La tua ricerca ha prodotto 124 risultati per educatt.
Stai visualizzando i risultati 1 - 25:

Le video ricette di Casa Fogliani

Educatt Le video ricette di Casa Fogliani Educatt reagisce al lockdown (anche) dal punto di vista culinario cucinando in quarantena con le proposte firmate da Andrea Dell’Edera . L’hashtag #stiamoacasafogliani è il titolo della rubrica in pillole disponibile sul canale youtube by Giada Meloni | 07 maggio 2020 Durante il lockdown gli italiani si sono riscoperti cuochi provetti e amanti della buona tavola. I social sono il campo di battaglia di questa guerriglia mangereccia: si assiste quotidianamente a un’ondata di foto e video ricette in cui, tra le quattro mura delle loro case, gli italiani si “sfidano” a colpi di antipasti e dessert. Il potere benefico della condivisione ha riscosso i suoi risultati, le persone hanno riscoperto il piacere di stare a casa e di cucinare per i propri cari, con prodotti semplici e di facile reperibilità. Casa Fogliani partecipa attivamente a questo rinascimento culinario e lancia l’hashtag #stiamoacasafogliani , legato al titolo della rubrica in pillole disponibile sul canale youtube Educatt e sui profili Facebook e Instagram di Casa Fogliani. La rubrica Stiamo a Casa Fogliani: cucinare in quarantena nasce dall’idea di coinvolgere il pubblico con brevi clip video in cui lo chef di Ristorante.9 Andrea Dell’Edera conduce passo passo lo spettatore nella realizzazione di semplici ricette facilmente replicabili a casa. Le video ricette sono disponibili sul canale youtube di Educatt e sul profilo Instagram di Casa Fogliani.

 

Educatt alle prese con la Fase 2

Educatt Educatt alle prese con la Fase 2 Gli aggiornamenti sui servizi sede per sede. Vediamo nel dettaglio, sede per sede, quali servizi sono attivi e con quali modalità. Il Centro Sanitario resta disponibile con esclusiva consultazione telefonica solo per gli ospiti dei Collegi e per la Medicina del lavoro. Il Servizio Agevolazioni economiche è contattabile telefonicamente, per email o con l’apertura di un ticket ai numeri indicati all’indirizzo www.educatt.it/contatti . Il Centro Sanitario in sede è chiuso; il Centro Sanitario di Milano resta comunque a disposizione con esclusiva consultazione telefonica al numero 02.72342217 secondo gli orari indicati alla pagina www.educatt.it/contatti . I servizi di ristorazione sono funzionanti esclusivamente per la comunità universitaria; in particolare: • Mensa.7 segue il normale orario di funzionamento; • il Bar dell’Università resterà chiuso; • Il Bar Cafè resterà chiuso.

 

Covid-19 e Fase 2, manovra da 1,6 milioni a favore degli studenti

Ateneo Covid-19 e Fase 2, manovra da 1,6 milioni a favore degli studenti A predisporla Università Cattolica e EDUCatt. È quanto hanno predisposto Università Cattolica e Fondazione per il diritto allo studio EDUCatt in queste giornate di Open Week , l’iniziativa di orientamento dedicata alla presentazione dei 50 corsi di lauree triennali e magistrali a ciclo unico dei cinque campus dell’Ateneo. A favore degli studenti beneficiari di borsa di studio che in questi mesi non hanno potuto accedere al servizio di ristorazione, e pertanto non hanno usufruito del pasto giornaliero previsto, è stata predisposta inoltre una riduzione fino a circa 130 euro della trattenuta per i pasti da consumare in mensa . La comunicazione delle riduzioni agli interessati avverrà presumibilmente entro la metà di giugno; la restituzione dei rimborsi per le eventuali terze rate già corrisposte è prevista entro la fine di luglio. Il pacchetto di azioni comprese nella manovra si aggiunge al Fondo salva studi intitolato ad Agostino Gemelli e istituito dall’Ateneo per offrire un sostegno concreto agli studenti che, insieme alle loro famiglie, sono stati colpiti dalle ricadute economiche dell’epidemia causata dal Coronavirus. Grazie a queste misure circa 5.000 studenti dell’Ateneo potranno beneficiare di una agevolazione che vuole andare incontro a situazioni di difficoltà e consentire la normale prosecuzione degli studi. ateneo #educatt #covid19 Facebook Twitter Send by mail Print.

 

SOS psicologo, l’ascolto continua a distanza

ECATT SOS psicologo, l’ascolto continua a distanza Attivato da EDUCatt lo sportello di Consulenza psicologica da remoto per gli studenti. In questi casi – osserva Farina – “i giovani vivono con l’ansia di dover studiare da soli, a distanza, senza contatti reali con amici e compagni, o con il timore di ammalarsi senza che ci sia qualcuno vicino ad assisterli”. La consultazione avviene tramite la videochiamata, “più efficace dal punto di vista clinico” rispetto alla semplice chiamata vocale: “il silenzio al telefono può risultare un po’ angosciante, invece uno sguardo accogliente comunica partecipazione e attenzione da parte dello specialista”. Il luogo del colloquio psicologico è un luogo “speciale”: “gli studenti possono raccontare sogni, fantasie o paure irrazionali, aspetti intimi che non sempre sono condivisibili con le persone con cui si vive la quotidianità”. Gli studenti che stanno usufruendo del servizio sono molto soddisfatti, così come i loro genitori, che ringraziano l’Università Cattolica per prendersi cura dei figli lontani. I questionari, spediti e compilati on line da parte degli studenti, “sono utilizzati in modo ‘collaborativo’: aiutano i ragazzi ad aprirsi di più e a indagare meglio i punti essenziali di questioni da risolvere”. Per prenotare il primo incontro virtuale gratuito, gli studenti possono scrivere all’indirizzo ascolto@educatt.org (preferenzialmente utilizzando la mail icatt.it) indicando nome, cognome, matricola, sede universitaria di appartenenza, numero di telefono, domicilio attuale e motivo della richiesta.

 

Agostini semper, la lezione di Zamagni

Sono le parole centrali della lezione che Stefano Zamagni ha tenuto lo scorso 16 novembre alla XXIV Assemblea annuale dell’Associazione degli studenti del Collegio Augustinianum “Agostini Semper”. Nell’ambito della giornata “agostina” è stato conferito il premio “ Agostino dell’anno ” a Zamagni, professore ordinario di Economia Politica all'Università di Bologna (facoltà di Economia), Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center, presidente della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali e studente del Collegio dal 1962 al 1966. La lectio del professor Zamagni ha riguardato Economia sostenibile e tutela dell’ambiente in linea con l’oggetto del Corso di approfondimento promosso dal Collegio Augustinianum per l’anno Accademico 2019/2020 intitolato “ Ripara la mia casa che, come vedi, è tutta in rovina ”. Un tema, quello ambientale, affrontato dal professore con estrema lucidità partendo dalla sua esperienza in Augustinianum e focalizzando l’attenzione sul ruolo che il progetto educativo gioca in questo contesto. I lavori sono stati aperti dal rettore Franco Anelli , dalla prorettrice e presidente di Educatt Antonella Sciarrone Alibrandi , e dagli interventi del presidente dell’associazione “Agostini Semper” Daniele Clarizia , e del direttore del Collegio Edoardo Grossule . Nell’occasione è stato conferito il riconoscimento Laureato dell’anno, intitolato alla memoria di Michele Bruno Fasciolo, ad Aurelio Messina , e dei premi di laurea “Francesco Realmonte” (a cura dell'Associazione Francesco Realmonte onlus) e “Umberto Pototschnig” per tesi particolarmente meritevoli, rispettivamente a Michele Raggi e Angelo Bonaiti . La giornata si è conclusa con la santa messa in Cappella Sacro Cuore e con i saluti conviviali in Collegio tra gli ex collegiali giunti da ogni parte d’Italia.

 

Libri al prezzo di un caffè

libri #salottino #libro usato #educatt Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Da Matera a Roma viaggiando sui libri

Matera e la Basilicata nei maggiori casi editoriali” e “Il guardaroba delle idee. Matera 2019”, a cura degli studenti dei licei di Matera e del Laboratorio di editoria dell’Università Cattolica del Sacro Cuore (edizioni EDUCatt). All’incontro interverranno Antonella Sciarrone Alibrandi , prorettore dell’Università Cattolica, Roberto Cicala , responsabile del Laboratorio di editoria dell’Ateneo, Patrizia Di Franco , dirigente dell’Istituto d’Istruzione Superiore Duni-Levi di Matera Liceo Classico "E. Duni" e Liceo Artistico Carlo Levi, e Paolo Verri , direttore della Fondazione Matera-Basilicata 2019 per Matera 2019. Tutti i libri di EDUCatt del Laboratorio di editoria sono presenti nella Fiera “Più libri, più liberi” allo stand G57 presso Interlinea Edizioni. libri #matera #lucaniafuturelab #educatt Facebook Twitter Send by mail Print IL PROGETTO ";LUCANIA FUTURE LAB"; Progettare una città del futuro che idealmente collega Nord e Sud d’Italia, o meglio Milano con Matera, nell’anno in cui la città lucana è la capitale europea della cultura 2019. Prende le mosse da qui il percorso di alternanza scuola-lavoro “ Lucania Future Lab ” con un obiettivo: favorire la valorizzazione economica della conoscenza e lo sviluppo socio-culturale dell’intera Basilicata. A immaginare la città di domani sono 220 alunni delle quarte di una decina di scuole tra istituti superiori e licei della Basilicata in alternanza scuola-lavoro.

 

Un anno in collegio: i bilanci

COLLEGI Un anno in collegio: i bilanci Augustinianum e Marianum hanno pubblicato i Bilanci di Missione: attività svolte, risultati raggiunti e punto di partenza. by Sara Barboglio | 20 settembre 2019 Un anno in collegio: quanta vita, quante attività e quante occasioni di crescita che vanno oltre la formazione professionale, quanta voglia di mettersi in gioco si respira negli anni di formazione universitaria vissuti in Università Cattolica. Da qui la voglia di raccontarsi e raccontare la strada percorsa: così nascono i Bilanci di missione dei collegi, occasione di sintesi e di riflessione per confrontare obiettivi e risultati, per mettere un punto all’anno trascorso e disporsi con entusiasmo alla programmazione del seguente. Nel mese di luglio il Collegio Augustinianum e Marianum hanno rilasciato i rispettivi Bilanci di Missione per l'anno accademico trascorso, compendio di attività proposte con trasparenza di obiettivi e momento di analisi volta a evidenziare l’impegno sostenuto dagli studenti e dalla Direzione. La seconda edizione del Bilancio di Missione del Marianum si fa portavoce dell’impegno nella formazione culturale, ma soprattutto personale, delle giovani studentesse e riconferma il collegio luogo privilegiato di edificazione di sé. La proposta culturale affonda le radici nei valori cristiani proiettando lo sguardo sull’attuale contesto storico che offre copioso materiale di riflessione e confronto. Entrambi i Bilanci riservano una sezione alle numerose attività ricreative come i cineforum intercollegiali, le visite a mostre e spettacoli e le gite culturali: momenti di condivisione importanti che permettono di scoprire nuovi interessi e condividerli, aiutando a gettare le basi per percorsi professionali stimolanti e amicizie durevoli.

 

A Roma arriva la Ravizza Guesthouse

Roma A Roma arriva la Ravizza Guesthouse Nei pressi del Policlinico Universitario “A. Gemelli” e a pochi passi dalla sede Università Cattolica è attiva la nuova residenza in convenzione con Educatt pensata per un pubblico giovane e internazionale. by Giada Meloni | 05 settembre 2019 A Roma nasce una nuova residenza dedicata agli studenti, la Ravizza Guesthouse, una struttura rivolta a un pubblico internazionale che accoglie i suoi ospiti in un ambiente giovane e contemporaneo e pensato per la vita di tutti i giorni. La residenza è composta da sei appartamenti, di cui cinque bilocali e un quadrilocale. In tutto la struttura conta nove stanze, quattro singole e cinque doppie, dotate di tutte le comodità: aria condizionata, bagno a uso esclusivo di ogni camera, un’area comune con TV e cucina in ogni appartamento, un’ampia sala comune a tutta la struttura, una lavanderia e un deposito bagagli. La residenza si inserisce in un panorama più ampio di strutture gestite – direttamente o in convenzione – da Educatt; l’Ente infatti vanta oggi sul territorio romano ben 12 strutture, tra Collegi in Campus e Residenze in Città. L’acquisizione di quest’ultima guesthouse risponde all’esigenza degli studenti, in particolar modo quelli internazionali, di abitare in un luogo sicuro e confortevole che favorisca lo studio e al contempo sia attento alla socialità. La residenza si trova in via Giovita Ravizza, vicino al Policlinico Universitario “A. Gemelli” e all’Università Cattolica: l’accesso alla struttura non è vincolato dal Bando di Concorso per l’ammissione degli studenti e delle studentesse dell’Università Cattolica ai Collegi e Residenze universitarie.

 

#eCatt, lo psicologo è online

ATENEO #eCatt, lo psicologo è online Studenti ed emergenza sanitaria: attivo lo sportello EDUCatt di Consulenza Psicologica da remoto. Tutte le informazioni sul servizio e come prenotarlo by Valentina Stefani | 01 giugno 2020 EDUCatt , l’Ente per il diritto allo studio dell'Università Cattolica, ha attivato uno sportello di Consulenza Psicologica da remoto per dare supporto agli studenti durante il periodo di emergenza sanitaria. Lo sportello di ascolto, gestito da uno staff di psicologi in tutti i campus, è uno strumento utile per affrontare, con l’aiuto di professionisti, dubbi, incertezze e disagi derivati dal particolare momento in cui ci troviamo a vivere. Per prenotare il primo incontro virtuale gratuito, basta scrivere all’indirizzo ascolto@educatt.org (preferenzialmente utilizzando la mail icatt.it), indicando nome, cognome, matricola, sede universitaria di appartenenza, numero di telefono, domicilio attuale e motivo della richiesta. In questo modo sarà possibile essere ricontattati per fissare una chiamata via Skype o Zoom con lo psicologo di riferimento. Il servizio gratuito, riservato a tutti gli studenti dei Campus Cattolica, non sostituisce quella degli eventuali percorsi personali già attivi presso il Servizio di Consulenza Psicologica, che riprenderanno al termine dell’emergenza. ecatt #psicologia #educatt Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Ritornare in Collegio e ritrovare sicurezza e aria di casa

Ormai è diventato un inno alla vita, un modo per ricordarci che, nonostante l’emergenza, se ci impegniamo tutti, t utto tornerà a splendere e anche più di prima. Le ragazze del collegio_paolosesto che sono rimaste a Milano vogliono ricordarlo a tutte le altre che sono lontane, nella speranza di poter presto prendere il treno dei nostri desideri che ci riporti tutte nella nostra seconda casa ». Come ogni anno le settimane precedenti la ripresa delle lezioni universitarie vedono l’arrivo di ragazzi e ragazze che fanno per la prima volta il loro ingresso nelle residenze collegiali, mentre tanti altri vi fanno ritorno, in questo caso dopo un inaspettatamente lungo periodo di tempo. I riscontri da parte dei membri delle commissioni sono stati molto positivi», scrive Matteo Viadana Piovesan , che in relazione alla modalità telematica del CollegeCamp aggiunge: «È uno strumento che si può sicuramente affinare, nell’ottica di mantenerlo in futuro accanto ai colloqui in presenza». È la medesima opinione di Pietro Rossi , che ha avuto la possibilità di seguire passo dopo passo lo svolgimento del concorso per le sedi di Milano, Piacenza e Roma, dove i numeri delle domande di partecipazione, nonostante la situazione particolare, sono stati buoni. Anche da remoto sono stati palpabili l’entusiasmo e la voglia di condividere i bei momenti che anche solo fino all’anno scorso si sono ovviamente svolti in presenza, come le presentazioni, i colloqui, le testimonianze e i racconti dei collegiali ai loro potenziali “colleghi”. Il rientro in Collegio porta dunque con sé delle obbligate novità, ma non vengono dimenticate le “vecchie” abitudini; anche quest’anno è previsto infatti per i collegiali un regalo di benvenuto/bentornato, ovviamente in linea con le necessità dell’attuale situazione.

 

Omayma e il coraggio di fare sempre un passo in più

La vita lì era agiata, grazie alle attività del papà (che possedeva una fabbrica di dolciumi e un ufficio di compravendita di automobili); Omayma va a scuola, ottiene ottimi risultati e conclude le scuole superiori con il desiderio di proseguire a studiare e diventare un’ ambasciatrice . Nel 2016 la famiglia di Omayma coglie al volo l’opportunità messa a disposizione dall’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati ( UNHCR ) e dal Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati ( SPRAR ): arrivare in Europa, in particolare in Italia , e proseguire lì studio, lavoro e vita. La Siria, pur rimanendo sempre nel cuore di Omayma, in quel momento non può offrire nulla, e il Libano non sembra affatto la sistemazione definitiva; ecco allora che la numerosa famiglia atterra a Roma, piena di speranze e promesse. Ho sempre avuto questo grande amore per lo studio, e uno dei miei sogni era quello di iscrivermi in Università Cattolica , e ci sono riuscita grazie al Comune di Milano in collaborazione con SPRAR. Sempre con la serenità e la dolcezza che la contraddistinguono, Omayma non nasconde quante volte sia stata vicina a perdere la speranza: «So che molte persone al mio posto avrebbero gettato la spugna. Io stessa in più occasioni mi sono detta che ero arrivata al limite, che non riuscivo più ad andare avanti, che avevo già vissuto esperienze fin troppo pesanti per una ragazza della mia età. Ma poi guardo la mia famiglia, vedo gli occhi dei miei fratelli e il bene che ci vogliamo, e grazie a questo mi riprendo sempre, e trovo le forze per fare sempre un passo in più ».

 

eSharing, rete wifi condivisa in prestito agli studenti

Durante questa nuova emergenza è stato reso disponibile per la comunità collegiale il servizio sperimentale di prestito di dispositivi di connessione wifi per usi esclusivamente didattici finalizzati agli esami e alle prove. Il servizio rientra nelle attività pensate da EDUCatt per facilitare l’accesso agli strumenti tecnologici di base necessari per lo studio e per l’approfondimento e, in generale, per sostenere l’utente nel suo percorso di formazione. In questo modo la Fondazione mette a disposizione della comunità universitaria un servizio fondato sulla qualità e sull’attenzione ai bisogni di chi trascorre le sue giornate nel campus. Per maggiori informazioni sul prestito di router wifi erogato dalla Fondazione, rivolgersi al Referente EDUCatt del Collegio di appartenenza. Il servizio è gratuito e rinnovabile. Consulta l’area web dedicata per scoprire di più sulle iniziative per il digitale promosse da EDUCatt. educatt #esharing #studenti #wifi Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Buoni a far del bene: il Natale 2020 di Casa Fogliani

EDUCATT Buoni a far del bene: il Natale 2020 di Casa Fogliani Si avvicina il periodo delle feste e il marchio che “sa di bene” lancia iniziative solidali a sostegno degli studenti. by Giada Meloni | 04 dicembre 2020 Ci avviciniamo alla conclusione dell’anno e proprio a causa delle difficoltà causate dall’emergenza sanitaria che ci ha colpiti è importante non dimenticarsi delle fasce più fragili della società. Quest’anno, per l’edizione 2020 della campagna natalizia, Casa Fogliani si reinventa e punta tutto sul binomio “sociale e digitale” con una serie di azioni innovative che si concentrano sull’online. Prima tra tutte il nuovo e-commerce, con una nuova vetrina prodotti più intuitiva, la possibilità di pagare con Paypal e una selezione con un’attenzione ancora maggiore alla qualità e all’etica dei produttori scelti come partner. Un’idea di cucina alla portata di tutti ma non per questo banale, un modo per sentirsi vicini soprattutto in questo 2020 che sempre più spesso ci ha tenuti lontani dagli affetti e dai momenti di convivialità. L’iniziativa rientra nelle azioni di solidarietà introdotte da Casa Fogliani per sostenere l’accesso alla formazione universitaria degli studenti più bisognosi: acquistando uno o più dei corsi disponibili sulla piattaforma, si accompagnano giovani meritevoli nel loro percorso universitario, reinvestendo le marginalità in borse di studio, sostegno economico e servizi. Casa Fogliani da anni promuove azioni di solidarietà volte a sostenere giovani meritevoli e bisognosi nel loro percorso di studi: grazie alla campagna “Buoni a far del bene 2019” , sono stati aiutati studenti come Elmer , Denish e Omayma a realizzare il proprio sogno di un futuro migliore.

 

Arriva Papersafe, la nuova mascherina certificata

Indossata nella maniera corretta (su naso e bocca), fatta aderire perfettamente al volto e da lasciare il più intonsa possibile (se ne dovrebbero toccare esclusivamente gli elastici o i legacci), la mascherina è elemento fondamentale per la tutela personale e di chi ci sta attorno. È fondamentale per questo motivo essere a conoscenza delle differenze e delle eventuali restrizioni relative a questo strumento all’interno degli ambienti frequentati con regolarità, come per esempio la Fondazione per il Diritto allo Studio Universitario e la stessa Università Cattolica del Sacro Cuore. All’interno delle Linee Guida di Comportamento presentate all’interno del Protocollo di emergenza epidemiologica da SARS-CoV-2 promulgato dall’Università si evidenzia come, durante l’accesso e la permanenza in Ateneo, sia fondamentale indossare un’idonea mascherina facciale, e che non sono autorizzate le cosiddette “mascherine di comunità”. A differenza di queste ultime, che funzionano impedendo la trasmissione del virus, le mascherine di comunità non possono e non devono essere considerate né dispositivi medici né dispositivi di protezione individuale, bensì una misura igienica utile a ridurre la diffusione del virus SARS-COV-2. Anche EDUCatt , facendo tesoro dell’importante differenza tra gli strumenti di prevenzione, ha messo a disposizione della comunità universitaria uno strumento innovativo e adeguato alle necessità, senza dimenticare l’importante (e purtroppo al momento accantonato dai più) elemento dell’ecologia e del riciclo. PaperSafe, prodotta in conformità alle direttive contenute nella normativa UNI 14683 per caratteristiche di filtrazione, traspirabilità e biocompatibilità, una volta rimosso l’elastico (che può essere recuperato e riutilizzato) è interamente riciclabile nella carta. La mascherina è in distribuzione presso il Container.9 a Milano e a richiesta per la comunità universitaria ed è parte del kit – in fase di distribuzione – di raccomandazioni per i collegiali di tutte le sedi.

 

Educatt, nuovi sconti per aiutare gli studenti lontani dai collegi causa Covid

STUDENTI Educatt, nuovi sconti per aiutare gli studenti lontani dai collegi causa Covid La Fondazione farà pagare meno per ogni mese trascorso fuori dalle sue residenze per il periodo ottobre-dicembre 2020. Posticipata anche la scadenza per seconda e terza rata 09 novembre 2020 Un aiuto concreto per gli studenti e le loro famiglie in questi mesi difficili. EDUCatt h a scelto di scontare parte della quota annua ai collegiali che non potranno usufruire di vitto e alloggio e altri servizi a causa della seconda ondata dell’emergenza sanitaria in corso. Per ogni mese passato lontano dal collegio verrà scontato sulla seconda rata l’equivalente di 1/11 della quota annua prevista dal bando. Potranno beneficiare di questa agevolazione tutti gli studenti di collegi e residenze EDUCatt presenti in tutte le sedi dell’ateneo, a patto che risultino in regola con il pagamento della prima rata, in scadenza a novembre 2020 e per cui il MAV sarà disponibile da metà mese su MyEDUCatt. Non rientrano nell’agevolazione i titolari di borsa di studio EDUCatt ed eventuali rinunciatari, per i quali le condizioni economiche sono riportate al punto 10.1.3 del bando di concorso. La Fondazione valuta la possibilità di prorogare l’iniziativa anche nel 2021 in base all’evolversi della pandemia e a seconda della disponibilità economica dell’ente.

 

Educatt adesso è anche on air: arrivano i podcast

EDUCATT Educatt adesso è anche on air: arrivano i podcast L’entusiasmo del fare della Fondazione si trasforma e si evolve in volontà di raccontare ciò che si fa, con modi e strumenti al passo con i tempi: nasce così Eco-Educatt On Air . educatt #podcast Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Riparte l’officina creativa di Casa Fogliani, il marchio che sa di bene

Educatt Riparte l’officina creativa di Casa Fogliani, il marchio che sa di bene Dopo il lockdown e lo stop forzato, il marchio che sa di bene riprende le sue attività con una nuova strategia che punta ancora di più sul sociale. Con la campagna natalizia 2019 “Buoni a fare del bene” e la collaborazione con il Charity Shop dell’Università, Casa Fogliani ha lanciato un segnale forte agli stakeholder della Fondazione: fare del bene si può e si può sostenere un progetto ad alto valore sociale anche tramite l’acquisto di prodotti. Il prodotto quindi è il mezzo e non più il fine, è il modo in cui si possono sostenere le azioni di solidarietà messe in campo da Educatt e dai suoi partner dedicate principalmente al sostegno all’accesso alla formazione universitaria per studenti in difficoltà. Il senso è dunque quello di reinvestire le marginalità dall’acquisto di beni “secondari” per compiere un gesto “primario”: aiutare il prossimo e sostenere la formazione di giovani e brillanti studenti che desiderano un futuro migliore. Per maggiori informazioni sul progetto e restare aggiornato sulle novità visita il sito www.casafogliani.it. educatt #casafogliani #charityshop Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Borse di studio per tutti gli idonei

Borse di studio Borse di studio per tutti gli idonei L’Università Cattolica anche quest’anno ha deliberato una manovra straordinaria per garantire il diritto allo studio a tutti gli studenti. Infatti, è in fase di completamento la definizione delle risorse finanziarie relative all’anno accademico 2019/20 che Regione Lombardia mette a disposizione degli idonei alla borsa di studio e al momento risulta una copertura pari a circa l’81%. L’Università Cattolica, con i suoi 3.000 beneficiari, costituisce peraltro quasi la metà degli studenti beneficiari in Atenei non statali sul territorio nazionale. La manovra straordinaria a favore degli idonei non beneficiari si aggiunge a un più ampio ventaglio di azioni già messe in campo dall’Ateneo, in uno sforzo coordinato con EDUCatt, per far fronte alle possibili ricadute economiche indotte dalla crisi di questi mesi. Il Fondo è stato istituito per sostenere le famiglie in difficoltà con il pagamento delle tasse universitarie, e l’integrazione di 120.000 euro a supporto del fondo già esistente per l’erogazione di Sovvenzioni Straordinarie EDUCatt, relativo a strumenti e servizi per il conseguimento del successo formativo. L’unicità dell’operazione dell’Università Cattolica e dell’Ente per il diritto allo studio è determinata dall’impegno a dare a tutti i bisognosi e i meritevoli l’opportunità di intraprendere percorsi formativi di alta qualità in un ateneo prestigioso, unico ateneo privato in Lombardia a estinguere la categoria paradossale degli “idonei non beneficiari”. borsedistudio #manovrastraordinaria #educatt Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Ristorazione collettiva: come reinventarsi dopo il Covid-19

Educatt Ristorazione collettiva: come reinventarsi dopo il Covid-19 A fronte di dati preoccupanti il settore, duramente colpito dal lockdown, si dimostra pronto a una ripartenza consapevole e in totale sicurezza, con il desiderio di innovarsi. EDUCatt non si è fermata, durante il lockdown, e sta valutando modalità innovative e funzionali per venire incontro a una realtà decisamente imprevista. Di giorno in giorno la Fondazione – che gestisce le mense dell'Università Cattolica – si adatta alle modalità di ripartenza delle aziende di ristorazione collettiva e ai nuovi modelli di business che stanno nascendo. Sarà necessario attivare inoltre accorgimenti come la rimodulazione del lavoro in considerazione del distanziamento degli operatori e delle nuove tipologie di offerta da ridefinire, che inevitabilmente andranno a pesare sui costi delle gestioni, accanto alle necessarie introduzioni dei dispositivi di sicurezza e delle risorse aggiuntive adibite al controllo. Ciò va a confermare la preoccupante situazione (delineata in pieno lockdown da Maria Teresa Manuelli per “Il Sole 24 ore”) cui sta andando incontro la ristorazione collettiva, che normalmente fornisce 860 milioni di pasti l’anno a studenti, lavoratori, degenti e anziani e conta 97 mila posti di lavoro . Per fronteggiare la situazione sono dunque necessarie iniziative di sostegno rapide e adeguate a fronte di un danno stimato dalla Federazione Italiana Pubblici Esercizi (Fipe) in 8 miliardi di euro in meno nel 2020 . La crisi di mercato attuale sarà vinta dalla ristorazione collettiva grazie alla sua predisposizione all’aggiornamento : è questo il pensiero di Antonio Preanò , che da diverso tempo collabora con EDUCatt per il saving e l’innovazione nella ristorazione, nel marketing e nei progetti sviluppati dalla Fondazione.

 

Rientro in collegio, un kit sicurezza

Educatt Rientro in collegio, un kit sicurezza I collegiali dell’Università Cattolica si preparano a rientrare nelle strutture. Il vademecum, inviato nelle scorse settimane a tutti i collegiali per e-mail, illustra in maniera snella e precisa le buone pratiche da seguire, con l’intento di garantire l’ospitalità nel proseguimento della crescita della persona e dello sviluppo delle competenze trasversali.

 

Collegi universitari, un appello alla politica

In una lettera aperta l’ Acru (Associazione nazionale dei collegi e delle residenze universitarie) rivolge un appello al governo e al parlamento perché vengano presi in considerazione due aspetti relativi a questa realtà. Il primo riguarda i collegi e le residenze studentesche che in questo periodo si sono dati da fare per continuare a ospitare e dare sostegno ai ragazzi che si sono fermati senza tornare nei luoghi d’origine (per altro non contravvenendo, così, alle disposizioni ufficiali). L’altro punto sottolineato dalla lettera dell’Acru è relativo alla richiesta di sostegno alle famiglie di questi studenti fuori sede che, non potendo tornare a casa, e rimanendo nei collegi o in appartamento devono sostenere le spese di affitto. L’Università Cattolica è coinvolta direttamente con le sue strutture residenziali nelle sedi di Milano, Piacenza e Roma che ospitano in questo periodo circa 150 studenti. Fin da subito abbiamo deciso di rimanere aperti offrendo il massimo aiuto possibile a chi è rimasto - aggiunge Giornelli - relativamente all’istruzione, alla formazione e agli strumenti per garantire la massima sicurezza in termini di igiene, dispositivi di protezione e distanziamento all’interno del collegio. Inoltre sono stati attivati due servizi importanti, uno sanitario e uno di ascolto psicologico in modo da permettere a chi si trova in difficoltà di ricevere un triage telefonico ed eventualmente la prescrizione di medicinali». Come hanno testimoniato i messaggi di auguri che gli studenti hanno condiviso con il personale di EduCatt e come è naturale che sia in una grande famiglia.

 

Consulenza psicologica a distanza

Sono tanti gli studenti dell’Università Cattolica che in questo momento si trovano a fronteggiare l’emergenza sanitaria da soli: migliaia di fuori sede dislocati sui vari Campus dell’Ateneo sul territorio nazionale, ragazzi e ragazze lontani dalla famiglia e dagli affetti. Ma anche studenti prossimi alla laurea, vite sospese dal virus che non conosce scadenze o progetti. Per aiutarli a reagire e non sentirsi soli in un momento così delicato, Educatt – Ente per il Diritto allo Studio – attiva il servizio di Consulenza psicologica da remoto, un servizio che si rivolge agli studenti di tutte le sedi. I referenti del servizio provvederanno a ricontattare l’interessato per fissare una chiamata via Skype o Zoom con lo psicologo di riferimento. Il servizio è gratuito ed è riservato agli studenti dell’Università Cattolica . L’offerta non sostituisce quella degli eventuali percorsi personali già attivi presso il Servizio di Consulenza, che riprenderanno al termine dell’emergenza. educatt #consulenza psicologica #digitale Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Dal Perù a Piacenza, il segreto di Elmer

I suoi occhi profondi e le sue parole ponderate lasciano trasparire la maturità di chi ha capito che l’unica arma del progresso è la formazione professionale e l’educazione dell’intera società, a partire dalle nuove generazioni, nella convinzione che l’unico avanzamento possibile sia quello collettivo. In Italia ha svolto un tirocinio formativo, all’interno del progetto stage overseas Italia&;Perù, alla facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e parla con entusiasmo della sua esperienza. educatt #casa fogilani #peru' #stage Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Le dispense si acquistano online

Educatt infatti mette a disposizione nell’area web www.educatt.it/libri/strumenti i materiali di studio a circolazione interna per gli studenti dell’Università Cattolica. Una volta acquistati, sarà possibile scaricare i testi dall’email dell’ordine completato o direttamente dall’account personale creato al momento dell’iscrizione sul sito: l’acquisto è possibile solo con dominio@icatt.it . In un’ottica di continuo scambio e vicendevole aiuto, Educatt segnala anche ai docenti e agli autori attività messe in atto per ovviare alle difficoltà di questi giorni. Per la pubblicazione e distribuzione dei 978 (libri con ISBN) è possibile avvalersi di diverse piattaforme digitali, come StreetLib e IBS . La tecnologia al servizio degli studenti e della comunità universitaria è un grande aiuto a sostegno della didattica scolastica e universitaria: Educatt, da sempre orientato alla tecnologia e attento alle esigenze degli studenti, ne fa una risorsa preziosissima in questo momento di difficoltà. educatt #milano #libri Facebook Twitter Send by mail Print.

 

Go top