Charity Work Program

L’esperienza di sentirsi diversi

«Bambini dolcissimi, credenze vive e una cultura pulsante mi hanno permesso di entrare nel vivo del mio Charity Work Program in Bolivia». Carlotta, di Psicologia, racconta il suo volontariato in un centro riabilitativo di La Paz

Brescia

In rete per fare volontariato

Al via il progetto “VolontariaMente in rete” con cui la facoltà di Psicologia promuove l’inserimento dei propri studenti all’interno delle realtà associative della città. Per i ragazzi un esercizio di relazione con gli utenti e la futura professione

Charity Work Program

Un giardino custodito dagli angeli

Al Jardim dos Anjos hanno le ali le persone che accolgono i bambini ma anche i piccoli ospiti che, nonostante la miseria delle loro case, non perdono mai il sorriso. Diario dal Brasile delle studentesse Alessandra e Ilaria e del laureato Unicatt Emanuele

Charity Work Program

Charity, un'esplosione di vita

Grazie al Charity Work Program, 54 studenti hanno vestito i panni di volontari in 20 Paesi e quattro continenti. Dai loro racconti emerge che è molto di più quanto hanno ricevuto di quanto hanno donato, con un arricchimento anche sul piano professionale

UCSC INTERNATIONAL

Al Cairo a studiare arabo

Anna, della facoltà di Scienze linguistiche, grazie al Late ha trascorso un periodo di studio nella capitale egiziana. Una megalopoli caotica in cui la qualità dei corsi è di alto livello. Per non parlare della bellezza mozzafiato dei luoghi da visitare

Charity Work Program

Tra l’inferno e il Paradiso

Povertà assoluta, condizioni al limite del disumano, aspettativa di vita bassissima ma, insieme, felicità per le piccole cose. È così che Simone ha visto l’Uganda da futuro medico. Tornando col dubbio se non siamo noi ad aver perso il senso della serenità

Milano e Piacenza

Collegiali di ieri e oggi

Augustinianum, Marianum e Sant’Isidoro ospitano nel mese di novembre le associazioni degli ex studenti, per ricordare il passato, progettare un futuro migliore e festeggiare assieme. Al collegio maschile sarà ospite il professor Tiziano Treu

Charity Work Program

Occhio vede, cuore non dimentica

Il Madagascar è un posto che non si dimentica facilmente e i 200 bambini dell’Orphelinat Catholique di Fianarantsoa sono ormai impressi nel cuore di Francesca, studentessa di Scienze linguistiche. Un’#altraestate tra sorrisi e nuove emozioni

Charity Work Program

In Senegal cercando somiglianze

Il progetto di volontariato nella Ong Vis di Valentina, di Scienze politiche, non è stata solo un’esperienza professionalizzante ma una vera e propria lezione di vita. Un viaggio per confrontarsi per cercare, insieme alle differenze, ciò che accomuna

Charity Work Program

Una scuola di vita “pole pole”

In Tanzania per il suo Charity Work Program, la studentessa di Scienze politiche Federica ha scoperto, grazie alla difficoltà linguistica, un linguaggio universale: quello dell’amore, che non conosce differenza di idiomi, di cultura o di colore della pelle

Charity Work Program

La forza di una carezza

Più che le parole parlano i gesti quando non ci si può capire a causa della lingua. Maria Cristina, di Scienze della formazione, grazie al Charity Work Program in Tanzania con i bambini disabili o sieropositivi, ha trovato un nuovo sguardo sul mondo

Charity Work Program

Uno sguardo sincero sul mondo

È quello che ha donato l’esperienza del Charity Work Program in Uganda ad Alessandro, studente di Medicina. Un Paese dove la terra è rossa, la gente è povera e ride, soffre ma accoglie coraggiosa la malattia e vede il camice bianco come un dono del cielo

Charity Work Program

Uomo bianco, muso lungo

«A vedere povertà e malattia così nude e crude ma con il sorriso, questo noi siamo. In Africa ho visto, invece, gioia e speranza negli occhi di gente che non ha niente». Il Charity Work Program di Marta, studentessa di Medicina, in un ospedale ugandese

Charity Work Program

L’ospedale? Una scuola sul campo

Al Benedict Medical Centre mancano i mezzi, ma ci sono medici che non sono solo professionisti, sono amici, sono confidenti, nei quali i pazienti e noi studentesse, abbiamo trovato una guida. Francesca racconta il suo Charity Work Program in Uganda

Charity Work Program

Un seme piantato nel cuore

Prima di lasciare l’Uganda, Vera, di Scienze della formazione primaria, è stata invitata a porre una piantina nel giardino della scuola dove ha svolto il suo Charity Work Program. Segno del bene che cresce senza far rumore e trasforma soprattutto chi lo fa

Milano

Musica e cultura all’ora di pranzo

Con la tromba barocca dello studente Erasmus Ruben Bauer, che suonerà anche nel trio Jazz con la pianista e laureata Unicatt Federica Cerizza e con un’altra studentessa internazionale Amaia De Roode Jauregi, tornano giovedì 8 novembre i Lunch Concerts 

Charity Work Program

La carezza del dottore

Anna, avendo appena finito il terzo anno di Medicine and Surgery, temeva di non potersi rendere utile al Benedict Medical Center di Kampala cui era stata destinata ma ha capito che anche un solo sorriso è una cura per chi soffre. Lezione da portare a casa

Charity Work Program

Munaypata, dai libri alla realtà

Nel centro di riabilitazione neurologica Mario Parma, Serena, di Psicologia, ha messo per la prima volta in pratica quello che studia. Un arricchimento professionale completato da un’esperienza umana chele ha insegnato cosa significa essere davvero felici

Charity Work Program

L’Africa dalle mille domande

«Peperoncini verdi piccanti alla fermata del trotro»: così Alice, di Scienze politiche, racconta la sua esperienza di Charity Work Program in Ghana facendo la parodia di un celebre film. Partita per trovare risposte, è tornata solo con tanti interrogativi

Milano

Giovani in fuga dall’Italia

Chiara Martinoli e Giorgia Venturini, studentesse della Scuola di giornalismo dell’Ateneo, hanno ricevuto una menzione speciale al premio “Vera Schiavazzi” con un podcast che raccoglie storie di tanti loro coetanei andati all’estero in cerca di un lavoro

Charity Work Program

Cochabamba, la pazienza di educare

Per Alessia, studentessa di Cooperazione allo sviluppo, il Charity Work Program in Bolivia era la quarta esperienza di volontariato all’estero. Due mesi a contatto con studenti di quattro collegi che, al momento dei saluti, erano ragazzi e ragazze diversi

Charity Work Program

La cultura, un valore da tessere

Eleonora, studentessa di Cooperazione allo sviluppo, nel suo Charity Work Program in Bolivia ha lavorato alla promozione dei tessuti locali prodotti da una trentina di gruppi artigiani composti soprattutto da donne. Un tuffo nelle radici di un popolo

Charity Work Program

In Bolivia per arricchirsi donando

Quella di La Paz, per Lucrezia, è stata la classica esperienza di volontariato in cui si riceve più di quello che si dà. Un Charity Work Program per promuovere il lavoro delle donne che realizzano, secondo la tradizione, i prodotti artigianali

Charity Work Program

Albania, tra matrimoni e business plan

Quello di Carlos, dottorando in Economia, è stato un Charity Work Program del tutto particolare, alla scoperta di un Paese tutto da conoscere nei suoi risvolti sociali, politici, culturali ed economici. Senza scordare una nascente ambizione turistica


Go top