vedrà la presenza del Premio Nobel per la Fisica Claude Cohen-Tannoudji e di Peter van Inwagen, docente all’università statunitense di Notre Dame. Il giorno dopo, 8 settembre alle ore 9.00 , presso l’Università degli Studi di “Tor Vergata” si svolgerà l’Incontro mondiale dei Rettori, quindi i lavori proseguiranno suddivisi nelle differenti sessioni, che si svolgeranno tra l’Università degli Studi di Roma Tre, la Libera Università Maria Santissima, e la Pontificia Università della Santa Croce. La sera alle 21 nella Basilica di San Paolo Fuori le Mura ci sarà il concerto giubilare con Orchestra Nazionale dei Conservatori, che sarà introdotto da un intervento del cardinale Gianfranco Ravasi , presidente del Pontificio Consiglio della Cultura.

 

Paolo VI e la beatitudine del dialogo

BRESCIA Paolo VI e la beatitudine del dialogo A conclusione dell’anno montiniano, che chiude le celebrazioni per la beatificazione del papa bresciano, Riccardi , Melloni , De Giorgi , Giovagnoli e altri storici, teologi e pedagogisti, studiano l’impulso educativo che Montini diede alla Chiesa del Concilio. dicembre 2015 Il 3 e 4 dicembre 2015 , per iniziativa dell’ Archivio per la storia dell’educazione in Italia in collaborazione con la Diocesi di Brescia, si tiene nella sede di Brescia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (via Trieste 17) un convegno scientifico su papa Paolo VI in occasione dell’anno della sua beatificazione . Il convegno, che sarà aperto dalla parole di saluto del rettore dell’Università Cattolica Franco Anelli , del vescovo di Brescia monsignor Luciano Monari e dell’assistente ecclesiastico generale dell’Università Cattolica monsignor Claudio Giuliodori è dedicato al tema: Montini – Paolo VI: la missione di educare nella Chiesa del Vaticano II . Ma la due giorni di studio intende anche far luce sul contributo con cui, soprattutto nelle sue responsabilità di pontefice, concorse a incentivare nella vita della Chiesa un nuovo impegno educativo. Ma se il dialogo era senza dubbio la chiave di volta dell’ Ecclesiam suam , il documento mostrava altresì come la Chiesa, per trovare ascolto presso l’umanità e trasmettere il vangelo di Cristo, dovesse riappropriarsi dello spirito di povertà e di carità. Solo così essa avrebbe potuto entrare a colloquio con gli uomini – con tutti gli uomini e non solo con i credenti in Dio – e sollecitarli a intrattenere tra di loro relazioni fondate sull’amore e sulla giustizia. Il convegno si concluderà con una tavola rotonda cui recheranno il loro contributo il rettore della Libera università Maria Assunta Francesco Bonini , il direttore della Fondazione per le Scienze religiose Giovanni XXIII Alberto Melloni e il direttore dell’Archivio per la storia dell’educazione in Italia Luciano Pazzaglia .

 

Un poeta per Francesco

LIBRI Un poeta per Francesco Esce per Vita e Pensiero Elogio della sete di José Tolentino Mendonça , nato nel corso di lunghi anni. Non avevo idea di come impiegare questo materiale fino a quando squillò il telefono e il Papa in persona mi invitò a predicare gli esercizi spirituali». Non avevo idea di come impiegare questo materiale» scrive Tolentino nell’introduzione «fino al giorno in cui squillò il mio telefono, a Lisbona, e all'altro capo mi parlava papa Francesco per invitarmi a guidare gli esercizi spirituali suoi e della Curia romana». Da questa straordinaria occasione nasce questa raccolta per “apprendisti dello stupore”, dieci capitoli elaborati dopo l’esperienza con il papa, per divenire un libro dedicato alla sete dell’uomo di oggi e al suo cammino spirituale. Il primo episodio biblico sulla sete da cui parte Tolentino è quello evangelico del pozzo di Giacobbe, dove Gesù incontra una donna di Samaria alla quale dice: «Dammi da bere». Lo stupore è l’atteggiamento al quale invita Tolentino, stupore per un Dio che assume tutte le debolezze umane, «con la sua forza ci ha creati, con la sua debolezza è venuto a cercarci» scriveva sant’Agostino, un Dio che ci chiede «dammi da bere». Noi saremo in grado di dargli da bere? «Ci daremo da bere gli uni gli altri?» Questi sono alcuni degli interrogativi che apre questo libro che traccia un cammino in cui grande alleata della teologia è la letteratura, definita da Tolentino uno “strumento sapienziale”.

 
Go top