La tua ricerca ha prodotto 126 risultati per studenti.
Stai visualizzando i risultati 1 - 25:

A Roma arriva la Ravizza Guesthouse

Roma A Roma arriva la Ravizza Guesthouse Nei pressi del Policlinico Universitario “A. Gemelli” e a pochi passi dalla sede Università Cattolica è attiva la nuova residenza in convenzione con Educatt pensata per un pubblico giovane e internazionale. by Giada Meloni | 05 settembre 2019 A Roma nasce una nuova residenza dedicata agli studenti, la Ravizza Guesthouse, una struttura rivolta a un pubblico internazionale che accoglie i suoi ospiti in un ambiente giovane e contemporaneo e pensato per la vita di tutti i giorni. La residenza è composta da sei appartamenti, di cui cinque bilocali e un quadrilocale. In tutto la struttura conta nove stanze, quattro singole e cinque doppie, dotate di tutte le comodità: aria condizionata, bagno a uso esclusivo di ogni camera, un’area comune con TV e cucina in ogni appartamento, un’ampia sala comune a tutta la struttura, una lavanderia e un deposito bagagli. La residenza si inserisce in un panorama più ampio di strutture gestite – direttamente o in convenzione – da Educatt; l’Ente infatti vanta oggi sul territorio romano ben 12 strutture, tra Collegi in Campus e Residenze in Città. L’acquisizione di quest’ultima guesthouse risponde all’esigenza degli studenti, in particolar modo quelli internazionali, di abitare in un luogo sicuro e confortevole che favorisca lo studio e al contempo sia attento alla socialità. La residenza si trova in via Giovita Ravizza, vicino al Policlinico Universitario “A. Gemelli” e all’Università Cattolica: l’accesso alla struttura non è vincolato dal Bando di Concorso per l’ammissione degli studenti e delle studentesse dell’Università Cattolica ai Collegi e Residenze universitarie.

 

Lecco invasa da animali giganti grazie a tre studenti della Cattolica

arte Lecco invasa da animali giganti grazie a tre studenti della Cattolica Gli allievi del corso di Economia e gestione dei beni culturali dell’Università Cattolica allestiscono nelle strade della città Cracking Art Landing in Lecco 30 agosto 2019 Rondini, rane giganti e molto altro. SI tratta delle installazioni raffiguranti animali, realizzate dal collettivo Cracking Art , che saranno collocate in alcuni punti caratteristici della città, coinvolgendo lo spettatore in una favola contemporanea che invita a riflettere su tematiche universali come la rigenerazione, la natura e il paesaggio. L’evento Cracking Art Landing in Lecco nasce grazie all’iniziativa di tre giovanissimi studenti del corso di Economia e gestione dei beni culturali e dello spettacolo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, sotto la supervisione della professoressa Marta Massi . Federica Negri, Laura Gandola e Davide De Marchi hanno partecipato e vinto il business game proposto da Cracking Art a cui erano stati invitati a partecipare gli studenti del corso, nel quale si invitava a proporre e pianificare un’installazione del collettivo. Durante lo stage presso la sede del collettivo artistico hanno poi messo in pratica quanto ideato, fino a raggiungere l’obiettivo che si erano proposti, ovvero l’installazione nella città di Lecco. Il nostro intervento, in collaborazione con il Comune di Lecco e Cracking Art , vuole dare avvio a un processo di “rigenerazione” di quel ramo del lago di Como che volge a Mezzogiorno reso celebre dal Manzoni». Nel suo curriculum può vantare più di 400 installazione realizzate in Italia e nel mondo: dalla Biennale di Venezia al Museo di Indianapolis, passando per le strade e le piazze di Sydney, Bangkok, New York, Shanghai e, recentemente, San Pietroburgo e Phoenix.

 

In Cattolica si impara a comunicare nel team

Piacenza 22 aprile 2016 In Cattolica si impara a comunicare nel team Oltre 100 gli studenti partecipanti alle lezioni proposte dalla prof.ssa Roberta Virtuani La capacità di comunicare e lavorare in gruppo sono richiesti agli studenti fin dai primi anni del loro percorso universitario. “Anche perché il lavoro di gruppo è alla base del successo delle aziende” sottolinea la prof.ssa Roberta Virtuani della facoltà di Economia e Giurisprudenza. “Per questo agli studenti di Economia della Cattolica abbiamo proposto un corso di tecniche della comunicazione, il cui secondo modulo riguardava proprio la comunicazione nel gruppo”. Un corso molto pratico, impostato come laboratorio, in cui gli studenti in prima persona costruiscono e “allenano” le loro competenze di comunicazione attraverso attività e giochi dalla cui dinamica scaturiscono aspetti di comportamento successivamente analizzati, valutati e discussi per evidenziare le caratteristiche della comunicazione in gruppo. “Attraverso la discussione di un caso in gruppo gli studenti imparano a relazionarsi reciprocamente, a confrontarsi gli uni con gli altri, a prendere decisioni collettive a partire dalla definizione di obiettivi e priorità, a creare un piano di lavoro apportando idee, opinioni ed esperienze diverse da condividere” prosegue Virtuani. “Anche nella comunicazione in gruppo, alla base di relazioni e scambi efficaci, c’è la capacità di ascolto e la capacità di ritagliarsi degli spazi di attenzione e un ruolo all’interno della discussione collettiva. Le attività di gruppo svolte durante il corso sono state organizzate dalla docente prof. Roberta Virtuani con professionisti quali Luigi Drei, formatore e consulente, Lorenzo Buscarino di Manpower, Ilaria De Faveri di Adecco, Matteo Medici di Umana e Rossella Sposato di Randstad.

 

Jovanotti incontra gli studenti

Milano Jovanotti incontra gli studenti Ci saranno anche 70 ragazzi dell’Università Cattolica, insieme al professor Fausto Colombo, all’evento di presentazione del “Jova Beach Party dell’estate 2019”. Il cantante presenterà la tournée dialogando con i docenti di sei atenei. maggio 2019 Sei università milanesi parteciperanno mercoledì 15 maggio all’evento di presentazione del “ Jova Beach Party dell’estate 2019 ”. Università Cattolica, Università degli studi di Milano, Università degli Studi di Milano Bicocca, Università Bocconi, Politecnico e Università Iulm vogliono offrire ai propri studenti l’occasione di approfondire alcune delle sfaccettature dell’impresa, alla presenza di uno degli artisti più amati dai giovani. Lorenzo Jovanotti , presente in Aula Magna, ascolterà gli speech dei sei docenti, tra cui il professor Fausto Colombo dell'Università Cattolica, e interagirà con loro regalando una visione esclusiva della sua nuova avventura. L’appuntamento è nell’Aula Magna dell’Università Statale mercoledì 15 maggio in via Festa del Perdono, 7 alle ore 10.30 . Saranno ammessi all’evento 35 studenti del corso di laurea Linguaggi dei media e 35 studenti del corso di laurea Comunicazione e società .

 

La felicità è un pane che si mangia insieme

Roma La felicità è un pane che si mangia insieme Domenica 17 marzo nella Chiesa Centrale del Campus di Roma una Messa per ricordare Modesta Valenti e tutte le persone senza fissa dimora morte lo scorso Inverno a causa del freddo. Circa sessanta gli studenti che sono stati coinvolti nel servizio a tavola ed al termine hanno partecipato alla festa vissuta da tutti in uno spirito di grande amicizia e familiarità. Claudio Giuliodori , Assistente Ecclesiastico generale dell'Ateneo, e concelebrata da Don Antonio Bomenuto e Don Nunzio Currao , Assistenti Pastorali della Sede di Roma, e da Don Fernando , sacerdote della Comunità di Sant’Egidio, è stata animata dai giovani della Comunità di Sant’Egidio e dal Coro degli Studenti dell’Università Cattolica. L'immagine rappresentava l'icona della moltiplicazione dei pani, segno della generosità e della solidarietà che insieme si moltiplicano, vivendo la condivisione con tutti, nessuno escluso, poiché, come il Vangelo ci insegna, la felicità è un pane che si mangia insieme. Per questo, nell’anniversario della sua scomparsa, si fa memoria nella liturgia di tutti gli “amici per la strada” a cui la Comunità si è fatta prossima che hanno perso la vita, ricordando ciascuno per nome. Con loro la Comunità, attraverso il servizio delle mense, le cene itineranti, i luoghi di accoglienza, ha intessuto negli anni rapporti di prossimità e di familiarità, nel tentativo di migliorare le difficili condizioni della loro vita. La memoria di Modesta e degli amici per la strada, da Roma si è diffusa in tanti luoghi dove la Comunità è vicina a chi vive e muore senza dimora.

 

Disfida matematica, vince il Leonardo

Brescia Disfida matematica, vince il Leonardo 300 studenti provenienti da Lombardia, Veneto e Toscana e suddivisi in 39 squadre, si sono sfidati in una gara matematica per aggiudicarsi la partecipazione alla “Gara Nazionale di Matematica a Squadre” di Cesenatico. marzo 2019 l 1° classificato il Liceo Leonardo di Brescia, 2° posto per il Liceo Marconi di Carrara, 3° gradino del podio per il Liceo Copernico di Brescia. E' il podio della XV° Disfida Matematica, andata in scena venerdì 8 marzo nella palestra “Vittorio Mero” di Folzano (Bs), in cui 300 studenti, suddivisi in 39 squadre provenienti da tutta la Lombardia, dal Veneto e dalla Toscana si sono sfidati nella risoluzione di complicati rompicapi e problemi matematici. Obiettivo? Aggiudicarsi la partecipazione alle "Olimpiadi nazionali della matematica", l'annuale competizione in programma a Cesenatico per il mese di Maggio. Oltre ai primi tre classificati, infatti, le prime 10 squadre classificate accederanno di diritto all'importante competizione in cui i licei bresciani hanno sempre saputo distinguersi, vantando ben dieci vittorie assolute su un totale di quindici edizioni. disfidamatemtica #studenti #matematica #divertimento #oliampiadidellamatetica # Facebook Twitter Send by mail.

 

A Roma si prova l'Università

Lunedì 25 febbraio alle ore 9.30, nell’Aula 1 del Polo Universitario “Giovanni XXIII”, si è aperta la giornata dedicata alla Facoltà di Economia con l’incontro “Scopri cosa si studia e come si accede”, guidato dai tutor della Facoltà. Alle ore 10.15 il professor Gilberto Turati , docente di Scienza delle Finanze, ha tenuto una lezione su “Prezzi e mercati. Perché un tifone può fare sparire i gelati (alla vaniglia)” e alle ore 11.45 il professor Stefano Villa, docente di Economia aziendale, ha svolto la lezione dal titolo “Capire struttura e dinamiche di un’azienda. Nel pomeriggio l’incontro di preparazione al Test di Ingresso ai corsi di laurea triennale della Facoltà di Economia (TIEc). Martedì 26 febbraio alle ore 9.30, nell’Aula Moscati presso gli istituti Biologici, al via l’evento per la Facoltà di Medicina e chirurgia con l’incontro “Scopri cosa si studia e come si accede”, guidato dai tutor della Facoltà. Alle ore 10.15 il professor Alessandro Arcovito , docente di Biochimica, ha tenuto la lezione “Le proteine: realizzazione tridimensionale del codice genetico, dalla teoria alla simulazione 3D”. Alle ore 14.30 l’incontro di preparazione al test di ammissione ai Corsi di laurea della Facoltà di Medicina e chirurgia.

 

Un premio per il miglior "original article"

Roma Un premio per il miglior "original article" Lo hanno vinto due studenti della Facoltà di Medicina e chirurgia dell’Università Cattolica nell’ambito del Congresso studentesco Moremed. L'esperienza congressuale incentiva la formazione e l'interesse degli studenti su tematiche extra-curriculari e incoraggia lo sviluppo di competenze nella ricerca autonoma delle fonti scientifiche, nel lavoro di gruppo, nella presentazione e nell'efficace comunicazione di informazioni scientificamente attendibili e comprovate. Si tratta di Margherita Bigossi, studentessa del quinto anno del Corso di Laurea in lingua inglese in Medicine and Surgery, e Nicola Coletta , studente del sesto anno del Corso di laurea in Medicina e chirurgia. I due studenti sono stati premiati dal campione olimpico di nuoto Gregorio Paltrinieri . Si tratta di uno studio che utilizza un plasmide codificante il gene umano di Sonic Hedgehog per stimolare, in modelli sperimentali in vivo, un processo angiogenico che risulta simile a quello delle malformazioni arterovenose cerebrali umane, che sono la prima causa di emorragia cerebrale non traumatica nei giovani adulti. Questo studio utilizza metodiche di biotecnologia innovativa, coerentemente con la missione della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, e contribuisce a migliorare le conoscenze sulla fisiopatologia delle malformazioni arterovenose cerebrali, con potenziali benefici diagnostici e terapeutici.

 

Un passaporto per salvare la Terra

by Federica Mancinelli | 26 aprile 2019 È il “Passaporto per la sostenibilità” una delle iniziative promosse dall’Alta Scuola per l’Ambiente dell’Università Cattolica (ASA) in occasione del Villaggio per la Terra, organizzato da Earth Day Italia insieme al Movimento dei Focolari, in svolgimento a Villa Borghese a Roma. Ogni bambina e bambino ricevono un “passaporto” da completare, “viaggiando” nelle 17 piazze animate tematicamente dagli studenti dell’Università Cattolica attraverso laboratori ed attività esperienziali e ideate per la comprensione degli obiettivi di sviluppo sostenibile. Le iniziative, dedicate a esplorare e approfondire l'Agenda ONU 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, promosse e sostenute dal Rettorato dell’Ateneo del Sacro Cuore, sono coordinate scientificamente dall’Alta Scuola per l'Ambiente (ASA) diretta dal professor Pierluigi Malavasi , Ordinario di Pedagogia generale e sociale della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università Cattolica. La ricerca si colloca nell’ambito del progetto Obiettivo 2030 ( www.obiettivo2030.it ) che Earth Day Italia ha lanciato con ASviS per promuovere e accelerare il raggiungimento dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Tutte le realtà indagate sono impegnate in diversi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile contemporaneamente, si va da un minimo di 3, ad alcune realtà che dichiarano di spendere il proprio impegno in tutti e 17 gli SDGs. Quello che emerge prioritariamente è la necessità, per le organizzazioni rispondenti, di poter accedere in modo tempestivo ad informazioni su bandi di finanziamento e incentivi, partecipare ad occasioni di incontro con le istituzioni e promuovere eventi in cui presentare le attività svolte. L’incoraggiante risposta, in termini di quantità e qualità, testimonia il particolare fermento sui 17 Obiettivi di Sviluppo sostenibile e le aspettative che gli enti nazionali del Terzo settore mostrano verso l’agenda ONU 2030.

 

La matita della musica

Milano La matita della musica Ridisegnare la spiaggia fra intrattenimento e rito: è il titolo dell’intervento che il professor Fausto Colombo ha tenuto in occasione della presentazione agli studenti del “Jova Beach Party”, l’evento di lancio del tour estivo di Jovanotti. maggio 2019 di Fausto Colombo * Un'occasione privilegiata quella che hanno avuto i 500 studenti di sei università milanesi (Statale, Cattolica, Bicocca, Bocconi, Politecnico, Iulm) ad incontrare Jovanotti lo scorso 15 maggio. Alla presentazione del tour estivo dell'artista in 16 spiagge italiane più Plan de Corones - il "Jova Beach Party" - nell'Aula Magna dell'Università degli studi di Milano si sono alternati sul palco sei docenti dei rispettivi atenei che hanno approfondito le sfide di questa nuova avventura. Per l'Università Cattolica è intervenuto il professor Fausto Colombo , docente di Teoria della comunicazione e dei media e direttore del dipartimento di Scienze della comunicazione dello spettacolo, di cui riportiamo gli spunti offerti alla platea. Woodstock e l’Isola di Wight, che hanno aperto la stagione di queste grandi manifestazioni, erano non-luoghi, che la musica ha vivificato e trasformato in spazi sacri per la celebrazione del suono, della condivisione e della vita. Per questo ho ancora nei miei occhi una scena che considero molto italiana: una barca che si avvicina a una spiaggia con sopra alcuni migranti che hanno tentato la fortuna in mare. Un’opportunità Dunque trasformare la spiaggia-confine con la musica significa riempirla di contenuti che trasformano il confine in un luogo di incontro e di scambio anziché in una barriera, e di questo c’è un grande bisogno oggi.

 

A lezione con Gomez e Corcione

by Elisa Belussi | 28 marzo 2019 Passione, impegno e adattamento sono tra i requisiti più importanti per la professione, soprattutto ora che l’informazione si spinge sempre più oltre i canoni tradizionali, abbandonando la carta a favore del web. Sapersi cimentare nei campi più disparati, mettersi in gioco e lavorare in squadra: caratteristiche fondamentali per Peter Gomez , direttore de ilfattoquotidiano.it, tra i primi ospiti del ciclo di incontri, introdotto da Gerolamo Fazzini del quotidiano Avvenire. Oggigiorno, infatti, l’informazione sta vivendo una fase in cui il giornalismo a stampa ha ancora un peso politico rilevante, ma la rete si sta facendo sempre più spazio, affiancata dalla televisione. Ovviamente, nel passaggio dalla dimensione cartacea all'online l’informazione cambia sfumatura, pubblico e contenuti: se il primo è fortemente identitario, il secondo è più eterogeneo, multisfaccettato, di semplice e rapida lettura. Open.online, diretto da Massimo Corcione e fondato da Enrico Mentana , è un giornale online che si pone l’obiettivo di coinvolgere i giovani nel vasto mondo dell’informazione, proponendo articoli e servizi brevi, interagendo ampiamente con i propri lettori tramite i social. Corcione interpreta il giornalista come una figura poliedrica, in grado di cogliere i tanti aspetti di una carriera sempre più multidisciplinare. Come i relatori hanno sostenuto durante l’incontro, per essere giornalista ormai non basta più saper scrivere, ma sapersi adattare con le diverse realtà del settore, proponendosi come un professionista a 360°, in grado di interfacciarsi con quante più realtà possibile.

 

Se gli studenti danno i voti

didattica Se gli studenti danno i voti Anche quest’anno, con un doppio questionario reperibile su iCatt, gli iscritti potranno contribuire alla valutazione della didattica e delle modalità di svolgimento degli esami. maggio 2019 Anche gli studenti che vivono in prima persona l’Università possono dare indicazioni o suggerimenti utili per migliorarne la qualità della formazione e dei servizi. Come? Ad esempio dedicando un tempo adeguato - in media pochi minuti - alla compilazione di due questionari: uno dedicato alla valutazione dei corsi, l’altro della cosiddetta esperienza d’esame. Il primo questionario, obbligatorio per perfezionare l'iscrizione on line agli esami, è proposto agli studenti ormai da molti anni, anche sulla base delle indicazioni dall'Anvur, l’Agenzia Nazionale di Valutazione dell'Università e della Ricerca. I dati raccolti, trattati in forma anonima e riservata secondo la normativa vigente in tema di privacy, sono poi resi disponibili alle facoltà dal Nucleo di valutazione c on l’obiettivo di migliorare ulteriormente la programmazione dei corsi nei metodi e nei contenuti. L’anno scorso, il questionario di valutazione della didattica ha prodotto - per le sedi di Milano, Brescia, Piacenza-Cremona - 3.112 report, che nell’84% dei casi contenevano anche almeno un commento; 3744 report sono stati elaborati per i corsi della facoltà di Medicina e chirurgia della sede di Roma. Per quanto riguarda l’esperienza di esame i quasi 65mila questionari raccolti hanno permesso di rilevare una significativa soddisfazione per l’esperienza d’esame (86,7%) e per la congruenza fra le indicazioni per il sostenimento dell’esame - materiale bibliografico (95,1%) e CFU (85%) - e ciò che è stato chiesto.

 

Adolescenti a colpi di like

Milano Adolescenti a colpi di like Dopo l’edizione di febbraio a Milano, che ha accolto 1.200 professori ed esperti all’Università Cattolica, “Parole a scuola” sbarca a Bari con una cospicua presenza di docenti Unicatt. novembre 2018 Dopo l’Università Cattolica a Milano, Parole a scuola fa tappa a Bari. Ma la partecipazione dell’Ateneo all’evento sarà comunque cospicua, con 14 docenti presenti con le loro competenze alla kermesse di Parole O_Stili. Organizzato da Associazione Parole O_Stili , Università Cattolica , Istituto Giuseppe Toniolo in collaborazione con Miur e Corecom Puglia , “Parole a scuola” si svolgerà a Bari (Fiera del Levante) venerdì 30 novembre . Insieme a lui Daniele Doesn’t Matter - star di YouTube, racconterà, con il suo taglio ironico e divertente, gli aspetti più particolari delle vite connesse dei ragazzi. Un Manifesto composto da dieci semplici principi di stile a cui ispirarsi per ristabilire un contatto diretto, sincero e fondato sui valori nobili dello sport, così da evitare un linguaggio ostile nel tifo e nella comunicazione. paroleascuola #paroleostili #manifesto #studenti Facebook Twitter Send by mail LA CATTOLICA A BARI L’Università Cattolica sarà presente a Bari con 14 docenti che parteciperanno ai diversi panel in programma a Parole a scuola.

 

Festa di laurea in toga e tocco

Piacenza Festa di laurea in toga e tocco Nella cattedrale della città, 300 laureati magistrali e triennali celebreranno sabato 23 giugno il traguardo raggiunto. L’ inspirational speech sarà tenuto quest’anno dal laureato della sede di Piacenza dell’Ateneo Mattia Macellari di Assolombarda. giugno 2018 Il solenne scenario della Cattedrale di Piacenza farà da sfondo sabato 23 giugno prossimo, a partire dalle 15.30, alla festa di laurea dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Un’iniziativa che celebra pubblicamente l’importante traguardo raggiunto dai laureati triennali e magistrali dello scorso anno accademico della sede di Piacenza e Cremona. Dopo l’accoglienza all’ingresso della Basilica, alle 15.30 il vescovo della Diocesi di Piacenza-Bobbio monsignor Gianni Ambrosio presiederà la santa messa. A seguire i presidi delle tre facoltà piacentine Anna Maria Fellegara , Marco Trevisan e Luigi Pati , oltre al presidente del corso di laurea in Giurisprudenza Antonio Giuseppe Maria Chizzoniti , daranno il benvenuto agli oltre 300 laureati presenti, alle loro famiglie e a tutta la comunità universitaria. L’« inspirational speech », sarà tenuto quest’anno da Mattia Macellari , laureatosi nel 2001 alla facoltà di Economia e Commercio della sede di Piacenza e che oggi è imprenditore, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Assolombarda e di Assolombarda Servizi.

 

In rete per fare volontariato

Brescia In rete per fare volontariato Al via il progetto “VolontariaMente in rete” con cui la facoltà di Psicologia promuove l’inserimento dei propri studenti all’interno delle realtà associative della città. Numeri che si sposano con quei “3.838 enti non profit registrati a Brescia alla data 31 dicembre 2017, ovvero più del 14% del totale presente in Lombardia” come dichiarato dalla consigliera di CSV e terzo settore Margherita Rocco . Da questi dati l’Ateneo ha avviato la creazione del progetto che farà incontrare l’offerta degli studenti con la costante richiesta espressa da parte delle associazioni. Tutto ciò avverrà anche grazie alla presenza dei due tutor Alessandra Scollato , Psicologa di Comunita e Tutor degli studenti della Facolta di Psicologia e Federico Maffezzoni , laureato alla Cattolica in Psicologia degli interventi clinici nei contesti sociali. Ai due è affidato il compito di “essere punti di riferimento e indirizzare ogni partecipante verso la realtà più adatta, sia per in termini di competenze acquisite sia a livello di inclinazioni personali. L’effetto positivo sarà duplice secondo Silvia Bonizzoni , dirigente responsabile del Settore Servizi Sociali per la Persona, la Famiglia e la Comunita del Comune di Brescia. “Per gli studenti la possibilità di sperimentare sul campo le skills relazionali fondamentali per la futura professione, mentre per una città come la nostra, in cui l’80% dei servizi di prossimità è reso possibile grazie al volontariato, questo significa un’iniezione di nuove e fresche energie”.

 

Efsa apre le porte agli studenti della Cattolica

Cremona Efsa apre le porte agli studenti della Cattolica Cibo e rischi: gli studenti si confrontano con esperti dell’EFSA – Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare. giugno 2018 Si sono aperte le porte dell’ EFSA , l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare con sede a Parma, per un gruppo di studenti del corso di laurea magistrale in “Agricultural and Food Economics ” della facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali dell’Università Cattolica del campus di Cremona. Accompagnati dalla Dott.ssa Daniela Bassi , ricercatrice della facoltà, hanno avuto la possibilità di seguire seminari sul tema della sicurezza alimentare e della valutazione del rischio e ascoltare relatori di grande esperienza internazionale provenienti dalle diverse unità dell’Efsa. Un’esperienza stimolante e di respiro europeo, a contatto con professionisti competenti e coinvolti attivamente nelle questioni dell’Unione europea. Agli studenti è stata spiegata dettagliatamente la complessa struttura e i valori sui quali si basa l’intera attività dell’EFSA, ente preposto a garantire la massima sicurezza degli alimenti immessi sul mercato ed i potenziali pericoli che rappresentano per il consumatore. La collaborazione tra Università Cattolica ed EFSA continua sotto forma di proposte e opportunità di stage e lavoro per giovani neolaureati e per studenti che scelgono questo organismo europeo per la loro tesi di laurea. efsa #studenti #visita #sicurezzalimentare Facebook Twitter Send by mail.

 

Adotta uno studente

Ateneo Adotta uno studente Educatt lancia un progetto dal grande valore sociale: grazie al marchio Casa Fogliani e ai proventi della vendita dei prodotti doc, ogni anno sarà accompagnato per tutto il percorso universitario un giovane in estrema difficoltà economica. Acquistando i prodotti del marchio Casa Fogliani è possibile contribuire al sostegno economico di giovani bisognosi che intendono affrontare gli studi universitari. A partire dalla suggestiva Villa signorile settecentesca di Castelnuovo Fogliani ad Alseno, in provincia di Piacenza, Educatt ha realizzato una vera e propria officina creativa capace di valorizzare risorse e attività, attraverso iniziative ad alto valore sociale . L’ultima sfida lanciata dalla Fondazione è quella di recuperare, “adottando” per tutto il percorso universitario, uno studente all’anno che si trovi in estrema difficoltà , un giovane che neppure potrebbe iscriversi all’Università Cattolica, che vuole essere università di tutti coloro che abbiano desiderio di crescita e formazione integrale. Per valorizzare il progetto di Casa Fogliani sono stati aperti nell’Università Cattolica di Milano e Piacenza (e presto anche nelle sedi di Roma e Brescia) degli Shop , dove è possibile acquistare i prodotti del marchio. Altri canali di vendita sono le mense e i bar gestiti da Educatt e alcuni locali selezionati a Milano e in Lombardia, oltre alla vendita online sul sito ufficiale. Per il periodo natalizio sono stati confezionati cesti e panettoni artigianali che per le prossime settimane affiancheranno i salumi, i formaggi e le birre artigianali presenti sul listino tutto l’anno.

 

Collegi, tra digitale e public speaking

Milano Collegi, tra digitale e public speaking Sono ripresi i cicli di approfondimento per i collegi dell’Università Cattolica: incontri con i professionisti ed esperti di vari settori tra attualità, solidarietà e mondo digitale. Percorsi che affiancano allo studio l’approfondimento culturale. by Martina Vodola | 15 novembre 2018 Anche quest’anno i percorsi di approfondimento dei collegi dell’Università Cattolica offrono agli studenti la possibilità di partecipare a una serie di appuntamenti su temi trasversali di interesse, tenuti da professori e professionisti del settore in grado di offrire preziosi spunti di riflessione. Infine, la sera di mercoledì 14 novembre al collegio Marianum Ruben Razzante , docente di Diritto dell’Informazione, e Ivano Zoppi , presidente di Pepita Onlus, hanno tenuto un incontro su cyberbullismo e privacy on line, un’occasione per riflettere sull’esposizione della nostra vita provata nell’era digitale e dei social. collegi #studenti #digitale Facebook Twitter Send by mail.

 

Diabete, il ruolo della famiglia

La Giornata Mondiale del Diabete quest’anno è stata dedicata in particolare alle famiglie: lo slogan della Giornata è, infatti, “The Family and Diabetes”, per promuovere il ruolo della famiglia nella gestione, cura e prevenzione del diabete. Tutte le famiglie possono essere potenzialmente colpite dal diabete e quindi la conoscenza dei fattori di rischio per tutti i tipi di diabete è essenziale per rilevarlo precocemente. Dopo aver rilevato i dati antropometrici (peso e altezza) e misurata la pressione arteriosa, gli specialisti diabetologi del Gemelli hanno valutato gratuitamente il rischio di sviluppare la malattia e fornire indicazioni sulla prevenzione del diabete e sull’educazione a un corretto stile di vita. Grande la partecipazione all'iniziativa con 572 screening con glicemia, 7 casi di prediabete, 2 casi probabili neodiagnosi di diabete (da confermare mediante analisi di laboratoriio) e 17 casi di diabete scompensato, individuati grazie alla misura dell'emoglobina glicosilata e indirizzati con urgenza ad una visita diabetologica. diabete #worlddiabetesday #medicina #studenti Facebook Twitter Send by mail THE WORLD DIABETES DAY Il diabete è una malattia caratterizzata da livelli alti di glucosio nel sangue. Oltre 425 milioni di persone hanno oggi il diabete, la maggior parte di questi casi sono diabete di tipo 2, che può essere ritardato e a volte prevenuto attraverso un'attività fisica regolare ed una dieta sana ed equilibrata. All’estero il costo dell'iniezione di insulina e del monitoraggio giornaliero della glicemia può consumare la metà del reddito medio familiare e l'accesso ai farmaci per il diabete è fuori dalla portata di troppe persone.

 

Per una nuova stagione dell'accoglienza

Roma Per una nuova stagione dell'accoglienza Domenica 9 dicembre grande partecipazione per la tradizionale Cena di Natale con gli ospiti della Villetta della Misericordia, gli anziani soli del quartiere e le famiglie della Scuola della Pace. La Santa Messa nella Chiesa centrale della sede. Claudio Giuliodori , Assistente Ecclesiastico generale dell’Università Cattolica ha definito la Villetta della Misericordia, la struttura all’interno del Campus della sede di Roma che dal settembre 2016 ospita persone senza fissa dimora, nell’omelia della Santa Messa celebrata domenica 9 dicembre nella Chiesa centrale. Il Vescovo Giuliodori ha sottolineato "l'importanza di momenti come questo, in tempi difficili come quelli in cui stiamo vivendo, dove le vie tortuose divenute diritte non sempre implicano un incontro tra persone diverse". A conclusione della Liturgia Eucaristica, è stato ricordato come in questo principio di inverno a Roma abbiano già perso la vita due persone senza fissa dimora a causa del freddo e quanto sia necessario vivere una nuova stagione dell'accoglienza. La cena, gentilmente offerta da EDUcatt con il prezioso contributo della ditta Pellegrini, è stata preceduta dalla Liturgia Eucaristica della II Domenica di Avvento, molto partecipata e animata dal Coro degli studenti della sede di Roma dell’Ateneo. Il bel clima di festa è stato sostenuto anche dalla tombolata finale, durante la quale Babbo Natale ha consegnato a tutti gli ospiti i tanto attesi premi, offerti dalla Direzione di Sede dell'Università Cattolica.

 

Stimmatine, la festa dei 30 anni

educatt Stimmatine, la festa dei 30 anni Il collegio femminile milanese, diretto dalla novantenne suor Imelde, iniziò la sua attività nel 1988 e ospita oggi settanta studentesse, provenienti da tutta Italia e anche dall’estero, iscritte in Cattolica e nei diversi atenei della metropoli. by Valentina Giusti | 31 maggio 2018 Il 3 novembre 1988 dodici studentesse vengono accolte nel Collegio universitario delle Suore Stimmatine di Milano. Per loro c’è suor Imelde , poco più che novantenne, che da trent’anni accoglie le studentesse nella residenza che ancora dirige e amministra. Le Suore Stimmatine, conosciute anche come Povere Figlie delle Sacre Stimmate di San Francesco d'Assisi – il cui ordine riceve l’approvazione pontificia ufficiale centotrenta anni fa (nel 1888) –, si dedicano all’istruzione e alla gestione di scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado per volere della fondatrice, Anna Lapini. Quello che però di fatto contraddistingue questa realtà è il modello di vita attivo, semplice e famigliare che caratterizza tutte le componenti del Collegio, prima fra tutte Suor Imelde (che è stata intervistata proprio in occasione del trentennale). La neonata comunità diventa nel corso degli anni punto di riferimento per la gente di Firenze, che le si affida in momenti di debolezza e pericolo (come le epidemie di colera). Dieci anni prima la donna e le sue compagne avevano emesso la professione di voti temporanei di fronte all’arcivescovo di Firenze Ferdinando Minucci, prendendo l'abito del terz'ordine regolare di san Francesco d'Assisi, dando vita alla congregazione delle Suore Stimmatine.

 

Mostra, gli studenti rileggono Jünger

Brescia Mostra, gli studenti rileggono Jünger È parte integrante del Brescia Photo Festival e ispirata alle immagini fotografiche realizzate dal filosofo. Fino al 1 giugno nel corridoio montiniano è visibile la mostra “Immagini oltre la storia. by Bianca Martinelli | 17 maggio 2018 Anche la Cattolica ha dato il suo contributo all’edizione 2018 del Brescia Photo Festival, e lo ha fatto con un mostra tematica interamente curata dagli studenti di Storia dell’arte contemporanea del corso di laurea in Scienze e tecnologie dell’arte e dello spettacolo (Stars). Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza del direttore di sede Giovanni Panzeri , del direttore di Brescia Musei Luigi di Corato e dei docenti del Dipartimento di Storia dell’Arte Contemporanea Elena Di Raddo , Kevin McManus e MariaCristina Maccarinelli . La riflessione che ne è scaturita ha portato i neo-curatori alla declinazione contemporanea di quei contenuti storici e di quel metodo di utilizzo delle immagini fotografiche. Presente inoltre anche un’istallazione video realizzata da Antonio Donato , con la collaborazione di Kevin Bellò , studenti del corso di Milano, utilizzando una sequenza di immagini tratte da opere cinematografiche. artecontemporanea #storiadellarte #mostra #studenti #bresciaphotofestival Facebook Twitter Send by mail.

 

Open Day, la scelta del futuro

Roma Open Day, la scelta del futuro Venerdì 18 maggio dalle ore 9.30 nella Giornata di orientamento preuniversitario la presentazione dell'offerta formativa delle Facoltà di Economia e Medicina e chirurgia . by Federica Mancinelli | 11 maggio 2018 Progettare insieme il percorso universitario: questa l’idea che muove le Giornate di orientamento dell’Università Cattolica riservate alle aspiranti matricole e alle loro famiglie. Per la Facoltà di Economia, alle ore 10.00 e alle ore 15.00 , nell’Aula 6 del Polo Universitario “Giovanni XXIII” verrà presentato il Corso di laurea triennale in Economia e gestione dei servizi (profili in Management per l'impresa, Management per la sanità e Servizi professionali). Contemporaneamente in Aula Bausola si svolgerà la presentazione dei Corsi di laurea delle Professioni sanitarie della riabilitazione e delle Professioni sanitarie della prevenzione. Alle ore 15.00 in Aula Bausola si terrà un incontro dedicato alle famiglie delle aspiranti matricole dal titolo “Genitori in Ateneo”, un’occasione per conoscere l’Ateneo per accompagnare i propri figli nella scelta universitaria, conoscere tutti i servizi offerti dall’Ateneo e le opportunità del mondo del lavoro. Alle ore 15.00 in Aula 5 gli studenti del quarto anno delle scuole superiori potranno partecipare all’incontro "E adesso…cosa faccio? Dal mondo della scuola al mondo dell’Università” con un esperto di orientamento che traccerà le tappe principali verso la scelta universitaria. Per ulteriori informazioni si può consultare il sito istituzionale dedicato agli studenti delle scuole superiori: http://studentiscuolesuperiori.unicatt.it/triennali-come-incontrarci-open-day-roma e contattare il Servizio Orientamento della sede di Roma dell’Università Cattolica: orientamento-rm@unicatt.it - telefono 06-30155720-6809.

 

Piano City, pane per i vostri sensi

Milano Piano City, pane per i vostri sensi Torna anche in aula magna uno degli eventi della kermesse milanese dedicata a far risuonare il pianoforte per vie e palazzi della città. maggio 2018 di Elisa Teneggi * Il 19 maggio, dalle 10 alle 13, torna nell’aula magna della sede milanese dell’Università Cattolica, Piano City, la manifestazione che mira a far risuonare le vie della città, con le note del pianoforte, a cui è dedicato l’evento. Seguendo il medesimo principio ispiratore dei Dialoghi in forma di concerto e del corso di Linguaggi musicali in prospettiva storica, il nostro sarà un omaggio dinamico, dialogico, che vedrà la presenza di studenti ed esecutori alternarsi a più riprese sul palco. Un progetto, dunque, più che un evento isolato, un percorso che si è posto, allo stesso momento della sua nascita, una meta asintotica, e per questo ambiziosa: raggiungere quel punto che tutti ci unisce, recuperare la convergenza di tutte le arti. I partecipanti provengono, infatti, dalle più diverse facoltà, quelle che a mensa di solito evitano di sedersi una di fianco all’altra, o che per sedi di corso diverse non notano nemmeno la reciproca esistenza. Ragazzi e ragazze che passano la giornata con le cuffie nelle orecchie, e che hanno deciso di spendere quei due spiccioli in più a tariffa agevolata per potersi scaricare offline le playlist di Spotify. Ma che hanno anche pensato che, forse, era il caso di saperne un po’ di più della musica, quella cosa pervasiva e troppo poco conosciuta che accompagna ogni momento della nostra giornata.

 

Studenti con Liliana Segre

Milano Studenti con Liliana Segre In Aula Magna un’iniziativa per i ragazzi delle scuole superiori milanesi e alcuni universitari dell’Ateneo per fare memoria delle leggi razziali. maggio 2018 Sono passati ottant’anni da una delle pagine più buie della nostra storia: quella delle “leggi razziali”. Nell’allora Regno d’Italia, con l’emanazione dei “provvedimenti per la tutela della razza”, dal settembre 1938, il regime fascista scatenò una persecuzione giuridica nei confronti dei cittadini italiani considerati di razza ebraica. Ne restò escluso il solo diritto alla vita, anch’esso annientato nel buio biennio della Repubblica di Salò quando si realizzò una vera e propria caccia all’ebreo da parte dei nazisti, con la complicità dei repubblichini». Saverio Gentile sarà uno dei relatori dell’iniziativa promossa dalla Prefettura di Milano giovedì 10 maggio , ospitata nell’Aula Magna della sede di largo Gemelli dell’Università Cattolica. Il convegno “ A ottant'anni dall'emanazione delle leggi razziali: istituzioni e societa' per una memoria attiva ” è riservato agli studenti delle scuole superiori milanesi e ad alcuni universitari dell’Ateneo e sarà introdotto e coordinato da Ferruccio De Bortoli , presidente della Fondazione Memoriale della Shoah di Milano. Seguiranno gli interventi della senatrice a vita Liliana Segre , del primo presidente emerito della Corte di Cassazione Giovanni Canzio , del ricercatore della facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica Saverio Gentile , e dello storico Michele Sarfatti .

 

Go top